A VICO EQUENSE IN MUSICA I MANOSCRITTI LITURGICO-MUSICALI INEDITI DI PADRE ENRICO BUONDONNO (1912-2002)

0

recita una nota massima di Italo Calvino ripresa in questi giorni al Festival della Filosofia di Modena 2015 incentrato sul tema “Ereditare”: questo è vero per le lettere così come per le note quando sono manoscritte su pentagrammi antichi tracciati con inchiostro di china che ha impresso e conservato nel tempo musica, arte e genio creativo di uomini grandi che si fanno conoscere attraverso la loro “eredità” umana, culturale ed artistica. E’ il caso di Padre Enrico Buondonno (1912-2002) padre francescano, nato a Gragnano e vissuto per un periodo della sua vita presso il Convento di San Francesco in Vico Equense, noto compositore musicale di brani liturgici, direttore e didatta musicale, autore di una lunga serie di importanti opere musicali e nel 1951 della colonna sonora del film “Francesco giullare di Dio” di Roberto Rossellini.
Il gruppo direttivo dell’Associazione culturale “Parola all’Eremo”, in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Vico Equense ed altri rappresentanti di enti ed associazioni culturali locali, ha recentemente condotto un’analisi deI patrimonio bibliotecario del Comune di Vico Equense che include la Biblioteca Comuale, sita presso i locali dell’Istituto SS. Trinità, e la Biblioteca del Convento di San Francesco che attualmente ospita 18.000 volumi collezionati a partire dalla sua rifondazione del 1880 e suddivisi nelle sezioni storia, letteratura, filosofia, teologia, mistica ed ascetica, arte e musica.
Proprio dall’analisi del fondo musicale di quest’ultima sono emersi dei manoscritti liturgico musicali degli anni 1940-50 autografi del Padre Enrico Buondonno tra cui una ninna nanna, dei vespri gregoriani ed una messa a tre voci incompiuta. Tale materiale, in corso di studio, sarà oggetto del Convegno di studi dal titolo “La Biblioteca del Convento di San Francesco ed i manoscritti musicali inediti di Padre Enrico Buondonno” che si terrà agli inizi di dicembre 2015 presso il Palazzo Baronale di Vico (anche noto come Castello). Tale convegno ospiterà la proiezione di un estratto del film di Rossellini con le musiche originali di Padre Buondonno, un “reading” a cura delle voci recitanti dell’Associazione Parola all’Eremo del testo “Cantico Spirituale” di San Giovanni della Croce, una mostra dei manoscritti musicali del padre Buondonno conservati presso il fondo musica della Biblioteca vicana ed un concerto che metterà in musica i manoscritti succitati con le voci di importanti interpreti canori del nostro Comune vicano (contralto, soprano e tenore) e con la partecipazione di Maestri musicali (pianisti, organisti e arpisti) che stanno analizzando e studiando i reperti manoscritti inediti del Padre Buondonno. Per informazioni e richieste di collaborazione al progetto si puo’ scrivere all’indirizzo giovanni.ponti@unimore.it e o contattare il sito www.parolalleremo.org. recita una nota massima di Italo Calvino ripresa in questi giorni al Festival della Filosofia di Modena 2015 incentrato sul tema “Ereditare”: questo è vero per le lettere così come per le note quando sono manoscritte su pentagrammi antichi tracciati con inchiostro di china che ha impresso e conservato nel tempo musica, arte e genio creativo di uomini grandi che si fanno conoscere attraverso la loro “eredità” umana, culturale ed artistica. E’ il caso di Padre Enrico Buondonno (1912-2002) padre francescano, nato a Gragnano e vissuto per un periodo della sua vita presso il Convento di San Francesco in Vico Equense, noto compositore musicale di brani liturgici, direttore e didatta musicale, autore di una lunga serie di importanti opere musicali e nel 1951 della colonna sonora del film “Francesco giullare di Dio” di Roberto Rossellini.
Il gruppo direttivo dell’Associazione culturale “Parola all’Eremo”, in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Vico Equense ed altri rappresentanti di enti ed associazioni culturali locali, ha recentemente condotto un’analisi deI patrimonio bibliotecario del Comune di Vico Equense che include la Biblioteca Comuale, sita presso i locali dell’Istituto SS. Trinità, e la Biblioteca del Convento di San Francesco che attualmente ospita 18.000 volumi collezionati a partire dalla sua rifondazione del 1880 e suddivisi nelle sezioni storia, letteratura, filosofia, teologia, mistica ed ascetica, arte e musica.
Proprio dall’analisi del fondo musicale di quest’ultima sono emersi dei manoscritti liturgico musicali degli anni 1940-50 autografi del Padre Enrico Buondonno tra cui una ninna nanna, dei vespri gregoriani ed una messa a tre voci incompiuta. Tale materiale, in corso di studio, sarà oggetto del Convegno di studi dal titolo “La Biblioteca del Convento di San Francesco ed i manoscritti musicali inediti di Padre Enrico Buondonno” che si terrà agli inizi di dicembre 2015 presso il Palazzo Baronale di Vico (anche noto come Castello). Tale convegno ospiterà la proiezione di un estratto del film di Rossellini con le musiche originali di Padre Buondonno, un “reading” a cura delle voci recitanti dell’Associazione Parola all’Eremo del testo “Cantico Spirituale” di San Giovanni della Croce, una mostra dei manoscritti musicali del padre Buondonno conservati presso il fondo musica della Biblioteca vicana ed un concerto che metterà in musica i manoscritti succitati con le voci di importanti interpreti canori del nostro Comune vicano (contralto, soprano e tenore) e con la partecipazione di Maestri musicali (pianisti, organisti e arpisti) che stanno analizzando e studiando i reperti manoscritti inediti del Padre Buondonno. Per informazioni e richieste di collaborazione al progetto si puo’ scrivere all’indirizzo giovanni.ponti@unimore.it e o contattare il sito www.parolalleremo.org.