Momenti di paura ieri sera a Capri per un incendio scoppiato sul promontorio di Tamborio

0

Momenti di paura ieri sera a Capri per un incendio scoppiato sul promontorio di ‘Tamborio’, versante Sud-Est dell’isola. Erano circa le 22.00 quando le fiamme, pare a causa dell’esplosione di un razzo di segnalazione, si sono sviluppate e propagate in pochissimi minuti in una zona abbastanza impervia, a poca distanza dalle abitazioni, bruciando in poco tempo parte del sottobosco della pineta. Tempestivamente gli abitanti della zona sono intervenuti contemporaneamente alla segnalazione inviata ai vigili del fuoco i quali sono accorsi con il supporto di polizia municipale, agenti del locale Commissariato, carabinieri e volontari della ‘Capri Outdoors’.

Proprio grazie all’immediatezza degli interventi si è potuto scongiurare il peggio. La macchina dei soccorsi ha visto impegnati anche i tecnici della Gori che hanno dirottato una pressione maggiore nelle tubature interessate allo spegnimento delle fiamme. Sul posto si sono recati anche rappresentanti dell’amministrazione comunale, il presidente del consiglio comunale Fabio de Gregorio e il delegato alla sanita’ dottore Paolo Falco. Per tutta la notte la zona è rimasta presidiata per scongiurare la ripresa delle fiamme. Proprio ieri sera a poca distanza si svolgeva la tradizionale festa della Piedigrotta Tiberiana con un notevole afflusso di persone in transito verso il Monte Tiberio ma per fortuna non c’è stata alcuna ripercussione ed anche le condizioni meteo favorevoli non hanno ostacolato il lavoro dei vigili del fuoco e di tutti coloro che si sono prodigati nello spegnimento. Ulteriori accertamenti sono in corso per stabilire con precisione cause e responsabilità di quella che poteva diventare una tragedia.

Momenti di paura ieri sera a Capri per un incendio scoppiato sul promontorio di 'Tamborio', versante Sud-Est dell'isola. Erano circa le 22.00 quando le fiamme, pare a causa dell'esplosione di un razzo di segnalazione, si sono sviluppate e propagate in pochissimi minuti in una zona abbastanza impervia, a poca distanza dalle abitazioni, bruciando in poco tempo parte del sottobosco della pineta. Tempestivamente gli abitanti della zona sono intervenuti contemporaneamente alla segnalazione inviata ai vigili del fuoco i quali sono accorsi con il supporto di polizia municipale, agenti del locale Commissariato, carabinieri e volontari della 'Capri Outdoors'.

Proprio grazie all'immediatezza degli interventi si è potuto scongiurare il peggio. La macchina dei soccorsi ha visto impegnati anche i tecnici della Gori che hanno dirottato una pressione maggiore nelle tubature interessate allo spegnimento delle fiamme. Sul posto si sono recati anche rappresentanti dell'amministrazione comunale, il presidente del consiglio comunale Fabio de Gregorio e il delegato alla sanita' dottore Paolo Falco. Per tutta la notte la zona è rimasta presidiata per scongiurare la ripresa delle fiamme. Proprio ieri sera a poca distanza si svolgeva la tradizionale festa della Piedigrotta Tiberiana con un notevole afflusso di persone in transito verso il Monte Tiberio ma per fortuna non c'è stata alcuna ripercussione ed anche le condizioni meteo favorevoli non hanno ostacolato il lavoro dei vigili del fuoco e di tutti coloro che si sono prodigati nello spegnimento. Ulteriori accertamenti sono in corso per stabilire con precisione cause e responsabilità di quella che poteva diventare una tragedia.