Nerano saluta “ye ye”.

0

Massa Lubrense . Il 13 ottobre Alfonso Caputo, per tutti “YE YE”, ha salutato la vita terrena nella sua casa di Nerano. Descrivere questo personaggio per chi non ha avuto il piacere di conoscerlo, è allo stesso tempo compito facile e difficile, in una parola: uomo di mare. È stato a Marina del Cantone, tra i padri fondatori della attuale macchina turistica del diporto nautico, ed insieme ai fratelli ha dato vita fin dai primi anni ’70 alla prima vera società di turismo nautico, i “Fratelli YE YE”. In quegli anni, cominciarono con piccoli gozzi a portare i turisti a Capri, ideando di fatto la famosa escursione con giro dell’isola. Ha portato per mare migliaia di persone, cercando sempre e solo la loro soddisfazione, turisti che sulle barche venivano intrattenuti dalle sue storie e dalle sue proverbiali secchiate d’acqua a sorpresa. È stato un precursore dei tempi, quando nei primi anni ’70, con il suo piccolo motoscafo organizzava corsi di sci nautico per le belle turiste; a questo proposito, bisogna ricordare la sua fama di play boy incallito che lo ha visto protagonista di tante avventure con le avvenenti turiste straniere. Il soprannome di YE YE, se lo è guadagnato in quei lontani anni, era il ritornello di famose canzoni straniere, ma anche un modo di essere e di vivere, e che lui portava scritto su un cappellino. Per tutti diventò Alfonso YE YE. La Marina del Cantone, sta purtroppo vedendo lentamente scomparire quel suo volto genuino, sincero ed ammaliante costituito da quei personaggi che con le loro gesta hanno reso questo posto, il paradiso che tutti oggi conoscono. Pescatori e marinai, che hanno gettato le fondamenta dell’odierno turismo balneare e nautico. Ci piace pensare che siano tutti li da qualche parte pescando allegramente, e che Alfonso stia portando turisti in giro per le isole del paradiso. Ci piace immaginarlo cosi come lo abbiamo conosciuto. Ciao YE YE, salutaci tutti.

Massa Lubrense . Il 13 ottobre Alfonso Caputo, per tutti “YE YE”, ha salutato la vita terrena nella sua casa di Nerano. Descrivere questo personaggio per chi non ha avuto il piacere di conoscerlo, è allo stesso tempo compito facile e difficile, in una parola: uomo di mare. È stato a Marina del Cantone, tra i padri fondatori della attuale macchina turistica del diporto nautico, ed insieme ai fratelli ha dato vita fin dai primi anni ’70 alla prima vera società di turismo nautico, i “Fratelli YE YE”. In quegli anni, cominciarono con piccoli gozzi a portare i turisti a Capri, ideando di fatto la famosa escursione con giro dell’isola. Ha portato per mare migliaia di persone, cercando sempre e solo la loro soddisfazione, turisti che sulle barche venivano intrattenuti dalle sue storie e dalle sue proverbiali secchiate d’acqua a sorpresa. È stato un precursore dei tempi, quando nei primi anni ’70, con il suo piccolo motoscafo organizzava corsi di sci nautico per le belle turiste; a questo proposito, bisogna ricordare la sua fama di play boy incallito che lo ha visto protagonista di tante avventure con le avvenenti turiste straniere. Il soprannome di YE YE, se lo è guadagnato in quei lontani anni, era il ritornello di famose canzoni straniere, ma anche un modo di essere e di vivere, e che lui portava scritto su un cappellino. Per tutti diventò Alfonso YE YE. La Marina del Cantone, sta purtroppo vedendo lentamente scomparire quel suo volto genuino, sincero ed ammaliante costituito da quei personaggi che con le loro gesta hanno reso questo posto, il paradiso che tutti oggi conoscono. Pescatori e marinai, che hanno gettato le fondamenta dell’odierno turismo balneare e nautico. Ci piace pensare che siano tutti li da qualche parte pescando allegramente, e che Alfonso stia portando turisti in giro per le isole del paradiso. Ci piace immaginarlo cosi come lo abbiamo conosciuto. Ciao YE YE, salutaci tutti.