Diocesi di Teggiano-Policastro: il Cav. De Lisa incontra Mons. Francesco Pio Tamburrino Arciv. emerito di Foggia-Bovino

0

La gioia del Cav. Attilio De Lisa dopo l’incontro diretto,pacifico e cordiale avuto col Vescovo di riferimento di molti anni fa (14 febbraio 1998 – 27 aprile 1999).

Regione Campania – Regione Puglia – Regione Basilicata – Provincia di Salerno – Città del Vaticano – Santa Sede – Benedetto XVI – Papa Francesco – Santa Romana Chiesa e Card. Salvatore De Giorgi – Diocesi di Diocesi di Roma – Prefettura della Casa Pontificia – Conferenza Episcopale Italiana (CEI) – Diocesi di Napoli – Diocesi di Salerno-Campagna-Acerno – Diocesi di Aversa – Diocesi di Caserta – Diocesi di Capua – Diocesi di Nola – Diocesi di Benevento – Diocesi di Avellino – Diocesi di Amalfi-Cava dei Tirreni – Diocesi di Vallo della Lucania – Diocesi di Acerra – Diocesi di Sant’Angelo dei Lombardi-Conza-Nusco-Bisaccia – Diocesi di Ischia – Diocesi di Bari – Diocesi di Potenza .

Infatti nei giorni scorsi il Cav. Attilio De Lisa del Comune di Sanza (col Parroco Don Giuseppe Spinelli e originario di San Rufo con il Parroco l’amico Don Michele della Monica) della Diocesi di Teggiano-Policastro appartenente all’Ordine Equestre Pontificio di San Silvestro Papa della Santa Sede di Città del Vaticano facendo capo a Papa Francesco Vescovo della Diocesi di Roma,Successore di Pietro e Pontefice della Chiesa Cattolica è stato onorato dell’incontro generoso avuto con Sua Em. Rev. Francesco Pio Tamburrino ex Vescovo della Diocesi di Teggiano-Policastro e di riferimento succedendo a Mons. Bruno Schettino Arcivescovo di Capua (11 febbraio 1987–29 aprile 1997) e dopo un anno di incarico 14 febbraio 1998-27 aprile 1999 (dovuto al trasferimento verso Roma dove per 4 anni con l’incaricato di Segretario della Congregazione per il culto divino e la disciplina dei sacramenti) succeduto poi da Mons. Angelo Spinillo (18 marzo 2000-15 gennaio 2011) attuale Vescovo di Aversa e vicepresidente della Conferenza Episcopale Italiana (CEI) fino all’attuale Mons. Antonio De Luca di riferimento dal 26 novembre 2011. Tutto avvenuto a Policastro Bussentino di Santa Marina mentre il Cav. De Lisa torna da lavoro dal P.O. di Sapri dell’A.S.L. Salerno (dove svolge la manzione di dipendente di ruolo derivante dal 1° giugno 2003 dall’ Azienda Ospedaliera Careggi di Firenze come Referente del Governo delle Agende dello stesso P.O. presso la Direzione Sanitaria all’Ufficio gestione delle Attività ambulatoriali) e sapendo della momentanea presenza locale di Sua Eminenza Reverendissima,ha colto subito l’occasione per incontrarlo in quanto desideroso da molti anni. Un incontro di grande cordialità reciproca e massima stima e simbiosi da restare un grande affetto per entrambi (soprattutto adesso dopo tale avvenimento improvviso e di Amore vero per entrambi verso il Signore Gesù Cristo figlio di Dio e la Madre Chiesa Cattolica). Una grande personalità religiosa di mio massimo rispetto,infatti il mio incontro diretto è stato molto sereno e piacevole vedendo una Personalità che esprime un grande valore religioso e discutendo su di noi sono stato anche molto apprezzato (dandogli anche gli auguri per il suo 50° anniversario di sacerdozio che nei giorni scorsi ha festeggiato a Montevergine dove ha ricopero il ruolo di Abate Ordinario). Inoltre si vuol ricordare anche la sua carica rivestita come Vicepresidente della Conferenza episcopale pugliese insieme a quella di Arcivescovo di Foggia-Bovino dove attualmente ricopre da emerito succeduto da Vincenzo Pelvi e continua a svolgere il suo ruolo sempre nella stessa Arcidiocesi.
Francesco Pio Tamburrino nasce ad Oppido Lucano, in provincia di Potenza ed arcidiocesi di Acerenza, il 6 gennaio 1939. Si trasferisce da piccolo con la famiglia a Cesano Maderno, in provincia di Monza e della Brianza. Oggi è un arcivescovo cattolico italiano, dall’11 ottobre 2014 arcivescovo emerito di Foggia-Bovino.
Titolo Foggia-Bovino Incarichi attuali Arcivescovo emerito di Foggia-Bovino
Incarichi ricoperti (Abate ordinario di Montevergine,Vescovo di Teggiano-Policastro,Segretario della Congregazione per il culto divino e la disciplina dei sacramenti,Arcivescovo di Foggia-Bovino,Vicepresidente della Conferenza episcopale pugliese).
Ministero episcopale
Il 14 febbraio 1998 papa Giovanni Paolo II lo nomina vescovo di Teggiano-Policastro; succede a Bruno Schettino, precedentemente nominato arcivescovo di Capua. Riceve l’ordinazione episcopale il 25 marzo successivo dal cardinale Michele Giordano, coconsacranti gli arcivescovi Gerardo Pierro e Serafino Sprovieri. Il 27 aprile 1999 papa Giovanni Paolo II lo nomina segretario della Congregazione per il culto divino e la disciplina dei sacramenti e lo eleva alla dignità di arcivescovo; succede a Geraldo Majella Agnelo, precedentemente nominato arcivescovo metropolita di San Salvador di Bahia.
Il 2 agosto 2003 è nominato arcivescovo metropolita di Foggia-Bovino dallo stesso papa[2]; succede a Domenico Umberto D’Ambrosio, precedentemente nominato arcivescovo di Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo. Il 22 settembre riceve il pallio, nel Palazzo Pontificio di Castel Gandolfo, da papa Giovanni Paolo II, mentre il 28 settembre prende possesso dell’arcidiocesi, nella cattedrale di Foggia.
L’11 ottobre 2014 papa Francesco accoglie la sua rinuncia presentata per raggiunti limiti di età; gli succede Vincenzo Pelvi. È stato vicepresidente della Conferenza episcopale pugliese.
Sono orgoglioso dopo tanti anni di aver avuto questo incontro diretto e personale che all’epoca dovuto per il mio ambiente quotidiano non favorevole non ho avuto l’occasione,ma adesso sono fiero di aver avuto quest’onore e di essere stato anche apprezzato dopo aver riferito sia della mia vita religiosa a Sanza,nella Diocesi appartenente ed oltre che di quella lavorativa e familiare (padre di Rocco e Vincenzo da sempre cattolico cristiano praticante vicino alla Parola di Gesù Cristo (che è la Via,la Vita e la Verità) e della Madre Chiesa Cattolica.La gioia del Cav. Attilio De Lisa dopo l’incontro diretto,pacifico e cordiale avuto col Vescovo di riferimento di molti anni fa (14 febbraio 1998 – 27 aprile 1999).

Regione Campania – Regione Puglia – Regione Basilicata – Provincia di Salerno – Città del Vaticano – Santa Sede – Benedetto XVI – Papa Francesco – Santa Romana Chiesa e Card. Salvatore De Giorgi – Diocesi di Diocesi di Roma – Prefettura della Casa Pontificia – Conferenza Episcopale Italiana (CEI) – Diocesi di Napoli – Diocesi di Salerno-Campagna-Acerno – Diocesi di Aversa – Diocesi di Caserta – Diocesi di Capua – Diocesi di Nola – Diocesi di Benevento – Diocesi di Avellino – Diocesi di Amalfi-Cava dei Tirreni – Diocesi di Vallo della Lucania – Diocesi di Acerra – Diocesi di Sant’Angelo dei Lombardi-Conza-Nusco-Bisaccia – Diocesi di Ischia – Diocesi di Bari – Diocesi di Potenza .

Infatti nei giorni scorsi il Cav. Attilio De Lisa del Comune di Sanza (col Parroco Don Giuseppe Spinelli e originario di San Rufo con il Parroco l’amico Don Michele della Monica) della Diocesi di Teggiano-Policastro appartenente all’Ordine Equestre Pontificio di San Silvestro Papa della Santa Sede di Città del Vaticano facendo capo a Papa Francesco Vescovo della Diocesi di Roma,Successore di Pietro e Pontefice della Chiesa Cattolica è stato onorato dell’incontro generoso avuto con Sua Em. Rev. Francesco Pio Tamburrino ex Vescovo della Diocesi di Teggiano-Policastro e di riferimento succedendo a Mons. Bruno Schettino Arcivescovo di Capua (11 febbraio 1987–29 aprile 1997) e dopo un anno di incarico 14 febbraio 1998-27 aprile 1999 (dovuto al trasferimento verso Roma dove per 4 anni con l’incaricato di Segretario della Congregazione per il culto divino e la disciplina dei sacramenti) succeduto poi da Mons. Angelo Spinillo (18 marzo 2000-15 gennaio 2011) attuale Vescovo di Aversa e vicepresidente della Conferenza Episcopale Italiana (CEI) fino all’attuale Mons. Antonio De Luca di riferimento dal 26 novembre 2011. Tutto avvenuto a Policastro Bussentino di Santa Marina mentre il Cav. De Lisa torna da lavoro dal P.O. di Sapri dell’A.S.L. Salerno (dove svolge la manzione di dipendente di ruolo derivante dal 1° giugno 2003 dall’ Azienda Ospedaliera Careggi di Firenze come Referente del Governo delle Agende dello stesso P.O. presso la Direzione Sanitaria all’Ufficio gestione delle Attività ambulatoriali) e sapendo della momentanea presenza locale di Sua Eminenza Reverendissima,ha colto subito l’occasione per incontrarlo in quanto desideroso da molti anni. Un incontro di grande cordialità reciproca e massima stima e simbiosi da restare un grande affetto per entrambi (soprattutto adesso dopo tale avvenimento improvviso e di Amore vero per entrambi verso il Signore Gesù Cristo figlio di Dio e la Madre Chiesa Cattolica). Una grande personalità religiosa di mio massimo rispetto,infatti il mio incontro diretto è stato molto sereno e piacevole vedendo una Personalità che esprime un grande valore religioso e discutendo su di noi sono stato anche molto apprezzato (dandogli anche gli auguri per il suo 50° anniversario di sacerdozio che nei giorni scorsi ha festeggiato a Montevergine dove ha ricopero il ruolo di Abate Ordinario). Inoltre si vuol ricordare anche la sua carica rivestita come Vicepresidente della Conferenza episcopale pugliese insieme a quella di Arcivescovo di Foggia-Bovino dove attualmente ricopre da emerito succeduto da Vincenzo Pelvi e continua a svolgere il suo ruolo sempre nella stessa Arcidiocesi.
Francesco Pio Tamburrino nasce ad Oppido Lucano, in provincia di Potenza ed arcidiocesi di Acerenza, il 6 gennaio 1939. Si trasferisce da piccolo con la famiglia a Cesano Maderno, in provincia di Monza e della Brianza. Oggi è un arcivescovo cattolico italiano, dall’11 ottobre 2014 arcivescovo emerito di Foggia-Bovino.
Titolo Foggia-Bovino Incarichi attuali Arcivescovo emerito di Foggia-Bovino
Incarichi ricoperti (Abate ordinario di Montevergine,Vescovo di Teggiano-Policastro,Segretario della Congregazione per il culto divino e la disciplina dei sacramenti,Arcivescovo di Foggia-Bovino,Vicepresidente della Conferenza episcopale pugliese).
Ministero episcopale
Il 14 febbraio 1998 papa Giovanni Paolo II lo nomina vescovo di Teggiano-Policastro; succede a Bruno Schettino, precedentemente nominato arcivescovo di Capua. Riceve l’ordinazione episcopale il 25 marzo successivo dal cardinale Michele Giordano, coconsacranti gli arcivescovi Gerardo Pierro e Serafino Sprovieri. Il 27 aprile 1999 papa Giovanni Paolo II lo nomina segretario della Congregazione per il culto divino e la disciplina dei sacramenti e lo eleva alla dignità di arcivescovo; succede a Geraldo Majella Agnelo, precedentemente nominato arcivescovo metropolita di San Salvador di Bahia.
Il 2 agosto 2003 è nominato arcivescovo metropolita di Foggia-Bovino dallo stesso papa[2]; succede a Domenico Umberto D’Ambrosio, precedentemente nominato arcivescovo di Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo. Il 22 settembre riceve il pallio, nel Palazzo Pontificio di Castel Gandolfo, da papa Giovanni Paolo II, mentre il 28 settembre prende possesso dell’arcidiocesi, nella cattedrale di Foggia.
L’11 ottobre 2014 papa Francesco accoglie la sua rinuncia presentata per raggiunti limiti di età; gli succede Vincenzo Pelvi. È stato vicepresidente della Conferenza episcopale pugliese.
Sono orgoglioso dopo tanti anni di aver avuto questo incontro diretto e personale che all’epoca dovuto per il mio ambiente quotidiano non favorevole non ho avuto l’occasione,ma adesso sono fiero di aver avuto quest’onore e di essere stato anche apprezzato dopo aver riferito sia della mia vita religiosa a Sanza,nella Diocesi appartenente ed oltre che di quella lavorativa e familiare (padre di Rocco e Vincenzo da sempre cattolico cristiano praticante vicino alla Parola di Gesù Cristo (che è la Via,la Vita e la Verità) e della Madre Chiesa Cattolica.