Napoli, da lunedì vigili sui bus contro vandali e portoghesi

0

Diventa operativo da lunedì il progetto di collaborazione siglato questa estate fra Azienda Napoletana Mobilità e Polizia Municipale di Napoli denominato «Linea Sicura. Obiettivo, potenziare le misure di contrasto all’evasione tariffaria e garantire maggiore sicurezza ai viaggiatori e al personale impiegato a bordo dei mezzi di trasporto pubblico. I dettagli del piano sono stati illustrati alla stampa questa mattina venerdì 16 ottobre nella Sala Giunta di Palazzo San Giacomo, dall’assessore alla Mobilità e Infrastrutture Mario Calabrese, dal direttore servizi finanziari e ragioniere generale del Comune di Napoli Raffaele Mucciariello, dal comandante della Polizia Locale Ciro Esposito e dal direttore generale Anm, Carlo Pino. L’iniziativa parte da una chiara scelta politica dell’Amministrazione Comunale per conferire maggiore incisività all’azione di controllo quotidiana della Società di trasporto, dal momento che gli agenti di Polizia Locale in divisa sono immediatamente riconoscibili e, all’occorrenza, possono esercitare pieni poteri di Polizia Giudiziaria in materia di sicurezza pubblica e identificazione dei trasgressori. »Èuna questione di equità e di rispetto verso chi paga regolarmente il biglietto – ha detto l’assessore Calabrese – L’intento non è fare sanzioni quanto stimolare e rieducare la cittadinanza a comportamenti di legalità mettendo in luce il fatto che l’evasione contribuisce ad impoverire l’intera collettività».

Quella svolta dalla Polizia Locale sarà un’attività di supporto e affiancamento alle squadre di controllori ANM, finalizzata da un lato a intensificare i controlli, in particolar modo sulle tratte più problematiche e più soggette ad evasione, dall’altro come presidio ulteriore per la sicurezza a bordo dei mezzi e per il rispetto del codice della strada sui percorsi dei bus. Una collaborazione accolta con favore dal capo della Polizia Municipale Ciro Esposito che rassicura: «L’azione aggiuntiva del corpo municipale darà i suoi frutti senza sottrarre altri servizi alla collettività. Mi auguro ha detto ai giornalisti, che la sola presenza degli agenti di polizia locale sui bus faccia da deterrente efficace e col tempo aiuti a modificare comportamenti scorretti dell’utenza«. Le attività di verifica saranno giornaliere, per un iniziale periodo di sperimentazione di tre mesi. A fianco dei 100 controllori dell’organico ANM ogni giorno saranno impiegati 30 agenti di Polizia Locale su turni di circa 5 ore che offriranno il loro supporto su base volontaria. Un sistema di monitoraggio dei risultati misurerà sia le sanzioni emesse e conciliate, sia l’incremento dei titoli di viaggio venduti, allo scopo di valutare l’opportunità di dare un seguito alla collaborazione. I costi supplementari dell’attività di verifica congiunta a bordo, saranno coperti dai maggiori ricavi ANM derivanti dall’aumento delle sanzioni amministrative e dall’incremento della vendita dei titoli di viaggio.

«L’idea di impegnare gli agenti di polizia municipale», ha spiegato il Ragioniere Generale del Comune Raffaele Mucciariello, rientra nelle misure di lotta all’evasione dell’unità operativa del »Nucleo di Polizia Tributaria« istituito per la prima volta dall’amministrazione De Magistris presso la Direzione Servizi Finanziari del Comune con funzioni di contrasto all’evasione, elusione fiscale e tributaria con l’obiettivo di risanare le finanze dell’amministrazione già troppo vessata dai tagli e con le risorse recuperate garantire ai cittadini nuovi servizi e meno tasse». «Il contrasto all’evasione – ha aggiunto Carlo Pino, Direttore Generale ANM – rientra tra gli obiettivi prioritari del Piano Industriale della Società. Ridurre il tasso di evasione significa incrementare i ricavi da traffico e in prospettiva, offrire alla città di Napoli un servizio di trasporto più in linea con le aspettative della clientela anche grazie alla possibilità di investire parte dei maggiori proventi ricavati dalla vendita dei titoli di viaggio. Sul fronte della sicurezza ANM con questa iniziativa, consolida la fattiva collaborazione dell’azienda con le Forze dell’Ordine sul territorio e punta a migliorare la dotazione di nuovi mezzi e tecnologie per la videosorveglianza a bordo dei nostri mezzi». L’introduzione della nuova struttura tariffaria e dei biglietti aziendali utilizzati sulla rete ANM ha prodotto nel periodo gennaio-agosto 2015 la vendita di oltre 15,5 milioni di titoli di viaggio (in prevalenza di corsa singola e giornalieri).

Tra le altre misure di prevenzione e contrasto all’evasione messe in campo dall’Azienda Napoletana Mobilità per facilitare l’acquisto dei titoli di viaggio: il potenziamento della rete di vendita dei titoli di viaggio presso i primi 4 ANM Point di Municipio, Piazza Garibaldi, Piazza Vittoria e parcheggio Brin; la formazione e abilitazione di ulteriore personale ANM da destinare all’ampliamento dei punti di vendita aziendali; l’installazione di nuove emettitrici e di distributori automatici di titoli di viaggio nelle stazioni. Infine la programmazione di campagne di sensibilizzazione finalizzate a stimolare l’utilizzo dei titoli di viaggio.

IL MATTINO.ITDiventa operativo da lunedì il progetto di collaborazione siglato questa estate fra Azienda Napoletana Mobilità e Polizia Municipale di Napoli denominato «Linea Sicura. Obiettivo, potenziare le misure di contrasto all’evasione tariffaria e garantire maggiore sicurezza ai viaggiatori e al personale impiegato a bordo dei mezzi di trasporto pubblico. I dettagli del piano sono stati illustrati alla stampa questa mattina venerdì 16 ottobre nella Sala Giunta di Palazzo San Giacomo, dall’assessore alla Mobilità e Infrastrutture Mario Calabrese, dal direttore servizi finanziari e ragioniere generale del Comune di Napoli Raffaele Mucciariello, dal comandante della Polizia Locale Ciro Esposito e dal direttore generale Anm, Carlo Pino. L’iniziativa parte da una chiara scelta politica dell’Amministrazione Comunale per conferire maggiore incisività all’azione di controllo quotidiana della Società di trasporto, dal momento che gli agenti di Polizia Locale in divisa sono immediatamente riconoscibili e, all’occorrenza, possono esercitare pieni poteri di Polizia Giudiziaria in materia di sicurezza pubblica e identificazione dei trasgressori. »Èuna questione di equità e di rispetto verso chi paga regolarmente il biglietto – ha detto l’assessore Calabrese – L’intento non è fare sanzioni quanto stimolare e rieducare la cittadinanza a comportamenti di legalità mettendo in luce il fatto che l’evasione contribuisce ad impoverire l’intera collettività».

Quella svolta dalla Polizia Locale sarà un’attività di supporto e affiancamento alle squadre di controllori ANM, finalizzata da un lato a intensificare i controlli, in particolar modo sulle tratte più problematiche e più soggette ad evasione, dall’altro come presidio ulteriore per la sicurezza a bordo dei mezzi e per il rispetto del codice della strada sui percorsi dei bus. Una collaborazione accolta con favore dal capo della Polizia Municipale Ciro Esposito che rassicura: «L’azione aggiuntiva del corpo municipale darà i suoi frutti senza sottrarre altri servizi alla collettività. Mi auguro ha detto ai giornalisti, che la sola presenza degli agenti di polizia locale sui bus faccia da deterrente efficace e col tempo aiuti a modificare comportamenti scorretti dell’utenza«. Le attività di verifica saranno giornaliere, per un iniziale periodo di sperimentazione di tre mesi. A fianco dei 100 controllori dell’organico ANM ogni giorno saranno impiegati 30 agenti di Polizia Locale su turni di circa 5 ore che offriranno il loro supporto su base volontaria. Un sistema di monitoraggio dei risultati misurerà sia le sanzioni emesse e conciliate, sia l’incremento dei titoli di viaggio venduti, allo scopo di valutare l’opportunità di dare un seguito alla collaborazione. I costi supplementari dell’attività di verifica congiunta a bordo, saranno coperti dai maggiori ricavi ANM derivanti dall’aumento delle sanzioni amministrative e dall’incremento della vendita dei titoli di viaggio.

«L’idea di impegnare gli agenti di polizia municipale», ha spiegato il Ragioniere Generale del Comune Raffaele Mucciariello, rientra nelle misure di lotta all’evasione dell’unità operativa del »Nucleo di Polizia Tributaria« istituito per la prima volta dall’amministrazione De Magistris presso la Direzione Servizi Finanziari del Comune con funzioni di contrasto all’evasione, elusione fiscale e tributaria con l’obiettivo di risanare le finanze dell’amministrazione già troppo vessata dai tagli e con le risorse recuperate garantire ai cittadini nuovi servizi e meno tasse». «Il contrasto all’evasione – ha aggiunto Carlo Pino, Direttore Generale ANM – rientra tra gli obiettivi prioritari del Piano Industriale della Società. Ridurre il tasso di evasione significa incrementare i ricavi da traffico e in prospettiva, offrire alla città di Napoli un servizio di trasporto più in linea con le aspettative della clientela anche grazie alla possibilità di investire parte dei maggiori proventi ricavati dalla vendita dei titoli di viaggio. Sul fronte della sicurezza ANM con questa iniziativa, consolida la fattiva collaborazione dell’azienda con le Forze dell’Ordine sul territorio e punta a migliorare la dotazione di nuovi mezzi e tecnologie per la videosorveglianza a bordo dei nostri mezzi». L’introduzione della nuova struttura tariffaria e dei biglietti aziendali utilizzati sulla rete ANM ha prodotto nel periodo gennaio-agosto 2015 la vendita di oltre 15,5 milioni di titoli di viaggio (in prevalenza di corsa singola e giornalieri).

Tra le altre misure di prevenzione e contrasto all’evasione messe in campo dall’Azienda Napoletana Mobilità per facilitare l’acquisto dei titoli di viaggio: il potenziamento della rete di vendita dei titoli di viaggio presso i primi 4 ANM Point di Municipio, Piazza Garibaldi, Piazza Vittoria e parcheggio Brin; la formazione e abilitazione di ulteriore personale ANM da destinare all’ampliamento dei punti di vendita aziendali; l’installazione di nuove emettitrici e di distributori automatici di titoli di viaggio nelle stazioni. Infine la programmazione di campagne di sensibilizzazione finalizzate a stimolare l’utilizzo dei titoli di viaggio.

IL MATTINO.IT