Procida (NA). Palazzo d’Avalos. “Arthethica, Procida Isola del Cinema”, 2,3,4 ottobre 2015.

0

Itinerario nel Cinema
“Artethica, Procida Isola del Cinema”
2, 3, 4 ottobre
Palazzo d’Avalos, Procida

Al via il prossimo weekend a Procida il VI° dei 10 itinerari temantici del progetto “Itinerari Procida 2015”: l’Itinerario nel Cinema.
Nel più vasto progetto di “Itinerari Procida 2015”, l’attore e regista napoletano Libero De Rienzo – protagonista del VI° weekend di eventi, quello dedicato all’Itinerario nel Cinema – propone “Artethica. Procida Isola del Cinema”, una rassegna cinematografica curata dall’attore stesso e che vedrà come ospiti nomi importanti del panorama cinematografico contemporaneo, come Valeria Golino, Marco Risi e Riccardo Scamarcio e come registi e attori “in rassegna” altrettanti nomi altisonanti.
Gli incontri si terranno dal 2 al 4 ottobre nel cortile di Palazzo D’Avalos, ex Penitenziario dell?isola di Procida, la più piccola delle isole del golfo partenopeo, e in alcune case di procidani.
Focus della rassegna saranno l’isola, il carcere e il mare.
L’isola è Procida. Il Carcere è Palazzo D’Avalos a Terra Murata. E il Mare, quello che si scorge dalle celle, è quello che i tanti marittimi procidani ancora solcano, e che da sempre compone il loro fondamentale canovaccio di racconti che essi stessi riproporranno nelle case dove si terranno alcuni degli appuntamenti in cartellone.
Il cinema, infine, sarà quello girato da registi del calibro di Nanni Loy rappresentato da attori come Alberto Sordi e Massimo Troisi.
Questi, gli ingredienti che compongono Artethica.
“Quando mi hanno chiesto di curare questa rassegna – dice Libero De Rienzo, attore, regista e sceneggiatore, qui Direttore Artistico di Artethica, festival del cinema alla sua prima edizione – mi sono sentito da subito onorato e felice di poter raccontare agli altri, a tutti quelli pronti a ascoltare, il dialogo tra quelle che sono due mie grandi passioni: il Cinema e Procida. Ho scelto di farlo in due location uniche al mondo: l’ex Penitenziario, da poco ridato al Comune e quindi ai cittadini, e “i luoghi segreti” della bellissima isola dove ho scelto di crescere mio figlio”.
Nell’ex carcere, vero cuore dell?evento, con l’aiuto di capolavori del cinema come Papillon, Nick mano fredda, Detenuto in attesa di giudizio e altre opere d’arte, Artethica proporrà agli spettatori un?esperienza profonda attorno ai sentimenti dell’isolamento, della deriva nella solitudine, della privazione di libertà e dell?ambizione di libertà stessa.
Un breve momento, ma intenso e vero come le vite delle persone, sarà l'”invasione” delle case procidane, aperte al pubblico per permettere la visione di vecchi documentari e modernissimi short movies autoctoni, dove proveremo a saggiare insieme la vita di marinai, marittimi e capitani, fatta di partenze, traversate, approdi e ritorni.
“Ma su quest?isola ferve un’altra grande tradizione –precisa De Rienzo- che meritava di essere ascoltata ed è quella artigiana, operata dai “Ragazzi dei Misteri” che tutto l?anno lavorano per mettere in scena la vita, la morte e la resurrezione di Gesù per la partecipata Processione dei Misteri, appunto, del Venerdì Santo, oppure fanno onore al mare costruendo spettacolari barche che gareggiano alla popolarissima Festa di Sant’Anna della vicina Ischia, un derby insulare privo di violenza e ottusità calcistica”.
“Altro evento di cui siamo fieri ? la possibilità che daremo agli ospiti di entrare nella prima cappella domenicana dell’ isola, primitivamente luogo di sicurezza dalle invasioni saracene, oggi spauracchio dei bimbi procidani che affettuosamente la chiamano “la cripta” dove faremo una piccola rassegna di “horrors da ridere”, meglio detta ” brividi di mare” con pellicole come Ed Wood, Frankenstein Jr., Invito a cena con delitto, un modo per mostrare il lato più “aperto” della Chiesa e per sdrammatizzare un luogo che ha assistito a tanti e tanti drammi sulla propria soglia
Ci sarà, inoltre, un ospite d’eccezione, nonché caro amico, il Maestro Marco Risi che farà una breve introduzione a tutti i film che saranno messi in scena, al fine di fornire, anche allo spettare meno esperto, gli strumenti utili ad apprezzare fino in fondo tali pellicole.
Valeria Golino e Riccardo Scamarcio, cui sono legato da vera amicizia, presenteranno la loro ultima pellicola “Per amor vostro” di G. Gaudino.
Nel concludere non posso non complimentarmi con l’Amministrazione comunale e i suoi collaboratori, per l’attenzione posta nei confronti della tradizione, dell’arte e del cinema e ringraziarli per la stima e per la fiducia più volte dimostratemi”.
Artethica è una rassegna di film realizzati a Procida e/o inerenti isole, carceri e mare. La location principale sarà il cortile di Palazzo d’ Avalos, ex Istituto di Pena di Massima sicurezza di Procida.

“Qui rinchiusi in questo carcere,
prigionieri di noi stessi,
Dei nostri sbagli e delle strade
errate che abbiamo
intrapreso, prigionieri di noi
un passato incancellabile
e di un futuro che ci fa
troppa paura, sento che non è tardi per farcela
e riprendere a volare come
i gabbiani oltre queste mura e queste sbarre”

Queste parole di dolore e speranza incise nella pietra di una cella del carcere, sono forse la didascalia che correva negli occhi di Alberto Sordi quando, nell’ ultima inquadratura di “Detenuto in attesa di giudizio” di Nanni Loy, lancia lo sguardo oltre le grate della sua cella nel carcere di Terra Murata, verso uno specchio di mare blu cobalto, bellissimo e drammatico, ferito dalla vela bianca del suo amico libero.
Con questa immagine si può riassumere l’identità intellettuale di questa rassegna che vuole proporre, tramite la proiezione di opere cinematografiche inerenti l’isola il carcere e il mare, una riflessione sui concetti di isolamento e libertà, derive e approdi, partenze e ritorni.
L’intento della rassegna è quello di valorizzare il territorio Procidano mostrando le sue potenzialità come set cinematografico naturale, location ineguagliabile per film internazionali e italiani realizzati e da realizzare. Oltre le tre serate di proiezioni di pellicole del passato e di opere autoctone (ripetendo così lo schema del binomio architettonico gentilizio/ spontaneo tipico dell’isola) vero cuore della rassegna, ci saranno a latere percorsi di formazione costruiti su incontri tra professionalità cinematografiche e realtà isolane (Mestieri e Misteri) e piccoli momenti di penetrazioni cinematografiche nel cuore dell’isola (Cinema e Caffè: visione di cortometraggi, documentari etc. in case procidane aperte al pubblico).
L’intento è quello di realizzare un appuntamento fisso negli anni che mostri sempre di più Procida come isola di eccellenza artistica e ospitalità non solo estiva.

Info, Prenotazioni e Visite guidate gratuite:
Per ogni evento è possibile prenotarsi presso presso l’Infopoint sito presso la Stazione Marittima, compilando il form sul sito dedicato
http://www.itinerariprocida.it/prenota/; inviando una mail a infopoint@itinerariprocida.it o telefonando ai seguenti numeri: 334 85 14 028
/ 334 85 14 252
In tutte e tre le giornate sarà possibile prenotare le visite guidate gratuite alla scoperta di alcuni dei luoghi più significativi dell’isola, sempre previa prenotazione ai suddetti recapiti.

 

INFO E PROGRAMMA:

Per maggiori informazioni
Ufficio Stampa: Valentina Sanesi
ufficiostampa@itinerariprocida.it

Artethica / Isola del Cinema
2/3/4 Ottobre 2015

Percorsi di formazione
Mestieri e Misteri
Tutti i pomeriggi dalle 17:00

Applicazione pratica di messa in scena cinematografica; l’uso della pellicola e della macchina da presa e nozioni di fotografia cinematografica a cura di Antonello Emidi e Libero De Rienzo)

Proiezioni in case Procidane
Cinema e caffè
Tutti i pomeriggi in alcune case tipiche Procidane (quelle aderenti all’iniziativa)
In cucina: per i bimbi ” Il tavolo dei criaturi” visione di cartoni animati d’autore.
In salone: short movies/ documentari/ pillole Procidane e di vita di mare.

Proiezioni nel Cortile del Palazzo d’Avalos (ex Carcere)

Venerdì 2 ottobre
Apertura / 20:00 / Per amor vostro di M. Gaudino – con Valeria Golino (2015)
Carcere e Isole / 22:00 / Nick mano fredda di Stuart Rosenberg (1967)
Procida / 24:00 / Vaghe stelle dell’Orsa di Luchino Visconti (1956)

Sabato 3 ottobre
Procida / 21:00 / Detenuto in Attesa di Giudizio di Nanny Loy (1956)
Carcere e Isole / 23:00 / Papillon di Franklin J. Schaffner (1973)
Cinema insonne / 01:00 / L’isola di Arturo di Damiano Damiani (1962)

Domenica 4 ottobre
Procida / 21:00 / Après Mai (Qualcosa nell’aria) di Olivier Assayas (2012)
Carcere e Isole / 23:00 / Il conte di Montecristo di Claude Autant-Lara (1961)
Cinema insonne / 01:00 / Proiezione a sorpresa

Ospiti d’onore
Valeria Golino
Riccardo Scamarcio
Marco Risi

© Artethica è un Progetto di Libero de Rienzo e Marcella Mosca

Itinerario nel Cinema
"Artethica, Procida Isola del Cinema"
2, 3, 4 ottobre
Palazzo d'Avalos, Procida

Al via il prossimo weekend a Procida il VI° dei 10 itinerari temantici del progetto “Itinerari Procida 2015”: l'Itinerario nel Cinema.
Nel più vasto progetto di “Itinerari Procida 2015”, l'attore e regista napoletano Libero De Rienzo – protagonista del VI° weekend di eventi, quello dedicato all’Itinerario nel Cinema – propone “Artethica. Procida Isola del Cinema”, una rassegna cinematografica curata dall’attore stesso e che vedrà come ospiti nomi importanti del panorama cinematografico contemporaneo, come Valeria Golino, Marco Risi e Riccardo Scamarcio e come registi e attori "in rassegna" altrettanti nomi altisonanti.
Gli incontri si terranno dal 2 al 4 ottobre nel cortile di Palazzo D’Avalos, ex Penitenziario dell?isola di Procida, la più piccola delle isole del golfo partenopeo, e in alcune case di procidani.
Focus della rassegna saranno l’isola, il carcere e il mare.
L’isola è Procida. Il Carcere è Palazzo D’Avalos a Terra Murata. E il Mare, quello che si scorge dalle celle, è quello che i tanti marittimi procidani ancora solcano, e che da sempre compone il loro fondamentale canovaccio di racconti che essi stessi riproporranno nelle case dove si terranno alcuni degli appuntamenti in cartellone.
Il cinema, infine, sarà quello girato da registi del calibro di Nanni Loy rappresentato da attori come Alberto Sordi e Massimo Troisi.
Questi, gli ingredienti che compongono Artethica.
“Quando mi hanno chiesto di curare questa rassegna – dice Libero De Rienzo, attore, regista e sceneggiatore, qui Direttore Artistico di Artethica, festival del cinema alla sua prima edizione – mi sono sentito da subito onorato e felice di poter raccontare agli altri, a tutti quelli pronti a ascoltare, il dialogo tra quelle che sono due mie grandi passioni: il Cinema e Procida. Ho scelto di farlo in due location uniche al mondo: l’ex Penitenziario, da poco ridato al Comune e quindi ai cittadini, e "i luoghi segreti" della bellissima isola dove ho scelto di crescere mio figlio".
Nell’ex carcere, vero cuore dell?evento, con l’aiuto di capolavori del cinema come Papillon, Nick mano fredda, Detenuto in attesa di giudizio e altre opere d'arte, Artethica proporrà agli spettatori un?esperienza profonda attorno ai sentimenti dell’isolamento, della deriva nella solitudine, della privazione di libertà e dell?ambizione di libertà stessa.
Un breve momento, ma intenso e vero come le vite delle persone, sarà l'"invasione" delle case procidane, aperte al pubblico per permettere la visione di vecchi documentari e modernissimi short movies autoctoni, dove proveremo a saggiare insieme la vita di marinai, marittimi e capitani, fatta di partenze, traversate, approdi e ritorni.
“Ma su quest?isola ferve un'altra grande tradizione –precisa De Rienzo- che meritava di essere ascoltata ed è quella artigiana, operata dai “Ragazzi dei Misteri” che tutto l?anno lavorano per mettere in scena la vita, la morte e la resurrezione di Gesù per la partecipata Processione dei Misteri, appunto, del Venerdì Santo, oppure fanno onore al mare costruendo spettacolari barche che gareggiano alla popolarissima Festa di Sant’Anna della vicina Ischia, un derby insulare privo di violenza e ottusità calcistica".
"Altro evento di cui siamo fieri ? la possibilità che daremo agli ospiti di entrare nella prima cappella domenicana dell' isola, primitivamente luogo di sicurezza dalle invasioni saracene, oggi spauracchio dei bimbi procidani che affettuosamente la chiamano "la cripta" dove faremo una piccola rassegna di "horrors da ridere", meglio detta " brividi di mare" con pellicole come Ed Wood, Frankenstein Jr., Invito a cena con delitto, un modo per mostrare il lato più “aperto” della Chiesa e per sdrammatizzare un luogo che ha assistito a tanti e tanti drammi sulla propria soglia
Ci sarà, inoltre, un ospite d’eccezione, nonché caro amico, il Maestro Marco Risi che farà una breve introduzione a tutti i film che saranno messi in scena, al fine di fornire, anche allo spettare meno esperto, gli strumenti utili ad apprezzare fino in fondo tali pellicole.
Valeria Golino e Riccardo Scamarcio, cui sono legato da vera amicizia, presenteranno la loro ultima pellicola "Per amor vostro" di G. Gaudino.
Nel concludere non posso non complimentarmi con l’Amministrazione comunale e i suoi collaboratori, per l’attenzione posta nei confronti della tradizione, dell’arte e del cinema e ringraziarli per la stima e per la fiducia più volte dimostratemi”.
Artethica è una rassegna di film realizzati a Procida e/o inerenti isole, carceri e mare. La location principale sarà il cortile di Palazzo d' Avalos, ex Istituto di Pena di Massima sicurezza di Procida.

"Qui rinchiusi in questo carcere,
prigionieri di noi stessi,
Dei nostri sbagli e delle strade
errate che abbiamo
intrapreso, prigionieri di noi
un passato incancellabile
e di un futuro che ci fa
troppa paura, sento che non è tardi per farcela
e riprendere a volare come
i gabbiani oltre queste mura e queste sbarre"

Queste parole di dolore e speranza incise nella pietra di una cella del carcere, sono forse la didascalia che correva negli occhi di Alberto Sordi quando, nell' ultima inquadratura di "Detenuto in attesa di giudizio" di Nanni Loy, lancia lo sguardo oltre le grate della sua cella nel carcere di Terra Murata, verso uno specchio di mare blu cobalto, bellissimo e drammatico, ferito dalla vela bianca del suo amico libero.
Con questa immagine si può riassumere l'identità intellettuale di questa rassegna che vuole proporre, tramite la proiezione di opere cinematografiche inerenti l'isola il carcere e il mare, una riflessione sui concetti di isolamento e libertà, derive e approdi, partenze e ritorni.
L'intento della rassegna è quello di valorizzare il territorio Procidano mostrando le sue potenzialità come set cinematografico naturale, location ineguagliabile per film internazionali e italiani realizzati e da realizzare. Oltre le tre serate di proiezioni di pellicole del passato e di opere autoctone (ripetendo così lo schema del binomio architettonico gentilizio/ spontaneo tipico dell'isola) vero cuore della rassegna, ci saranno a latere percorsi di formazione costruiti su incontri tra professionalità cinematografiche e realtà isolane (Mestieri e Misteri) e piccoli momenti di penetrazioni cinematografiche nel cuore dell'isola (Cinema e Caffè: visione di cortometraggi, documentari etc. in case procidane aperte al pubblico).
L'intento è quello di realizzare un appuntamento fisso negli anni che mostri sempre di più Procida come isola di eccellenza artistica e ospitalità non solo estiva.

Info, Prenotazioni e Visite guidate gratuite:
Per ogni evento è possibile prenotarsi presso presso l’Infopoint sito presso la Stazione Marittima, compilando il form sul sito dedicato
http://www.itinerariprocida.it/prenota/; inviando una mail a infopoint@itinerariprocida.it o telefonando ai seguenti numeri: 334 85 14 028
/ 334 85 14 252
In tutte e tre le giornate sarà possibile prenotare le visite guidate gratuite alla scoperta di alcuni dei luoghi più significativi dell'isola, sempre previa prenotazione ai suddetti recapiti.

 

INFO E PROGRAMMA:

Per maggiori informazioni
Ufficio Stampa: Valentina Sanesi
ufficiostampa@itinerariprocida.it

Artethica / Isola del Cinema
2/3/4 Ottobre 2015

Percorsi di formazione
Mestieri e Misteri
Tutti i pomeriggi dalle 17:00

Applicazione pratica di messa in scena cinematografica; l’uso della pellicola e della macchina da presa e nozioni di fotografia cinematografica a cura di Antonello Emidi e Libero De Rienzo)

Proiezioni in case Procidane
Cinema e caffè
Tutti i pomeriggi in alcune case tipiche Procidane (quelle aderenti all’iniziativa)
In cucina: per i bimbi " Il tavolo dei criaturi" visione di cartoni animati d'autore.
In salone: short movies/ documentari/ pillole Procidane e di vita di mare.

Proiezioni nel Cortile del Palazzo d’Avalos (ex Carcere)

Venerdì 2 ottobre
Apertura / 20:00 / Per amor vostro di M. Gaudino – con Valeria Golino (2015)
Carcere e Isole / 22:00 / Nick mano fredda di Stuart Rosenberg (1967)
Procida / 24:00 / Vaghe stelle dell'Orsa di Luchino Visconti (1956)

Sabato 3 ottobre
Procida / 21:00 / Detenuto in Attesa di Giudizio di Nanny Loy (1956)
Carcere e Isole / 23:00 / Papillon di Franklin J. Schaffner (1973)
Cinema insonne / 01:00 / L’isola di Arturo di Damiano Damiani (1962)

Domenica 4 ottobre
Procida / 21:00 / Après Mai (Qualcosa nell’aria) di Olivier Assayas (2012)
Carcere e Isole / 23:00 / Il conte di Montecristo di Claude Autant-Lara (1961)
Cinema insonne / 01:00 / Proiezione a sorpresa

Ospiti d’onore
Valeria Golino
Riccardo Scamarcio
Marco Risi

© Artethica è un Progetto di Libero de Rienzo e Marcella Mosca