Acqua vietata a Nocera, allarme veleni

0

NOCERA INFERIORE. Dopo le piogge e l’emergenza maltempo, nell’Agro nocerino suona l’allarme per il possibile inquinamento delle acque. Il sindaco di Nocera Inferiore, Manlio Torquato, ha addirittura disposto il divieto di utilizzo delle risorse idriche per gli usi domestici e per l’irrigazione dei campi coltivati. Il problema nasce ancora una volta dalla piena dei torrenti che attraversano il territorio e l’allagamento di molte aree agricole a Villanova, Cicalesi e San Mauro.
Si tratta di un’ordinanza cautelativa che tende ad evitare problemi, ma resta l’emergenza e soprattutto resta il divieto per
trenta giorni della raccolta, della commercializzazione e del consumo di prodotti agricoli provenienti dai fondi alluvionati, nonché il divieto dell’utilizzo delle acque dei pozzi delle zone alluvionate, sia per uso domestico che per l’irrigazione. Il tutto, per un periodo di trenta giorni.
LA CITTANOCERA INFERIORE. Dopo le piogge e l’emergenza maltempo, nell’Agro nocerino suona l’allarme per il possibile inquinamento delle acque. Il sindaco di Nocera Inferiore, Manlio Torquato, ha addirittura disposto il divieto di utilizzo delle risorse idriche per gli usi domestici e per l’irrigazione dei campi coltivati. Il problema nasce ancora una volta dalla piena dei torrenti che attraversano il territorio e l’allagamento di molte aree agricole a Villanova, Cicalesi e San Mauro.
Si tratta di un’ordinanza cautelativa che tende ad evitare problemi, ma resta l’emergenza e soprattutto resta il divieto per
trenta giorni della raccolta, della commercializzazione e del consumo di prodotti agricoli provenienti dai fondi alluvionati, nonché il divieto dell’utilizzo delle acque dei pozzi delle zone alluvionate, sia per uso domestico che per l’irrigazione. Il tutto, per un periodo di trenta giorni.
LA CITTA

Lascia una risposta