Saviano, Michele Antonio Moccia presenta “Non picchiarla, non lo merita”

0

Mauro Romano – Presso la sede regionale della Campania dell’Accademia degli Svevi – Arte, Lettere e Scienze – il prossimo 16 ottobre 2015, a partire dalle ore 19,30, per la serie “Incontro con l’autore”, presso la propria ubicazione in Saviano (Na), corso Garibaldi civico 16, (ex palazzo Allocca), sarà presentata una testimonianza del dramma del femminicidio in Italia, tramite il libro di Michele Antonio Moccia, “Non picchiarla, non lo merita”. Interverranno il dr. Gennaro Esposito, neuropsichiatra; il dr. Domenico Ciccone, dirigente scolastico; il dr. Salvatore Allocca, psicologo ed altre personalità esperte delle tematica.
Ingresso gratuito per tutti coloro che intendessero essere presenti all’evento che riveste di un’importanza fondamentale nel modo di porsi nei confronti della donna ai nostri tempi, sempre più frequentemente vittima di barbarie, a partire dal subire violenze inaudite finanche tra le mura domestiche. Seguirà un ampio dibattito dove ciascuno potrà rivolgersi agli esperti della materia, per allargare i propri orizzonti sullo scriteriato fenomeno dilagante oltre ogni logica. Motivi di riflessione e di apprendimento correranno sullo stesso binario. E tutti ne sapremo qualcosa di più!Mauro Romano – Presso la sede regionale della Campania dell’Accademia degli Svevi – Arte, Lettere e Scienze – il prossimo 16 ottobre 2015, a partire dalle ore 19,30, per la serie “Incontro con l’autore”, presso la propria ubicazione in Saviano (Na), corso Garibaldi civico 16, (ex palazzo Allocca), sarà presentata una testimonianza del dramma del femminicidio in Italia, tramite il libro di Michele Antonio Moccia, “Non picchiarla, non lo merita”. Interverranno il dr. Gennaro Esposito, neuropsichiatra; il dr. Domenico Ciccone, dirigente scolastico; il dr. Salvatore Allocca, psicologo ed altre personalità esperte delle tematica.
Ingresso gratuito per tutti coloro che intendessero essere presenti all’evento che riveste di un’importanza fondamentale nel modo di porsi nei confronti della donna ai nostri tempi, sempre più frequentemente vittima di barbarie, a partire dal subire violenze inaudite finanche tra le mura domestiche. Seguirà un ampio dibattito dove ciascuno potrà rivolgersi agli esperti della materia, per allargare i propri orizzonti sullo scriteriato fenomeno dilagante oltre ogni logica. Motivi di riflessione e di apprendimento correranno sullo stesso binario. E tutti ne sapremo qualcosa di più!