Sorrento, buon turismo tra le criticità della Naspi e le immense potenzialità del territorio al Convegno Chiavi d’Oro.

0

– di Salvatore Caccaviello –
Sorrento – Un vero successo il convegno organizzato ieri dalle Associazione portieri di albergo, Chiavi d’Oro FAIPA e Le Chiavi d’Oro Campania Felix. L’evento che aveva come temi portanti: “Parole per un futuro possibile” ed “Una nuova visione del turismo in Italia e la Naspi” si è tenuto nella sala Carlo Di Leva presso l’Azienda Autonoma di Soggiorno. Dopo l’indroduzione, insieme a Roberto Sabatini presidente FAIPA, di Mauro Di Maio, presidente Le Chiavi d’Oro Campania Felix , ha fatto seguito il saluto del Sindaco di Sorrento Avv. Giuseppe Cuomo che si è intrattenuto sull’argomento relativo alle” scelte” per il futuro del turismo. Seguivano gli interventi del Sindaco di Ravello,Paolo Vuilleumier e del consulente turistico alberghiero, Michele Guglielmi che attiravano l’attenzione dell’affollata sala, su tematiche relative al “territorio” ed alle sue risorse tramite le quali migliorare ulteriormente l’offerta turistica locale. Fugace , per ulteriori impegni,ma coinciso l’intervento del Senatore Sergio Puglia, (M5S) circa la problematica Naspi ed i prossimi impegni in tal senso da parte dei parlamentari pentastellati. Dal turismo slow a quello ecocastronomico, evidenziando il fattore cibo come testimonianza dei territori, efficace e di enorme interesse l’illustrazione effettuata dal presidente della Slow Food Penisola Sorrentina e Capri, Mauro Avino , circa la potenzialità della nostra agricoltura. Ridare valore alle tradizioni locali ed ai prodotti tipici, rispettando il territorio e chi li produce rappresenta senz’altro una ulteriore risorsa per incrementare l’offerta turistica.- Faceva poi seguito un’affascinante racconto dal titolo ” il coraggio” di osare e di dire basta relativo alla storia degli ultimi cento anni del nostro Paese.Tramite il quale Francesco Pinto, scrittore e dirigente Rai, trasportava i presenti in un viaggio dalla fine dell’ottocento fino agli anni ottanta. Evidenziando le potenzialità e l’ingegno del popolo italiano che quando ha la possibilità di esprimersi non è secondo a nessuno. Caratteristiche che in modo evidente sono andate affievolendosi negli utimi decenni compromettendo la crescita dell’economia ma che bisogna senz’altro recuperare.- Un’analisi attenta del momento critico del turismo italiano che da una posizione primeggiante, negli ultimi decenni, è scivolato nelle retrovie della classifica mondiale, a favore di quello francese . Capire le ragioni di tale defaillance è stato il motivo trainante dell’intervento di Salvatore Giannella. Scrittore e giornalista direttore de L’Europeo, di Genius e di Airone che inoltre si è soffermato su fattori fondamentali quali la bellezza, la educazione e la poesia senza i quali il turismo declina e muore.- Un emozionato Giovanni Cafagna leader dell’Associazione nazionale” Lavoratori Stagionali” ha illustrato il momento critico che vivono le decine di migliaai di lavoratori del settore turistico, a causa del nuovo sussidio di disoccupazione” Naspi”. Assurdo provvedimento varato con la nuova Riforma del Lavoro dal Governo Renzi che dimezza i mesi di disoccupazione supportati dal nuovo sussidio. – Di nuovo la” Bellezza”, quella interiore, che in modo esaltante,è stato l’argomento del coinvolgente intervento di Tiziana Laterza ,hotel manager presso il G.H. Excelsior Vittoria di Sorrento. Un elemento fondamentale che non capita ma si forma che se abbinata ad una innata sensibilità costituiscono un binomio perfetto per coloro che si apprestano o già praticano l’arte dell’ospitalità. Inoltre a proposito di sensibilità, il contributo di Rosina Astarita insegnate scuola primaria che emozionado i presenti si è soffermata sul concetto della” gentilezza”, elemento fondamentale nel praticare un buon turismo. Mario Mormone su “eventi e musica”,Gino Fienga per il” crowdfunding” ed infine la scuola come” alternanza al lavoro” con Rosa Cirillo, dirigente scolastica, Istituto Polispecialistico San Paolo di Sorrento.- Una mattinata intensa, trascorsa a pieno ritmo e condotta con maestrìa da Mauro Di Maio che con interventi opportuni ha sempre mantenuto alto il livello della discussione. Una importante occasione di confronto tra esperti ed operatori del settore per definire nuovi approcci per rispondere alle sfide future del mercato.Nell’augurare un costante buon lavoro a tutti coloro che con passione e dedizione mettono a disposizione le loro professionalità per raggiungere tali obbiettivi, visto il brillante risultato conseguito, non ci resta che augurare al presidente Di Maio,di riproporre in futuro tale importante appuntamento. – 22 novembre 2015 – salvatorecaccaviello- di Salvatore Caccaviello –
Sorrento – Un vero successo il convegno organizzato ieri dalle Associazione portieri di albergo, Chiavi d’Oro FAIPA e Le Chiavi d’Oro Campania Felix. L’evento che aveva come temi portanti: “Parole per un futuro possibile” ed “Una nuova visione del turismo in Italia e la Naspi” si è tenuto nella sala Carlo Di Leva presso l’Azienda Autonoma di Soggiorno. Dopo l’indroduzione, insieme a Roberto Sabatini presidente FAIPA, di Mauro Di Maio, presidente Le Chiavi d’Oro Campania Felix , ha fatto seguito il saluto del Sindaco di Sorrento Avv. Giuseppe Cuomo che si è intrattenuto sull’argomento relativo alle” scelte” per il futuro del turismo. Seguivano gli interventi del Sindaco di Ravello,Paolo Vuilleumier e del consulente turistico alberghiero, Michele Guglielmi che attiravano l’attenzione dell’affollata sala, su tematiche relative al “territorio” ed alle sue risorse tramite le quali migliorare ulteriormente l’offerta turistica locale. Fugace , per ulteriori impegni,ma coinciso l’intervento del Senatore Sergio Puglia, (M5S) circa la problematica Naspi ed i prossimi impegni in tal senso da parte dei parlamentari pentastellati. Dal turismo slow a quello ecocastronomico, evidenziando il fattore cibo come testimonianza dei territori, efficace e di enorme interesse l’illustrazione effettuata dal presidente della Slow Food Penisola Sorrentina e Capri, Mauro Avino , circa la potenzialità della nostra agricoltura. Ridare valore alle tradizioni locali ed ai prodotti tipici, rispettando il territorio e chi li produce rappresenta senz’altro una ulteriore risorsa per incrementare l’offerta turistica.- Faceva poi seguito un’affascinante racconto dal titolo ” il coraggio” di osare e di dire basta relativo alla storia degli ultimi cento anni del nostro Paese.Tramite il quale Francesco Pinto, scrittore e dirigente Rai, trasportava i presenti in un viaggio dalla fine dell’ottocento fino agli anni ottanta. Evidenziando le potenzialità e l’ingegno del popolo italiano che quando ha la possibilità di esprimersi non è secondo a nessuno. Caratteristiche che in modo evidente sono andate affievolendosi negli utimi decenni compromettendo la crescita dell’economia ma che bisogna senz’altro recuperare.- Un’analisi attenta del momento critico del turismo italiano che da una posizione primeggiante, negli ultimi decenni, è scivolato nelle retrovie della classifica mondiale, a favore di quello francese . Capire le ragioni di tale defaillance è stato il motivo trainante dell’intervento di Salvatore Giannella. Scrittore e giornalista direttore de L’Europeo, di Genius e di Airone che inoltre si è soffermato su fattori fondamentali quali la bellezza, la educazione e la poesia senza i quali il turismo declina e muore.- Un emozionato Giovanni Cafagna leader dell’Associazione nazionale” Lavoratori Stagionali” ha illustrato il momento critico che vivono le decine di migliaai di lavoratori del settore turistico, a causa del nuovo sussidio di disoccupazione” Naspi”. Assurdo provvedimento varato con la nuova Riforma del Lavoro dal Governo Renzi che dimezza i mesi di disoccupazione supportati dal nuovo sussidio. – Di nuovo la” Bellezza”, quella interiore, che in modo esaltante,è stato l’argomento del coinvolgente intervento di Tiziana Laterza ,hotel manager presso il G.H. Excelsior Vittoria di Sorrento. Un elemento fondamentale che non capita ma si forma che se abbinata ad una innata sensibilità costituiscono un binomio perfetto per coloro che si apprestano o già praticano l’arte dell’ospitalità. Inoltre a proposito di sensibilità, il contributo di Rosina Astarita insegnate scuola primaria che emozionado i presenti si è soffermata sul concetto della” gentilezza”, elemento fondamentale nel praticare un buon turismo. Mario Mormone su “eventi e musica”,Gino Fienga per il” crowdfunding” ed infine la scuola come” alternanza al lavoro” con Rosa Cirillo, dirigente scolastica, Istituto Polispecialistico San Paolo di Sorrento.- Una mattinata intensa, trascorsa a pieno ritmo e condotta con maestrìa da Mauro Di Maio che con interventi opportuni ha sempre mantenuto alto il livello della discussione. Una importante occasione di confronto tra esperti ed operatori del settore per definire nuovi approcci per rispondere alle sfide future del mercato.Nell’augurare un costante buon lavoro a tutti coloro che con passione e dedizione mettono a disposizione le loro professionalità per raggiungere tali obbiettivi, visto il brillante risultato conseguito, non ci resta che augurare al presidente Di Maio,di riproporre in futuro tale importante appuntamento. – 22 novembre 2015 – salvatorecaccaviello