PRAIANO A POCHI MESI DALLE ELEZIONI RISCHIO DI URNE DESERTE

0

Praiano, Costiera amalfitana. Nella  mia vita politica ne ho visto di cotte e di crude ma dopo l’ultima campagna elettorale si è raggiunto lo sfascio e lo schifo totale. L’Onda del Cambiamento con il suo capogruppo e il suo delfino hanno tradito in toto i propri compagni di lista e si sono rimangiati il famoso “codice etico” e da qui parte la goccia che fa traboccare il vaso e da qui Casalino si è allontanato dopo una lunga battaglia solitaria, fino alle sue dimissioni.
Praiano non ha bisogno di “canne al vento”, dove soffia lì pendono, sono i classici traditori del popolo elettorale. Questi signori sostengono questa maggioranza frammentata ormai alla deriva per il popolo sovrano. Per nostra fortuna, nell’ultima tornata elettorale il 36% non si è mosso per andare a votare, hanno preferito starsene serenamente a casa, avevano visto benissimo, non erano persone affidabili. Il 31 maggio 2015 per le regionali il popolo dei ben pensanti è aumentato vertiginosamente, dal 36% si è passati al 53%, quest’ultimi si sono rifiutati di andare a votare, hanno fatto la scelta di starsene a casa in segno di protesta. La trasparenza è più forte della politica clientelare, lo schifo totale è sotto gli occhi di tutti e c’è la corsa a scappare via. QUESTO AVETE SEMINATO E QUESTO È IL VOSTRO RACCOLTO…. FATTO DI UNA POLITICA MENZOGNERA!

Michele Vuolo (Rex)

Praiano, Costiera amalfitana. Nella  mia vita politica ne ho visto di cotte e di crude ma dopo l’ultima campagna elettorale si è raggiunto lo sfascio e lo schifo totale. L’Onda del Cambiamento con il suo capogruppo e il suo delfino hanno tradito in toto i propri compagni di lista e si sono rimangiati il famoso “codice etico” e da qui parte la goccia che fa traboccare il vaso e da qui Casalino si è allontanato dopo una lunga battaglia solitaria, fino alle sue dimissioni.
Praiano non ha bisogno di “canne al vento”, dove soffia lì pendono, sono i classici traditori del popolo elettorale. Questi signori sostengono questa maggioranza frammentata ormai alla deriva per il popolo sovrano. Per nostra fortuna, nell’ultima tornata elettorale il 36% non si è mosso per andare a votare, hanno preferito starsene serenamente a casa, avevano visto benissimo, non erano persone affidabili. Il 31 maggio 2015 per le regionali il popolo dei ben pensanti è aumentato vertiginosamente, dal 36% si è passati al 53%, quest’ultimi si sono rifiutati di andare a votare, hanno fatto la scelta di starsene a casa in segno di protesta. La trasparenza è più forte della politica clientelare, lo schifo totale è sotto gli occhi di tutti e c’è la corsa a scappare via. QUESTO AVETE SEMINATO E QUESTO È IL VOSTRO RACCOLTO…. FATTO DI UNA POLITICA MENZOGNERA!

Michele Vuolo (Rex)