Torna ora solare,lancette indietro 1 ora Codacons, va eliminata per mantenere tutto l’anno quella legale

0

di Michele Pappacoda Torna l’ora solare. Nella notte fra sabato 24 e domenica 25 ottobre le lancette dovranno essere spostate all’indietro, dalle 3 alle 2, e quindi si dormirà un’ora in più. In particolare si recupereranno i 60 minuti ‘persi’ nella notte fra il 28 e il 29 marzo scorsi, quando scattò l’ora legale. Intanto Codacons ha proposto di “eliminare l’ora solare e far valere quella legale tutto l’anno”, perché “crea danni alla salute” e “si manterrebbero i vantaggi economici”.

COME E’ NATA – L’ora legale nacque come strumento per risparmiare energia: ad avere l’idea fu Benjamin Franklin nel ‘700, ma fu solo nel 1916 che la Camera dei Comuni della Gran Bretagna la approvò. Anche in Italia l’ora legale scattò nel 1916, dal 3 giugno al 30 settembre: negli anni successivi, e fino al 1920, l’inizio fu anticipato a marzo. Sospesa nel 1920, tornò in auge nel 1940 e negli anni del periodo bellico, e rimase in vigore fino al 1948, anno in cui venne nuovamente abolita. L’adozione definitiva risale al 1966, in concomitanza con la crisi energetica. Per i primi tredici anni venne stabilito che l’ora legale dovesse rimanere in vigore da fine maggio a fine settembre: dal 1981 al 1995, invece, si stabilì di estenderla dall’ultima domenica di marzo all’ultima di ottobre. Il regime attuale, infine, è partito nel 1996, quando il periodo fu prolungato fino alla fine di ottobre.di Michele Pappacoda Torna l’ora solare. Nella notte fra sabato 24 e domenica 25 ottobre le lancette dovranno essere spostate all’indietro, dalle 3 alle 2, e quindi si dormirà un’ora in più. In particolare si recupereranno i 60 minuti ‘persi’ nella notte fra il 28 e il 29 marzo scorsi, quando scattò l’ora legale. Intanto Codacons ha proposto di “eliminare l’ora solare e far valere quella legale tutto l’anno”, perché “crea danni alla salute” e “si manterrebbero i vantaggi economici”.

COME E’ NATA – L’ora legale nacque come strumento per risparmiare energia: ad avere l’idea fu Benjamin Franklin nel ‘700, ma fu solo nel 1916 che la Camera dei Comuni della Gran Bretagna la approvò. Anche in Italia l’ora legale scattò nel 1916, dal 3 giugno al 30 settembre: negli anni successivi, e fino al 1920, l’inizio fu anticipato a marzo. Sospesa nel 1920, tornò in auge nel 1940 e negli anni del periodo bellico, e rimase in vigore fino al 1948, anno in cui venne nuovamente abolita. L’adozione definitiva risale al 1966, in concomitanza con la crisi energetica. Per i primi tredici anni venne stabilito che l’ora legale dovesse rimanere in vigore da fine maggio a fine settembre: dal 1981 al 1995, invece, si stabilì di estenderla dall’ultima domenica di marzo all’ultima di ottobre. Il regime attuale, infine, è partito nel 1996, quando il periodo fu prolungato fino alla fine di ottobre.