Amalfi il comandante Martingano replica a Corace “Gli autobus SITA non possono circolare se non fanno revisione”!

0

Ho letto la Sua replica all’articolo riguardante i controlli che sono stati svolti da me e dai miei collaboratori su alcuni automezzi della SITA ed ho notato diverse imprecisioni, dovute certamente ad informazioni distorte che Le saranno giunte da parte del Suo personale, e che ritengo opportuno chiarire. Innanzitutto non è stato fatto nessun “blitz” da parte della Polizia Municipale in quanto i controlli (peraltro ampiamente preannunciati nel mese di giugno scorso, nel corso di una riunione convocata dal Sindaco e tenutasi presso il Comune di Amalfi con i vertici locali della Società!) sono iniziati circa una ventina di giorni fa e già in quella sede era stato chiesto che venissero portati in visione gli originali dei libretti di circolazione dei bus sottoposti a controllo in quanto era stata riscontrata qualche anomalia. Ma in ogni caso non è mai stata messa in discussione la fotocopia (“autenticata”? L’autentica su una fotocopia può essere apposta solo da un pubblico ufficiale; le fotocopie dei vostri libretti di circolazione sono corredati da una semplice autocertificazione di conformità da parte del direttore Dott. Spinosa!) dei documenti di circolazione dei bus. Le sanzioni ai sensi dell’art. 80 CDS sono state elevate perché proprio da quelle “fotocopie autenticate” come conformi all’originali che ci sono state mostrate in visione si evinceva che per 5 autobus le revisioni erano scadute!!! E le sanzioni ai sensi dell’art. 180 CDS sono state elevate perché altri 4 bus non erano muniti neppure di quelle “fotocopie autenticate”!!! Inoltre gli autobus con revisione scaduta sono stati regolarmente fermati e autorizzati a raggiungere unicamente la rimessa SITA in attesa di collaudo. Pertanto mi auguro che essi non circolino, perché, se circolano tranquillamente, lo fanno in maniera del tutto irregolare. Ma al di là della polemica che con la Sua nota ha voluto innescare sulle pagine di questo giornale, e che invece avrebbe potuto essere oggetto di un semplice chiarimento telefonico proprio alla luce degli ottimi rapporti che da sempre intercorrono tra la Sua Società ed il Comune di Amalfi, resta evidente e sotto gli occhi di tutti lo stato in cui versa il parco auto della SITA che svolge servizio in Costiera Amalfitana, …e non sono necessari ulteriori commenti! Alla luce di quanto emerso, mi sembra quantomeno inopportuno tacciare di “visibilità” un Sindaco che si preoccupa della sicurezza e della salute dei cittadini del proprio territorio. Con la stima di sempre Agnese Martingano

Ho letto la Sua replica all'articolo riguardante i controlli che sono stati svolti da me e dai miei collaboratori su alcuni automezzi della SITA ed ho notato diverse imprecisioni, dovute certamente ad informazioni distorte che Le saranno giunte da parte del Suo personale, e che ritengo opportuno chiarire. Innanzitutto non è stato fatto nessun "blitz" da parte della Polizia Municipale in quanto i controlli (peraltro ampiamente preannunciati nel mese di giugno scorso, nel corso di una riunione convocata dal Sindaco e tenutasi presso il Comune di Amalfi con i vertici locali della Società!) sono iniziati circa una ventina di giorni fa e già in quella sede era stato chiesto che venissero portati in visione gli originali dei libretti di circolazione dei bus sottoposti a controllo in quanto era stata riscontrata qualche anomalia. Ma in ogni caso non è mai stata messa in discussione la fotocopia ("autenticata"? L'autentica su una fotocopia può essere apposta solo da un pubblico ufficiale; le fotocopie dei vostri libretti di circolazione sono corredati da una semplice autocertificazione di conformità da parte del direttore Dott. Spinosa!) dei documenti di circolazione dei bus. Le sanzioni ai sensi dell'art. 80 CDS sono state elevate perché proprio da quelle "fotocopie autenticate" come conformi all'originali che ci sono state mostrate in visione si evinceva che per 5 autobus le revisioni erano scadute!!! E le sanzioni ai sensi dell'art. 180 CDS sono state elevate perché altri 4 bus non erano muniti neppure di quelle "fotocopie autenticate"!!! Inoltre gli autobus con revisione scaduta sono stati regolarmente fermati e autorizzati a raggiungere unicamente la rimessa SITA in attesa di collaudo. Pertanto mi auguro che essi non circolino, perché, se circolano tranquillamente, lo fanno in maniera del tutto irregolare. Ma al di là della polemica che con la Sua nota ha voluto innescare sulle pagine di questo giornale, e che invece avrebbe potuto essere oggetto di un semplice chiarimento telefonico proprio alla luce degli ottimi rapporti che da sempre intercorrono tra la Sua Società ed il Comune di Amalfi, resta evidente e sotto gli occhi di tutti lo stato in cui versa il parco auto della SITA che svolge servizio in Costiera Amalfitana, …e non sono necessari ulteriori commenti! Alla luce di quanto emerso, mi sembra quantomeno inopportuno tacciare di "visibilità" un Sindaco che si preoccupa della sicurezza e della salute dei cittadini del proprio territorio. Con la stima di sempre Agnese Martingano