Piano di Zona S2: le principali novità della nuova programmazione

0

Il Piano di Zona Ambito S2 comunica che il Coordinamento istituzionale dell’Ambito ha approvato la programmazione della Terza Annualità del Secondo Piano Sociale Regionale.
Tra gli aspetti maggiormente significativi della programmazione 2015 dell’Ambito S2 si rilevano il finanziamento di nuove progettualità come i Lavori di Pubblica Utilità e Contributi economici indiretti alle famiglie indigenti (interventi sulla povertà).
Inoltre, sono stati potenziati i fondi per l’Assistenza scolastica ai disabili gravi e sarà rifinanziato lo Sportello informativo per Stranieri.
Per quel che riguarda la disabilità e l’estrema povertà il Piano di Zona ha una particolare attenzione sia programmatica che organizzativa. Infatti, per quel che riguarda l’assistenza ai disabili gravi è stato già affidato il Servizio di intervento nelle scuole, mentre per l’estrema povertà è stato programmato un incontro il giorno 20 novembre prossimo, un tavolo interistituzionale (Piano di Zona, associazioni di volontariato e solidarietà sociale, Asl, associazioni religiose). Il tema del tavolo si concentrerà, principalmente, sulla costruzione della rete di solidarietà alimentare per cittadini indigenti.
Per i Lavori di Pubblica Utilità, interventi già attuati dall’Ambito, è stato approvato un finanziamento che migliora l’organizzazione della procedura di esecuzione penale esterna, attraverso l’affidamento al Terzo Settore del tutoraggio per i condannati a Lavori di Pubblica Utilità (principalmente pene riguardanti le violazioni al Codice della strada, detenzione di piccole dosi di stupefacenti, interventi nel settore del gioco e delle scommesse clandestine ed il corretto svolgimento di manifestazioni sportive).Il Piano di Zona Ambito S2 comunica che il Coordinamento istituzionale dell’Ambito ha approvato la programmazione della Terza Annualità del Secondo Piano Sociale Regionale.
Tra gli aspetti maggiormente significativi della programmazione 2015 dell’Ambito S2 si rilevano il finanziamento di nuove progettualità come i Lavori di Pubblica Utilità e Contributi economici indiretti alle famiglie indigenti (interventi sulla povertà).
Inoltre, sono stati potenziati i fondi per l’Assistenza scolastica ai disabili gravi e sarà rifinanziato lo Sportello informativo per Stranieri.
Per quel che riguarda la disabilità e l’estrema povertà il Piano di Zona ha una particolare attenzione sia programmatica che organizzativa. Infatti, per quel che riguarda l’assistenza ai disabili gravi è stato già affidato il Servizio di intervento nelle scuole, mentre per l’estrema povertà è stato programmato un incontro il giorno 20 novembre prossimo, un tavolo interistituzionale (Piano di Zona, associazioni di volontariato e solidarietà sociale, Asl, associazioni religiose). Il tema del tavolo si concentrerà, principalmente, sulla costruzione della rete di solidarietà alimentare per cittadini indigenti.
Per i Lavori di Pubblica Utilità, interventi già attuati dall’Ambito, è stato approvato un finanziamento che migliora l’organizzazione della procedura di esecuzione penale esterna, attraverso l’affidamento al Terzo Settore del tutoraggio per i condannati a Lavori di Pubblica Utilità (principalmente pene riguardanti le violazioni al Codice della strada, detenzione di piccole dosi di stupefacenti, interventi nel settore del gioco e delle scommesse clandestine ed il corretto svolgimento di manifestazioni sportive).