Linee ferroviarie in tilt e paesi senza luce in Piemonte, presa dai carabinieri una banda del rame

0

Oltre 60 furti di rame in sei mesi, tra novembre 2014 e aprile di quest’anno. I carabinieri della Compagnia di Chieri (Torino), in collaborazione con i militari dei reparti specializzati e di quelli territorialmente competenti, hanno sgominato un’organizzazione criminale composta da romeni specializzata nel “cannibalizzare” fabbriche dismesse e capannoni industriali svuotandole di tutto il materiale in rame. Eseguite nove misure di custodia cautelare in carcere e una di obbligo di firma. Le contestazioni sono a vario titolo di furto aggravato e ricettazione. I furti, avvenuti anche sulle linee ferroviarie e alle cabine elettriche, hanno provocato diversi problemi al traffico ferroviario e non solo: a Carisio (Vercelli) la corrente è saltata nell’intero paese.Oltre 60 furti di rame in sei mesi, tra novembre 2014 e aprile di quest’anno. I carabinieri della Compagnia di Chieri (Torino), in collaborazione con i militari dei reparti specializzati e di quelli territorialmente competenti, hanno sgominato un’organizzazione criminale composta da romeni specializzata nel “cannibalizzare” fabbriche dismesse e capannoni industriali svuotandole di tutto il materiale in rame. Eseguite nove misure di custodia cautelare in carcere e una di obbligo di firma. Le contestazioni sono a vario titolo di furto aggravato e ricettazione. I furti, avvenuti anche sulle linee ferroviarie e alle cabine elettriche, hanno provocato diversi problemi al traffico ferroviario e non solo: a Carisio (Vercelli) la corrente è saltata nell’intero paese.