Capaccio. Voza vara la giunta dei tecnici. Sica unica riconferma. Entrano Franco, Spagnuolo, Pannullo e Rega

0

Capaccio. Consultazioni politiche finite con una settimana di anticipo: il sindaco di Capaccio Italo Voza nella serata di ieri ha ufficializzato la nuova giunta. I componenti dell’esecutivo sono tutti tecnici esterni. Unica riconferma l’assessore alla pubblica istruzione e sport Franco Sica. Entrano nella squadra del sindaco capaccese gli assessori Crescenzio Franco con deleghe alle attività produttive, di professione ottico e già presidente dell’associazione dei commercianti; Fabio Spagnuolo assessore alle Finanze, bilancio, società partecipate e personale, ex direttore generale del Comune di Capaccio durante la passata amministrazione Sica; Donatella Pannullo, assessore ai piani di sviluppo regionale, finanziamenti europei e cultura, di professione avvocato; Gerardo Rega assessore all’ecologia e ambiente, imprenditore e già assessore nella passata amministrazione Marino. Il sindaco ha tenuto per sé le deleghe al turismo, lavori pubblici e politiche sociali. «Nei prossimi giorni, in accordo con i dodici consiglieri di maggioranza sarà indicato il nuovo vicesindaco – afferma il sindaco Voza – questa nuova giunta è il risultato delle consultazioni con tutti i gruppi di maggioranza. Sebbene invitata la minoranza consiliare a partecipare ha deciso di declinare l’invito. Però vorrei spiegare che il mio non era un invito ad entrare in maggioranza, perché quella è stata stabilita dal popolo, ma semplicemente era da parte mia una forma di apertura. Qualcuno ha pensato che all’opposizione chiedevo di farmi da stampella ma non è stato assolutamente così. Volevo solo ribadire un’ampia apertura fermo restando le nostre rispettive posizioni in seno al consiglio comunale». Terreno di verifica della nuova giunta sarà proprio il consiglio comunale che dovrebbe tenersi tra giovedì e venerdì prossimo. «I consiglieri a cospetto del popolo – evidenzia il primo cittadino capaccese – dovranno prendersi l’impegno di lavorare per il paese. Ormai la crisi è chiusa i dodici consiglieri hanno già sottoscritto al sindaco il loro impegno e la fiducia condividendo la nomina della nuova giunta». Di fatto l’unico riconfermato è l’assessore Sica, la cui permanenza in giunta è stata fortemente sostenuta dalle associazioni sportive, che avevano annunciato una formale protesta, con la sospensione di tutte le attività, qualora fosse stato mandatoa casa. Restano dunque fuori gli ormai ex assessori dimissionari Eustachio Voza, Vincenzo Di Lucia, Donatella Raeli e Lucio Conforti. Questi ultimi due sono rimasti in giunta solo pochi giorni, prima di un nuovo, e si spera definitivo, azzeramento. «Ora – conclude Voza – dobbiamo concentrare la nostra attenzione sul dialogo costruttivo su programmi e progetti, nonché sul lavoro da svolgere quotidianamente nel solo interesse di tutti i cittadini di oggi e di domani». A conclusione di questo nuovo confronto con i gruppi e le parti politiche, si è giunti ad una sintesi; e l’amministrazione, salvo nuovi intoppi, potrà proseguire nella propria azione di governo. (Angela Sabetta – La Città di Salerno)  

Capaccio. Consultazioni politiche finite con una settimana di anticipo: il sindaco di Capaccio Italo Voza nella serata di ieri ha ufficializzato la nuova giunta. I componenti dell’esecutivo sono tutti tecnici esterni. Unica riconferma l’assessore alla pubblica istruzione e sport Franco Sica. Entrano nella squadra del sindaco capaccese gli assessori Crescenzio Franco con deleghe alle attività produttive, di professione ottico e già presidente dell’associazione dei commercianti; Fabio Spagnuolo assessore alle Finanze, bilancio, società partecipate e personale, ex direttore generale del Comune di Capaccio durante la passata amministrazione Sica; Donatella Pannullo, assessore ai piani di sviluppo regionale, finanziamenti europei e cultura, di professione avvocato; Gerardo Rega assessore all’ecologia e ambiente, imprenditore e già assessore nella passata amministrazione Marino. Il sindaco ha tenuto per sé le deleghe al turismo, lavori pubblici e politiche sociali. «Nei prossimi giorni, in accordo con i dodici consiglieri di maggioranza sarà indicato il nuovo vicesindaco – afferma il sindaco Voza – questa nuova giunta è il risultato delle consultazioni con tutti i gruppi di maggioranza. Sebbene invitata la minoranza consiliare a partecipare ha deciso di declinare l’invito. Però vorrei spiegare che il mio non era un invito ad entrare in maggioranza, perché quella è stata stabilita dal popolo, ma semplicemente era da parte mia una forma di apertura. Qualcuno ha pensato che all’opposizione chiedevo di farmi da stampella ma non è stato assolutamente così. Volevo solo ribadire un’ampia apertura fermo restando le nostre rispettive posizioni in seno al consiglio comunale». Terreno di verifica della nuova giunta sarà proprio il consiglio comunale che dovrebbe tenersi tra giovedì e venerdì prossimo. «I consiglieri a cospetto del popolo – evidenzia il primo cittadino capaccese – dovranno prendersi l’impegno di lavorare per il paese. Ormai la crisi è chiusa i dodici consiglieri hanno già sottoscritto al sindaco il loro impegno e la fiducia condividendo la nomina della nuova giunta». Di fatto l’unico riconfermato è l’assessore Sica, la cui permanenza in giunta è stata fortemente sostenuta dalle associazioni sportive, che avevano annunciato una formale protesta, con la sospensione di tutte le attività, qualora fosse stato mandatoa casa. Restano dunque fuori gli ormai ex assessori dimissionari Eustachio Voza, Vincenzo Di Lucia, Donatella Raeli e Lucio Conforti. Questi ultimi due sono rimasti in giunta solo pochi giorni, prima di un nuovo, e si spera definitivo, azzeramento. «Ora – conclude Voza – dobbiamo concentrare la nostra attenzione sul dialogo costruttivo su programmi e progetti, nonché sul lavoro da svolgere quotidianamente nel solo interesse di tutti i cittadini di oggi e di domani». A conclusione di questo nuovo confronto con i gruppi e le parti politiche, si è giunti ad una sintesi; e l’amministrazione, salvo nuovi intoppi, potrà proseguire nella propria azione di governo. (Angela Sabetta – La Città di Salerno)