Coppia di Capri a Parigi: “Stiamo bene ma la paura è stata enorme. Dal nostro hotel via vai di ambulanze”

0

– Sono diversi i capresi in vacanza o per lavoro in questi giorni a Parigi, una città completamente stravolta dopo il gravissimo attentato terroristico di ieri sera. Tra questi Francesca Di Pino e Francesco Di Sarno, giovane coppia di Capri che sta trascorrendo un periodo nella capitale francese con il loro bambino. Stanno bene ma la paura è stata enorme.
“Qui – racconta Francesco – c’è ancora molta tensione in strada. Ieri sera enorme paura e un clima di allarme. C’era tanta gente che correva. Fortunatamente non abbiamo visto gli incidenti perché eravamo già in hotel, però posso dire che dalla finestra si notavano auto di polizia, ambulanze e pompieri che andavano su e giù dai vicini ospedali. Per precauzione oggi restiamo in albergo a Parc de la Villette avendo anche un bambino piccolo. Per di più hanno cancellato tutti gli eventi di un convegno a cui stiamo partecipando, ‘airbnbopen2015’. Oggi avevamo escursioni in varie zone di Parigi, tutto annullato, ma contiamo domani di poterci spostare. Il clima è pesante ma l’importante è mantenere la calma”, conclude Francesco.
– di Giuseppe Catuogno – INFORMATORE POPOLARE- Sono diversi i capresi in vacanza o per lavoro in questi giorni a Parigi, una città completamente stravolta dopo il gravissimo attentato terroristico di ieri sera. Tra questi Francesca Di Pino e Francesco Di Sarno, giovane coppia di Capri che sta trascorrendo un periodo nella capitale francese con il loro bambino. Stanno bene ma la paura è stata enorme.
“Qui – racconta Francesco – c’è ancora molta tensione in strada. Ieri sera enorme paura e un clima di allarme. C’era tanta gente che correva. Fortunatamente non abbiamo visto gli incidenti perché eravamo già in hotel, però posso dire che dalla finestra si notavano auto di polizia, ambulanze e pompieri che andavano su e giù dai vicini ospedali. Per precauzione oggi restiamo in albergo a Parc de la Villette avendo anche un bambino piccolo. Per di più hanno cancellato tutti gli eventi di un convegno a cui stiamo partecipando, ‘airbnbopen2015’. Oggi avevamo escursioni in varie zone di Parigi, tutto annullato, ma contiamo domani di poterci spostare. Il clima è pesante ma l’importante è mantenere la calma”, conclude Francesco.
– di Giuseppe Catuogno – INFORMATORE POPOLARE