Inoltrato reclamo contro sentenza coppa dal FC Sorrento (FC Sant’Agnello)

0

Come si evince dal diario di facebook della società molossa

 

Sorrento – Il FC Sorrento (FC Sant’Agnello) ha inoltrato il reclamo avverso la sentenza di coppa che è stata emanata dal giudice sportivo.

In una nota apparsa sul profilo Facebook  della ASD Città di Nocera 1910, si leggeva dell’avvenuta presentazione del ricorso avverso la sentenza adottata dal Giudice Sportivo, Gaetano Annella, nella quale si assegnava la vittoria a tavolino per tre a zero ai molossi nell’ultimo turno di Coppa Italia disputato proprio allo stadio ‘San Francesco’ di Nocera Inferiore.

Il motivo del contendere fra nocerini e sorrentini, è la posizione dell’attaccante Francesco Vitale, reo secondo la società dell’agro, di dover scontare un turno di squalifica, mai scontato, avuto in seguito

all’espulsione rimediata nella stagione 2014-15, quando militava nelle fila del Sorrento Calcio, nell’ultima gara di Coppa Italia disputata il 28 agosto 2014, contro la Sarnese, nella quale l’attaccante torrese fu espulso dal terreno di gioco.

In prima istanza il Giudice Annella, dopo aver letto gli atti ufficiali di gara ed effettuati tutti gli accertamenti del caso presso il dipartimento regionale della LND, ha deciso che la posizione dello stesso Vitale era da considerarsi irregolare in quando non aveva scontato alcun turno di squalifica per l’espulsione rimediata in quella gara e di conseguenza ha inflitto al FC Sorrento la perdita dell’incontro a tavolino per tre reti a zero.

Dopo la pubblicazione della sentenza da parte del Dipartimento Regionale della LND, ecco le parole della suddetta nota che è apparsa sul profilo Facebook della società molossa e che recita testualmente:

“In mattinata la società ha ricevuto dal Sant’Agnello, a firma del presidente Alberto Negri, copia del reclamo inoltrato presso la Corte Federale Regionale avverso la sentenza di primo grado riguardante la partita del turno precedente di Coppa Italia. Nelle controdeduzioni, la società nocerina ribadirà, forte delle prove di invio, l’esattezza delle procedure usate, peraltro già riscontrata dal giudice di prime cure”.

Per sbrogliare la matassa di questa intricata storia la palla passa alla Corte Federale Regionale, la quale dovrà pronunciarsi in tempi brevi, in quanto il prossimo mercoledì sono previste le gare di andata degli ottavi di finale della manifestazione sportiva, ed ora il Massalubrense attende di conoscere il nome della sua prossima avversaria che lo stabilirà la Corte Federale Regionale una volta esaminati tutti gli atti.

 

 

 

GIUSEPPE SPASIANO

 

 

Come si evince dal diario di facebook della società molossa

 

Sorrento – Il FC Sorrento (FC Sant’Agnello) ha inoltrato il reclamo avverso la sentenza di coppa che è stata emanata dal giudice sportivo.

In una nota apparsa sul profilo Facebook  della ASD Città di Nocera 1910, si leggeva dell’avvenuta presentazione del ricorso avverso la sentenza adottata dal Giudice Sportivo, Gaetano Annella, nella quale si assegnava la vittoria a tavolino per tre a zero ai molossi nell’ultimo turno di Coppa Italia disputato proprio allo stadio ‘San Francesco’ di Nocera Inferiore.

Il motivo del contendere fra nocerini e sorrentini, è la posizione dell’attaccante Francesco Vitale, reo secondo la società dell’agro, di dover scontare un turno di squalifica, mai scontato, avuto in seguito

all’espulsione rimediata nella stagione 2014-15, quando militava nelle fila del Sorrento Calcio, nell’ultima gara di Coppa Italia disputata il 28 agosto 2014, contro la Sarnese, nella quale l’attaccante torrese fu espulso dal terreno di gioco.

In prima istanza il Giudice Annella, dopo aver letto gli atti ufficiali di gara ed effettuati tutti gli accertamenti del caso presso il dipartimento regionale della LND, ha deciso che la posizione dello stesso Vitale era da considerarsi irregolare in quando non aveva scontato alcun turno di squalifica per l’espulsione rimediata in quella gara e di conseguenza ha inflitto al FC Sorrento la perdita dell’incontro a tavolino per tre reti a zero.

Dopo la pubblicazione della sentenza da parte del Dipartimento Regionale della LND, ecco le parole della suddetta nota che è apparsa sul profilo Facebook della società molossa e che recita testualmente:

In mattinata la società ha ricevuto dal Sant’Agnello, a firma del presidente Alberto Negri, copia del reclamo inoltrato presso la Corte Federale Regionale avverso la sentenza di primo grado riguardante la partita del turno precedente di Coppa Italia. Nelle controdeduzioni, la società nocerina ribadirà, forte delle prove di invio, l’esattezza delle procedure usate, peraltro già riscontrata dal giudice di prime cure”.

Per sbrogliare la matassa di questa intricata storia la palla passa alla Corte Federale Regionale, la quale dovrà pronunciarsi in tempi brevi, in quanto il prossimo mercoledì sono previste le gare di andata degli ottavi di finale della manifestazione sportiva, ed ora il Massalubrense attende di conoscere il nome della sua prossima avversaria che lo stabilirà la Corte Federale Regionale una volta esaminati tutti gli atti.

 

 

 

GIUSEPPE SPASIANO