Positano Myth Festival: l’Ope premia Maria Lampo, ambasciatrice della “moda Positano”

0

Positano, costiera amalfitana. Ieri sera nel Museo del Viaggio di Positano, durante la manifestazione Positano Myth Festival, Maria Lampo, esponente di punta del “Made in Italy” e fra le creatrici della Moda Positano in costa d’Amalfi, ha ricevuto l’ambito Premio dell’Osservatorio Parlamentare Europeo e del Consiglio d’Europa. L’alto riconoscimento è stato consegnato dalla giornalista di costume e moda Mara Parmegiani Alfonsi. Nella motivazione si legge: “A Maria Lampo che dal 1946 detiene il primato con i suoi modelli sempre all’avanguardia e fedele alle tradizioni”.


Teatro e moda sono stati gli assoluti protagonisti della serata di venerdì 10 settembre, al Positano Myth Festival. Nel Museo del Viaggio, infatti, oltre alla performance di Alessio Boni che, assieme a Marcello Prayer e Lilli Latueru, ha omaggiato Cesare Pavese, a sessanta anni dalla sua morte, recitando brani estratti dai “Dialoghi con Leucò”, si è svolta pure la premiazione di Maria Lampo, una delle creatici della Moda Positano. La stilista ha ricevuto un riconoscimento, per i suoi sessantaquattro anni di attività, dall’Osservatorio parlamentare europeo. A consegnare il riconoscimento, alla presenza del sindaco di Positano, Michele De Lucia, è stata la presidente della Commissione moda e spettacoli dell’Ope, Mara Parmegiani. “Desidero rimarcare – ha evidenziato Mara Parmegiani – il lodevole sforzo profuso da Maria Lampo nel corso dei suoi 64 anni di attività nel campo della moda. Grazie alla sua creatività e alla sua instancabile opera è stato possibile esportare il marchio Positano nel mondo ma, soprattutto, è nato un settore di nicchia nel comparto moda, ormai un vero e proprio brand, ovvero il famoso Moda Mare Positano”. Proprio dall’Ope, inoltre, il Positano Myth Festival, la rassegna dedicata ai miti che, per un settimana, ha catalizzato l’attenzione di migliaia di spettatori, è stato promosso a pieni voti. “Il Positano Mith Festival – ha rimarcato il presidente dell’Ope Giuseppe Catapano – giunto quest’anno alla seconda edizione, si configura ormai come un appuntamento di primo piano che caratterizza qualitativamente il cartellone delle iniziative che hanno luogo in Campania. Nell’incantevole cornice di Positano ha preso forma una proposta artistica originale, che insegue tracce e sembianze capaci di attrarre un pubblico colto e raffinato proveniente da tutto il mondo. L’Ope è quindi particolarmente orgogliosa di contribuire alla valorizzazione di questo evento di grande prestigio che evidenzia ulteriormente la grande risorsa dei giacimenti artistici, culturali ed enogastronomici presenti sul territorio, vero e proprio valore aggiunto di un comprensorio con potenzialità straordinarie sempre in cerca di originali occasioni di crescita collettiva”.



“Maria Lampo” è stato uno tra i primi negozi aperti a Positano dopo la seconda guerra mondiale, quando il paese era ancora un borgo di marinai. Il dopoguerra offriva ben poche rosee prospettive ma l’inventiva di Alfonso e Maria li portò ad esporre il cartello “SI ESEGUONO PANTALONI SU MISURA” all’entrata del loro piccolo negozietto. I clienti, incuriositi dal cartello, entrarono nel negozio e, prese le misure, domandarono quanto tempo occorresse per realizzarli. La risposta li sorprese: “Andate a fare il bagno, tornate tra due ore e saranno pronti!!”. Pur poco convinti da tale affermazione, i clienti trascorsero le due ore alla spiaggia per poi ritornare al negozio dove trovarono i pantaloni pronti, perfetti al punto tale da portarli ad esclamare: “Lei è un vero lampo”. E da questa affermazione prende il nome il negozio; da quei “mitici” pantaloni tutto ha inizio e continua imperterrito nel tempo da più di cinquant’anni… In questi cinquant’anni la moda si è evoluta e trasformata con i suoi boom e clamorosi ritorni ma “MARIA LAMPO” ha saputo tenersi all’avanguardia ed offrire sempre e comunque capi raffinati e di tendenza che vestono dalla bimba alla ragazza, dalla donna alla signora anziana non tralasciando l’uomo, il ragazzo ed il bambino. Dalle sgargianti e vivaci fantasie di viscosa ai variopinti bandana di cotone, dal lino alla garza al cinzato; la vasta gamma di articoli offerti è pronta a soddisfare ogni tipo di esigenza. E’ quindi impossibile visitare il negozio senza restar colpiti dai molteplici colori dei tessuti e dalle particolarità dei modelli che lo rendono unico nel suo genere e, complice l’incantevole scenario di Positano, famoso nel mondo. Dustin Hoffmann, Massimo D’Apporto, Mara Venier, Gerry Scotti e Renzo Arbore sono solo alcuni degli assidui visitatori del negozio..

Foto Massimo Capodanno