SEQUESTRO 250MILA GIOCATTOLI TOSSICI MADE IN CINA A TREVISO

0

20/09/2010 La guardia di finanza di Treviso ha sequestrato circa 250 mila giocattoli realizzati con materiale altamente tossico, provenienti dalla Cina, in procinto di essere distribuiti nel nord-est, riproducenti noti marchi di fabbrica falsi e privi delle previste certificazioni di sicurezza comunitarie. L’operazione, che ha portato a due denunce, è partita con il controllo di un furgone nei pressi del casello autostradale di Venezia est. Nel mezzo c’erano giocattoli privi di marcatura Ce, in violazione delle norme comunitarie circa la sicurezza dei prodotti, e altro materiale contraffatto, circa 5 mila confezioni di giocattoli di note case produttrici ‘contraffatti’. I finanzieri sono quindi risaliti alla sede della ditta, a Vedelago (Treviso), e poi ad un magazzino di Montebelluna dove erano stoccate le decine di migliaia di giocattoli sprovvisti dei requisiti minimi per la commercializzazione. Tra questi anche 200 false pistole Beretta ad aria compressa, complete di puntatore laser e ‘pallini’.

rielaborato da Michele Pappacoda