Vico Equense caos per lavori di metanizzazione fermi dal 28 agosto

0

Vico Equense. Lavori di metanizzazione fermi dal 28 agosto. La ditta che se ne stava occupando, la Betoncat Spa, non può più operare per problemi economici. Alla Napoletanagas, incaricata dal Comune di realizzare la rete del gas, spetta il compito di riaffidare gli impegni a una nuova società che abbia i requisiti necessari per portare a termine il progetto. Nell’attesa, però, tutto si è fermato. Mancava meno di un chilometro per il completamento della zona. «La società si stava occupando della metanizzazione del tratto compreso tra il bivio del Grand hotel Moon Valley e la piazzetta della frazione di Alberi – spiega Gennaro Cinque, assessore ai lavori pubblici – che dovrà essere il collegamento tra i territori di Vico Equense e Meta. Questo stop non ci voleva ma lo supereremo. Mancano circa 400 metri presso il bivio di Pacognano e altri 600 metri in via Mirto». Il progetto di metanizzazione a Vico Equense è partito nel 2007. Si tratta di 8 anni di lavori che hanno interessato tutto il territorio e a conclusione dei quali ci saranno condotte del gas per 90 chilometri. E non solo. «Grazie ad un accordo stipulato con Napoletanagas, Telecom, Enel e Gori – continua Cinque – nell’ottica di un piano di ottimizzazione, abbiamo stabilito di effettuare i lavori in concomitanza, dove necessario. Le attività di scavo per l’inserimento dei cavi di fibra ottica, ad esempio, sono stati realizzati simultaneamente a quelli della metanizzazione e della rete elettrica per evitare di ritornare più volte con gli operai nella stessa zona. Questo forse ha creato qualche disagio in termini di tempo, ma ci ha permesso di risparmiare sui costi. Stesso discorso per le fogne. Siamo l’unico Comune della penisola sorrentina che ha separato acque bianche da acque nere. Abbiamo realizzato 30 chilometri di fogna bianca e 24 di nera, sempre in concomitanza con la metanizzazione». Si è trattata di un’intensa attività ancora non terminata. «Manca il ponte di Seiano, alcune piccole strade di Moiano e Arola – continua l’assessore – oltre alla strada per il borgo marinaro, via Murrano. Di questi lavori si sta occupando la Cem spa». Allo stato attuale alcuni lavori sono fermi, altri incompleti, altri fatti male. A lamentarsi sono i cittadini. lenia De Rosa , Il Mattino

Vico Equense. Lavori di metanizzazione fermi dal 28 agosto. La ditta che se ne stava occupando, la Betoncat Spa, non può più operare per problemi economici. Alla Napoletanagas, incaricata dal Comune di realizzare la rete del gas, spetta il compito di riaffidare gli impegni a una nuova società che abbia i requisiti necessari per portare a termine il progetto. Nell’attesa, però, tutto si è fermato. Mancava meno di un chilometro per il completamento della zona. «La società si stava occupando della metanizzazione del tratto compreso tra il bivio del Grand hotel Moon Valley e la piazzetta della frazione di Alberi – spiega Gennaro Cinque, assessore ai lavori pubblici – che dovrà essere il collegamento tra i territori di Vico Equense e Meta. Questo stop non ci voleva ma lo supereremo. Mancano circa 400 metri presso il bivio di Pacognano e altri 600 metri in via Mirto». Il progetto di metanizzazione a Vico Equense è partito nel 2007. Si tratta di 8 anni di lavori che hanno interessato tutto il territorio e a conclusione dei quali ci saranno condotte del gas per 90 chilometri. E non solo. «Grazie ad un accordo stipulato con Napoletanagas, Telecom, Enel e Gori – continua Cinque – nell’ottica di un piano di ottimizzazione, abbiamo stabilito di effettuare i lavori in concomitanza, dove necessario. Le attività di scavo per l’inserimento dei cavi di fibra ottica, ad esempio, sono stati realizzati simultaneamente a quelli della metanizzazione e della rete elettrica per evitare di ritornare più volte con gli operai nella stessa zona. Questo forse ha creato qualche disagio in termini di tempo, ma ci ha permesso di risparmiare sui costi. Stesso discorso per le fogne. Siamo l’unico Comune della penisola sorrentina che ha separato acque bianche da acque nere. Abbiamo realizzato 30 chilometri di fogna bianca e 24 di nera, sempre in concomitanza con la metanizzazione». Si è trattata di un’intensa attività ancora non terminata. «Manca il ponte di Seiano, alcune piccole strade di Moiano e Arola – continua l’assessore – oltre alla strada per il borgo marinaro, via Murrano. Di questi lavori si sta occupando la Cem spa». Allo stato attuale alcuni lavori sono fermi, altri incompleti, altri fatti male. A lamentarsi sono i cittadini. lenia De Rosa , Il Mattino