Mentre ad Atrani si scavava nel fango Scala ricordava New York.

0

Scala, Costiera amalfitana. Mentre ad Atrani si continuava e difatti si continua a scavare tra il fango nella estenuante ricerca di Francesca, a Scala, il paese limitrofo, probabilmente tra le cause del disastro, da lì, dalle sue pendici, si sarebbero riversate su Atrani tonnellate di fango e detriti, non hanno trovato nulla di meglio da fare, che autocelebrarsi con la manifestazione dedicata all’11 settembre 2001 (attacco alle torri gemelle di New York ndr). Difatti è stata registrata ieri nel Duomo di Scala, la trasmissione condotta da Massimo Giletti.

Lo spirito francescano di questi organizzatori è quantomeno bizzarro, come si può proseguire nella  kermesse  facendo finta che nulla sia successo nella vicina Atrani? Si ricorderanno sicuramente  durante la trasmissione registrata ieri, momenti tragici che hanno segnato per sempre le nostre coscienze, nel contempo pare ci si dimentichi della tragedia attuale, del mancato ritrovamento di Francesca, e della distruzione di uno dei borghi più belli dell’intera Costiera amalfitana.

Sicuramente durante la trasmissione condotta da Giletti, ci sarà un riferimento forte alla difficile situazione di Atrani, in ogni caso ci saremmo aspettati dai francescani e dagli organizzatori la sospensione di tutte le attività in programma.

Evidentemente tutto questo non è stato possibile, continui pure la kermesse, ad Atrani  penseremo domani.

Felice Casalino