Successo per il veliero “Vera” al XXII° Trofeo Eduardo De Martino dedicato alle vele d’epoca

0

Grande successo di pubblico e due importanti riconoscimenti per il ketch aurico “Vera” alla ventiduesima edizione del Trofeo Eduardo De Martino, la regata organizzata in costiera sorrentina dal 10 al 12 settembre e dedicata alle imbarcazioni d’epoca.

 

Il “Vera”, varato in Danimarca nel lontano 1880, tra le più antiche imbarcazioni attualmente in navigazione nel Mediterraneo, si è aggiudicato il primo posto, davanti “Italia” e “Santa Rosa”, per la prova di “Omologia e autenticità”. Il veliero, di proprietà della Famiglia del Papa del Grand Hotel Cocumella di Sant’Agnello, è invece arrivato terzo nella prova “Crociera”.

 

Apprezzamenti per la bellezza dell’imbarcazione e per l’innegabile arte nautica dell’equipaggio, capitanato da Piero Rosiello, sono arrivati da tutti i partecipanti la suggestiva regata, vinta dal veloce gozzo sorrentino del Comandante Giancarlo Antonetti, il “Santa Rosa”. Il giovane skipper, solo dieci anni, del “Sunshine”, proveniente dal Circolo nautico di Procida, vincitore nella categoria “Dinghy”, ha, invece, voluto rendere omaggio al ketch “Vera”, offrendo in dono un modellino di un gozzo a vela latina.

 

“Il riconoscimento riguardante l’autenticità- spiega Luca Lo Cicero, membro dell’equipaggio del Vera insieme al padre Roberto e a Stefano Mango, Luciano Buber, Iacopo Taddeo, Vincenzo Di Gennaro, Alessandro Formisano e Ivan Paudice– ha inteso premiare il paziente e meticoloso lavoro di restauro effettuato e l’expertise nautica presente a bordo. E’ stata riconosciuta l’attualità di un’imbarcazione come il Vera e il rispetto per la sua storia e le sue origini. E di questo andiamo fieri”.