Una giornata con Positanonews. Il primo articolo della “Eco della Pulcarelli”

0

Il 5 ottobre 2015, nella scuola secondaria di primo grado Pulcarelli – Pastena di Massa Lubrense, è venuto l’avvocato Michele Cinque, direttore di Positanonews, il primo giornale online nativo  della Costiera Amalfitana e Sorrentina, per parlare del giornalismo su internet. E’ stato invitato dalla nostra dirigente, professoressa Rita Parlato, per coinvolgerci in un progetto nuovo ed accattivante per noi alunni del tempo prolungato che sicuramente ci incuriosisce e affascina: essere piccoli redattori della “Eco della Pulcarelli”. Il direttore ci ha spiegato l’interessante e coinvolgente mondo del giornalismo online, i pregi, i difetti e le difficoltà dei redattori che spesso devono mandare in fretta notizie in redazione, si è poi soffermato sulle normative legali a cui ci si deve attenere: le liberatorie, la privacy, il divieto di foto raccapriccianti che possono ledere la sensibità dei lettori. Insomma, è stato un incontro avvincente ed istruttivo, con varie domande da parte nostra e risposte sempre molto esaurienti. Con questo progetto entreremo a far parte di un mondo nuovo, per noi tutto ancora da scoprire. Classe III A T. P.

Il 5 ottobre 2015, nella scuola secondaria di primo grado Pulcarelli – Pastena di Massa Lubrense, è venuto l'avvocato Michele Cinque, direttore di Positanonews, il primo giornale online nativo  della Costiera Amalfitana e Sorrentina, per parlare del giornalismo su internet. E' stato invitato dalla nostra dirigente, professoressa Rita Parlato, per coinvolgerci in un progetto nuovo ed accattivante per noi alunni del tempo prolungato che sicuramente ci incuriosisce e affascina: essere piccoli redattori della "Eco della Pulcarelli". Il direttore ci ha spiegato l'interessante e coinvolgente mondo del giornalismo online, i pregi, i difetti e le difficoltà dei redattori che spesso devono mandare in fretta notizie in redazione, si è poi soffermato sulle normative legali a cui ci si deve attenere: le liberatorie, la privacy, il divieto di foto raccapriccianti che possono ledere la sensibità dei lettori. Insomma, è stato un incontro avvincente ed istruttivo, con varie domande da parte nostra e risposte sempre molto esaurienti. Con questo progetto entreremo a far parte di un mondo nuovo, per noi tutto ancora da scoprire. Classe III A T. P.