Strage di cani a Napoli, scatta l’inchiesta Il sospetto: usati per allenare i pitbull

0

NAPOLI (17 settembre) – Una misteriosa strage di cani randagi nel quartiere di Ponticelli fa emergere un sospetto: potrebbero essere stati avvelenati dopo esser stati usati come «sparring partner» di pitbull nelle gare illegali.

In pochi giorni le bestiole trovate uccise, presumibilmente con polpette farcite di anticrittogamico, sono 14. Ad indagare, per ora, solo le associazioni animaliste.

Ma è noto l’utilizzo di randagi negli allenamenti per le competizioni dei pitbull. E si sa che i randagi, una volta feriti e non più utili agli allenamenti, vengono eliminati.

Il Mattino di Napoli

scelto da Michele Pappacoda