“Donare è….amore” scende in campo per i bambini del Benin in Africa

0

Santa Maria a Vico (CE) – Continua incessantemente l’opera posta in essere dall’Associazione “Donare è….amore” che con tutte le sue energie, profuse dal Presidente Pina Pascarella e dal suo staff, pone in essere a favore dei bambini del Benin in Africa.Questa volta non una serata di gala né un concerto con nomi famosi, ma un sorteggio di solidarietà che ha visto nel rinomato locale Magic Chicken di Eugenio D’Addio attribuire il biglietto vincitore, il n. 513, a Federica Palmiero di Caivano. In palio un quadro d’autore gentilmente offerto dal Gruppo Navarra Finestre & Porte che, attraverso il suo titolare, Giuseppe da sempre sono particolarmente vicino alla sociale. Molto attiva quindi la frenetica attività della Presidente Pascarella che con la sua Associazione “Donare è….amore” mira alla costruzione in Benin di un terzo modulo scolastico composto da: tre aule, un magazzino, una sala per i professori e due bagni, che permetterà ai piccoli angeli di potersi istruire. L’Associazione infatti diuturnamente collabora con il Consolato del Benin, presente ormai da circa tre anni a Napoli, che agisce sotto la guida del console Giuseppe Gambardella. Il Consolato nasce con una storia operativa alle spalle di notevole rilievo, frutto di anni di missioni umanitarie sul campo, nelle quali sono stati realizzati diversi progetti anche in sinergia con Imprese, privati cittadini e soprattutto Associazioni. Nel corso del mandato sono state donate apparecchiature acustiche per i bambini audiolesi, realizzati diciotto pozzi per l’acqua potabile in zone in cui tale risorsa è scarsa, intraprese campagne di vaccinazione e inviati materiali didattici per migliorare la scolarizzazione degli alunni. Uno degli obiettivi del Consolato, inoltre, è quello di migliorare il livello di istruzione e di educazione attraverso la costruzione di strutture scolastiche idonee per poter permettere a tantissimi bambini di usufruire realmente del diritto allo studio. A tal riguardo come accennato, sono state costruite due scuole: la “Scuola degli Angeli” inaugurata nel mese di Giugno 2014 a Karimama e la “Scuola della Provvidenza” inaugurata nel mese di Ottobre 2014, nel villaggio di Kalalé. Entrambi gli edifici permetteranno a circa 800 bambini di istruirsi senza dover fare tanti kilometri a piedi ogni giorno. Pertanto bisogna porre le basi affinché le nuove generazioni possano avere una formazione completa e contribuire loro stessi alla crescita integrale dell’intera popolazione.Santa Maria a Vico (CE) – Continua incessantemente l’opera posta in essere dall’Associazione “Donare è….amore” che con tutte le sue energie, profuse dal Presidente Pina Pascarella e dal suo staff, pone in essere a favore dei bambini del Benin in Africa.Questa volta non una serata di gala né un concerto con nomi famosi, ma un sorteggio di solidarietà che ha visto nel rinomato locale Magic Chicken di Eugenio D’Addio attribuire il biglietto vincitore, il n. 513, a Federica Palmiero di Caivano. In palio un quadro d’autore gentilmente offerto dal Gruppo Navarra Finestre & Porte che, attraverso il suo titolare, Giuseppe da sempre sono particolarmente vicino alla sociale. Molto attiva quindi la frenetica attività della Presidente Pascarella che con la sua Associazione “Donare è….amore” mira alla costruzione in Benin di un terzo modulo scolastico composto da: tre aule, un magazzino, una sala per i professori e due bagni, che permetterà ai piccoli angeli di potersi istruire. L’Associazione infatti diuturnamente collabora con il Consolato del Benin, presente ormai da circa tre anni a Napoli, che agisce sotto la guida del console Giuseppe Gambardella. Il Consolato nasce con una storia operativa alle spalle di notevole rilievo, frutto di anni di missioni umanitarie sul campo, nelle quali sono stati realizzati diversi progetti anche in sinergia con Imprese, privati cittadini e soprattutto Associazioni. Nel corso del mandato sono state donate apparecchiature acustiche per i bambini audiolesi, realizzati diciotto pozzi per l’acqua potabile in zone in cui tale risorsa è scarsa, intraprese campagne di vaccinazione e inviati materiali didattici per migliorare la scolarizzazione degli alunni. Uno degli obiettivi del Consolato, inoltre, è quello di migliorare il livello di istruzione e di educazione attraverso la costruzione di strutture scolastiche idonee per poter permettere a tantissimi bambini di usufruire realmente del diritto allo studio. A tal riguardo come accennato, sono state costruite due scuole: la “Scuola degli Angeli” inaugurata nel mese di Giugno 2014 a Karimama e la “Scuola della Provvidenza” inaugurata nel mese di Ottobre 2014, nel villaggio di Kalalé. Entrambi gli edifici permetteranno a circa 800 bambini di istruirsi senza dover fare tanti kilometri a piedi ogni giorno. Pertanto bisogna porre le basi affinché le nuove generazioni possano avere una formazione completa e contribuire loro stessi alla crescita integrale dell’intera popolazione.