Zero Waste Hotel e Ristoranti: il Turismo Sostenibile diventa realtà in Italia

0

L’Hotel Conca Park di Sorrento continua il suo percorso in direzione Zero Waste. Antonino Esposito, referente nazionale della strategia “Hotel e Ristoranti Rifiuti Zero”, volta alla riduzione dei rifiuti nel comparto turistico ricettivo, ha scelto proprio l’hotel di Mariella Russo, capofila nell’adesione al progetto, per la conferenza stampa di sabato 19 settembre.
La strategia “Hotel e Ristoranti Rifiuti Zero” è diventata un’onda inarrestabile ed i migliori hotel, ristoranti e bar italiani stanno capendo l’importanza di una revisione in chiave eco-sostenibile dei processi legati alla produzione dei rifiuti, impegnandosi concretamente per ridurre i rifiuti prodotti.
Aumentano in Italia anche i comuni che decidono di premiare le attività più virtuose con notevoli riduzioni della tassa sui rifiuti: oltre a Sorrento e Massa Lubrense, i primi comuni della Penisola Sorrentina ad aver aderito al progetto, la strategia “Zero Waste” ha contagiato anche Levanto (SP), Ravello (SA), Serrara Fontana (NA) e Taormina (ME). La scorsa settimana A.N.C.I., l’Associazione Nazionale Comuni Italiani, ha inoltre presentato la strategia Zero Waste all’Expo di Milano.
In un momento di grande crescita e di fermento a livello nazionale, Antonino Esposito ha sentito il bisogno di fare un punto della situazione per presentare le nuove iniziative e parlare di prospettive di crescita.
Hotel e Ristoranti Rifiuti Zero è un programma fondato sulla coscienza sostenibile e l’attuazione di “buone pratiche”, temi il cui peso anche in Italia sta crescendo in modo esponenziale al punto che oggi il turismo Sostenibile Zero Waste diventa un circuito concreto ed una sfida possibile. L’A.N.B.B.A., l’unica Associazione Nazionale Bed & Breakfast e Affittacamere, ha recentemente abbracciato la strategia Rifiuti Zero poiché oggi il turista cerca sempre più rispetto al passato una struttura attenta all’ambiente, considerando questa scelta un valore la cui importanza è in crescita. Secondo un’indagine svolta dall’Agenzia di Ricerche di Mercato Bemarking su un campione di 250 individui, ben il 62% degli intervistati ritiene “molto importante” che il luogo scelto per le proprie vacanze sia orientato alla riduzione dei rifiuti ed al rispetto per l’ambiente.
Una delle recenti iniziative lanciate da Zero Waste Hotel e Ristoranti per il mondo degli hotel riguarda un nuovo cassonetto per la raccolta differenziata: la nuova icona del design sostenibile alberghiero, testato durante lo scorso mese proprio nell’Hotel Conca Park di Sorrento, che ha riscontrato un ampio gradimento da parte della clientela.
Una novità che riguarda invece i ristoranti è quella delle Doggy Bag, ovvero le shopper in carta da utilizzare per portare a casa gli avanzi ed evitare sprechi, fortemente volute anche da Legambiente Campania, A.N.B.B.A. e Slow Food.
L’onda Zero Waste non si sta limitando esclusivamente al comparto turistico ricettivo: Gaetano Torrente, titolare dell’Azienda Conserviera “La Torrente”, in collaborazione con Zero Waste Hotel e Ristoranti, ha lanciato in edizione limitata il nuovo barattolo di “pummarò”, riutilizzabile e decorato con materiali eco-compatibili.
Il progetto “Hotel e ristoranti Zero Waste” è quindi pensato e sviluppato per dare un valore aggiunto a quella che è una civiltà abituata allo spreco. I termini “riuso”, “riutilizzo” fanno da sinonimo con la parola “salvezza”. Un nuovo modello di gestione dei rifiuti è la strada per orientare una civiltà diretta al consumo spasmodico ad essere più sobria, più sana, più soddisfatta dell’ambiente che la circonda. Lo scopo è ridefinire i confini delle esperienze umane, riconsiderare quelle che sono le priorità, sviluppare modelli di gestione attuali e sempre più in direzione “Rifiuti Zero”.
Il prossimo appuntamento per Zero Waste Hotel e Ristoranti sarà dall’1 al 3 ottobre a Pietrasanta (NA), dove in collaborazione con l’A.N.B.B.A. parteciperà agli Stati Generali del Turismo Sostenibile, evento che vedrà la partecipazione anche del Ministro del Turismo Dario Franceschini.L’Hotel Conca Park di Sorrento continua il suo percorso in direzione Zero Waste. Antonino Esposito, referente nazionale della strategia “Hotel e Ristoranti Rifiuti Zero”, volta alla riduzione dei rifiuti nel comparto turistico ricettivo, ha scelto proprio l’hotel di Mariella Russo, capofila nell’adesione al progetto, per la conferenza stampa di sabato 19 settembre.
La strategia “Hotel e Ristoranti Rifiuti Zero” è diventata un’onda inarrestabile ed i migliori hotel, ristoranti e bar italiani stanno capendo l’importanza di una revisione in chiave eco-sostenibile dei processi legati alla produzione dei rifiuti, impegnandosi concretamente per ridurre i rifiuti prodotti.
Aumentano in Italia anche i comuni che decidono di premiare le attività più virtuose con notevoli riduzioni della tassa sui rifiuti: oltre a Sorrento e Massa Lubrense, i primi comuni della Penisola Sorrentina ad aver aderito al progetto, la strategia “Zero Waste” ha contagiato anche Levanto (SP), Ravello (SA), Serrara Fontana (NA) e Taormina (ME). La scorsa settimana A.N.C.I., l’Associazione Nazionale Comuni Italiani, ha inoltre presentato la strategia Zero Waste all’Expo di Milano.
In un momento di grande crescita e di fermento a livello nazionale, Antonino Esposito ha sentito il bisogno di fare un punto della situazione per presentare le nuove iniziative e parlare di prospettive di crescita.
Hotel e Ristoranti Rifiuti Zero è un programma fondato sulla coscienza sostenibile e l’attuazione di “buone pratiche”, temi il cui peso anche in Italia sta crescendo in modo esponenziale al punto che oggi il turismo Sostenibile Zero Waste diventa un circuito concreto ed una sfida possibile. L’A.N.B.B.A., l’unica Associazione Nazionale Bed & Breakfast e Affittacamere, ha recentemente abbracciato la strategia Rifiuti Zero poiché oggi il turista cerca sempre più rispetto al passato una struttura attenta all’ambiente, considerando questa scelta un valore la cui importanza è in crescita. Secondo un’indagine svolta dall’Agenzia di Ricerche di Mercato Bemarking su un campione di 250 individui, ben il 62% degli intervistati ritiene “molto importante” che il luogo scelto per le proprie vacanze sia orientato alla riduzione dei rifiuti ed al rispetto per l’ambiente.
Una delle recenti iniziative lanciate da Zero Waste Hotel e Ristoranti per il mondo degli hotel riguarda un nuovo cassonetto per la raccolta differenziata: la nuova icona del design sostenibile alberghiero, testato durante lo scorso mese proprio nell’Hotel Conca Park di Sorrento, che ha riscontrato un ampio gradimento da parte della clientela.
Una novità che riguarda invece i ristoranti è quella delle Doggy Bag, ovvero le shopper in carta da utilizzare per portare a casa gli avanzi ed evitare sprechi, fortemente volute anche da Legambiente Campania, A.N.B.B.A. e Slow Food.
L’onda Zero Waste non si sta limitando esclusivamente al comparto turistico ricettivo: Gaetano Torrente, titolare dell’Azienda Conserviera “La Torrente”, in collaborazione con Zero Waste Hotel e Ristoranti, ha lanciato in edizione limitata il nuovo barattolo di “pummarò”, riutilizzabile e decorato con materiali eco-compatibili.
Il progetto “Hotel e ristoranti Zero Waste” è quindi pensato e sviluppato per dare un valore aggiunto a quella che è una civiltà abituata allo spreco. I termini “riuso”, “riutilizzo” fanno da sinonimo con la parola “salvezza”. Un nuovo modello di gestione dei rifiuti è la strada per orientare una civiltà diretta al consumo spasmodico ad essere più sobria, più sana, più soddisfatta dell’ambiente che la circonda. Lo scopo è ridefinire i confini delle esperienze umane, riconsiderare quelle che sono le priorità, sviluppare modelli di gestione attuali e sempre più in direzione “Rifiuti Zero”.
Il prossimo appuntamento per Zero Waste Hotel e Ristoranti sarà dall’1 al 3 ottobre a Pietrasanta (NA), dove in collaborazione con l’A.N.B.B.A. parteciperà agli Stati Generali del Turismo Sostenibile, evento che vedrà la partecipazione anche del Ministro del Turismo Dario Franceschini.