Agropoli. Sos esondazioni, al via le operazioni di pulizia del fiume Testene

0

Agropoli. Dovrebbero partire a breve le operazioni di pulizia del fiume Testene. La giunta comunale ha operato un atto di indirizzo nel quale si dà mandato al responsabile dell’Area Tecnica Assetto ed Utilizzazione del Territorio di attuare tutte le procedure e gli adempimenti «affinché si proceda alla pulizia della foce alveo del fiume Testene nel più breve tempo possibile per scongiurare il pericolo di esondazioni». L’operazione viene compiuta dopo che l’assessore al porto e demanio, Massimo La Porta, lo scorso 28 agosto ha richiesto al Genio Civile di rimuovere il materiale lapideo depositatosi sul tratto foce alveo del fiume Testene. Nel provvedimento si legge che «a seguito dei sopralluoghi e dei colloqui intercorsi con il personale del Genio Civile», che ha la competenza in materia, è stata indicata «la procedura da seguire per accelerare l’espletamento del servizio». L’assessore, il 15 settembre scorso, ha invitato i funzionari comunali preposti ad attivarsi per procedere alla rimozione del materiale lapideo depositatosi lungo l’alveo e la foce del fiume Testene. Il responsabile, Agostino Sica, sta individuando le imprese che dovranno operare «la pulizia dei valloni e dei corsi d’acqua per scongiurare il pericolo di esondazioni o limitare quanto più possibile i danni che le stesse possono arrecare alla popolazione ed alle attività produttive, visto l’approssimarsi della stagione autunnale con conseguente inizio del periodo di piogge abbondanti». La pulizia del Testene è di fondamentale importanza per evitare che depositi e/o accumuli di materiale impediscano il libero deflusso delle acque con conseguente esondazione del corso d’acqua. (Andrea Passaro – La Città di Salerno)

Agropoli. Dovrebbero partire a breve le operazioni di pulizia del fiume Testene. La giunta comunale ha operato un atto di indirizzo nel quale si dà mandato al responsabile dell’Area Tecnica Assetto ed Utilizzazione del Territorio di attuare tutte le procedure e gli adempimenti «affinché si proceda alla pulizia della foce alveo del fiume Testene nel più breve tempo possibile per scongiurare il pericolo di esondazioni». L’operazione viene compiuta dopo che l’assessore al porto e demanio, Massimo La Porta, lo scorso 28 agosto ha richiesto al Genio Civile di rimuovere il materiale lapideo depositatosi sul tratto foce alveo del fiume Testene. Nel provvedimento si legge che «a seguito dei sopralluoghi e dei colloqui intercorsi con il personale del Genio Civile», che ha la competenza in materia, è stata indicata «la procedura da seguire per accelerare l’espletamento del servizio». L’assessore, il 15 settembre scorso, ha invitato i funzionari comunali preposti ad attivarsi per procedere alla rimozione del materiale lapideo depositatosi lungo l’alveo e la foce del fiume Testene. Il responsabile, Agostino Sica, sta individuando le imprese che dovranno operare «la pulizia dei valloni e dei corsi d’acqua per scongiurare il pericolo di esondazioni o limitare quanto più possibile i danni che le stesse possono arrecare alla popolazione ed alle attività produttive, visto l’approssimarsi della stagione autunnale con conseguente inizio del periodo di piogge abbondanti». La pulizia del Testene è di fondamentale importanza per evitare che depositi e/o accumuli di materiale impediscano il libero deflusso delle acque con conseguente esondazione del corso d’acqua. (Andrea Passaro – La Città di Salerno)