Massa Lubrense, Balduccelli il sindaco che lavora. Un modello per il territorio

0

Massa Lubrense ,  Balduccelli il sindaco che lavora. Un modello per il territorio Mentre nel resto della penisola sorrentina si tentenna nell’affrontare le ormai ataviche problematiche che affliggono da anni l’intero territorio compromettendo in modo letale quella che rappresenta l’unica risorsa economica della popolazione , ossia la nostra economia turistica ,negli ultimi mesi un forte segnale di discontinuità proviene dalla neo Amministrazione di Massalubrense, guidata dal Sindaco Lorenzo Balducelli.

Il sindaco di Massalubrense Lorenzo Balducelli

Infatti,il neo Sindaco, ad appena due mesi dall’insediamento al palazzo di Piazza Vescovado, ha già dimostrato,in varie occasioni di non volere affatto rimanere con le mai in mano. Soprattutto quando si parla di tutela del nostro territorio. Un inizio di consiliatura che rompe con il passato e si differenzia totalmente anche dal modo di amministrare dei comuni confinanti. Dove, può capitare come a Sorrento,che il Primo cittadino anch’esso eletto , anzi confermato a furor di popolo, checché ne dica una certa stampa locale, sta dimostrando di non voler cambiare affatto il percorso intavolato con la vecchia legislatura . Ossia cullarsi in una inerzia totale assistendo al cosi detto assalto alla diligenza del nostro turismo mentre lungo il territorio le ataviche problematiche continuano ad aggravarsi. Non in ultimo l’inquinamento marino che da anni ormai rappresenta un vero flagello per il nostro turismo. A proposito del quale Lorenzo Balducelli non ha esitato a passare all’azione. Con tenacia e senza alcuna remora l’ho si è visto sin dal primo momento affrontare tale grave problematica. La quale, seppure vede Massalubrense da anni essere affidataria della bandiera blu, stavolta l’ha marginalmente coinvolta , a Marina di Puolo, nel tratto di spiaggia confinante con il Comune di Sorrento. Dove il Sindaco Balducelli ha immediatamente emanato un’Ordinanza che vieta in tale area la balneazione.

Una veduta di Marina della Lobra

Non solo, mentre nel resto della penisola i sindaci rimanevano come al solito inerti, oppure con ritardo imitavano tale iniziativa, aspettando nuovi rilievi dell’Arpac, mentre incalzavano le polemiche da parte della Federalberghi per i danni al turismo sorrentino, per poi scoprire che erano proprio alcuni albergatori a sversare le loro fogne nere nelle condotte delle acque bianche, nel frattempo Balducelli passava all’azione. Dando via a controlli che interessano eventuali sversamenti illegali nel rivolo che divide i Comuni di Massalubrense e Sorrento, più volte in passato oggetto di segnalazioni. Controlli che hanno dato i propri frutti ed in seguito estesi anche tutta la zona collinare con lo scopodi portare alla luce eventuali scarichi abusivi e colpire, a detta del Sindaco, con fermezza gli autori di tali reati. Oltre all’inquinamento marino l’azione di Balducelli si è evidenziata in modo concreto nell’emanare un progetto, immediatamente messo in pratica, circa la legalità e la sicurezza. Un segnale nuovo, che rompe completamente con quanto fatto sinora dalle passate amministrazioni.

Un’immagine di Punta Campanella a Massalubrense

Iniziando infatti con controlli radicali da effettuare da parte delle Autorità di Polizia preposte, lungo tutte le spiagge del Comune per porre finalmente fine ad alcune palesi irregolarità. Come il rispetto delle concessioni demaniali e le relative tipologie di licenza,i cui controlli immediatamente hanno evidenziato varie occupazioni indebite del suolo pubblico de del demanio marittimo. Non solo sempre nell’abito dell’operazione denominata “Progetto sicurezza”,in collaborazione con il Comando della Polizia Municipale sono iniziati e si susseguono tuttora controlli radicali lungo tutto il territorio comunale con lo scopo di garantire un costante e sostenuto presidio delle strade e delle piazze cittadine. Sopralluoghi serali e notturni da parte degli Agenti che si prolungano abbondantemente fino oltre la mezzanotte. Controllando le attività di intrattenimento,invitando qualora ve ne fosse il bisogno i gestori a ridurre i decibel della musica al fine di conciliare la voglia di divertirsi di taluni il desiderio di altri di godersi un meritato riposo notturno.

L’assessore comunale Aldo Insigne

Un esempio che senz’altro dovrebbe essere imitato dai comuni circostanti in special modo dalla vicina Sorrento. Dove tra le numerose problematiche irrisolte in questi anni si sono persi milioni di finanziamenti per opere pubbliche , un esempio per tutti il finanziamento relativo al collegamento tra il parcheggio Achille Lauro in via Correale con il porto di Marina Piccola. Ebbene proprio a tale proposito in pochi mesi la nuova Amministrazione di Massalubrense sta dimostrando abilità anche sotto tale profilo. Probabilmente uno dei tasselli indovinati della giunta Balducelli è stato quello di affidare importanti e delicate Deleghe come Edilizia Scolastica e Lavori Pubblici ad Aldo Insigne. Il quale ha già dimostrato ,in questo breve periodo, anche grazie alla sua grande esperienza nel settore delle costruzioni, di saperle gestire in modo ottimale. Dal percorso pedonale di Punta Campanella, finanziato con due milioni di euro dalla Comunità Europea, all’ormai famoso Project Financing di Marina della Lobra sono soltanto i primi in ordine di tempo i numerosi progetti da realizzare da parte dell’Amministrazione Balducelli. Per i quali in primis il neo assessore Aldo Insigne assicura il massimo impegno affinché i lavori a Punta della Campanella siano terminati entro fine anno onde non perdere il finanziamento europeo ma soprattutto tiene a sottolineare che saranno eseguiti in maniera compatibile nel massimo rispetto dell’ambiente circostante.

Il Comune di Massalubrense

Stesso parere, sebbene al momento la vicenda potrebbe apparire ancora complessa, su Marina della Lobra il cui impegno da parte dell’Amministrazione sarà costante e senz’altro produttivo per la comunità. Insomma a neanche tre mesi da suo insediamento l’Amministrazione Balducelli appare su diversi fronti superattiva, dimostrando all’intero territorio peninsulare che determinate situazioni con impegno ed audacia ma soprattutto con una buona dose di quelli che impropriamente vengono detti “attributi”si possono facilmente superare, affinché poi si raggiungano obbiettivi finora insperati. Se poi a tali impegni si aggiunge che uno dei primi provvedimenti da parte della Maggioranza in Consiglio Comunale è stato quello di dimezzare le indennità del Sindaco e della Giunta onde creare poi un fondo per la collettività per sostenere e finanziare iniziative a sostegno della cittadinanza, senza dubbio l’amministrazione Balducelli è da prendere da esempio. Senz’altro il merito di avere un ‘amministrazione efficiente e capace di capire e gestire determinate esigenze è merito soprattutto della cittadinanza di Massalubrense. La cui maggioranza ha saputo in modo concreto rompere con il passato e scegliere , a differenza di altre situazioni peninsulari, dando una forte lezione di democrazia,coloro e colui che senz’altro nel rispetto delle regole, li condurrà verso ulteriori ed ambiziosi traguardi.

 Salvatore Caccaviello Napoli Sud News

Massa Lubrense ,  Balduccelli il sindaco che lavora. Un modello per il territorio Mentre nel resto della penisola sorrentina si tentenna nell’affrontare le ormai ataviche problematiche che affliggono da anni l’intero territorio compromettendo in modo letale quella che rappresenta l’unica risorsa economica della popolazione , ossia la nostra economia turistica ,negli ultimi mesi un forte segnale di discontinuità proviene dalla neo Amministrazione di Massalubrense, guidata dal Sindaco Lorenzo Balducelli.

Il sindaco di Massalubrense Lorenzo Balducelli

Il sindaco di Massalubrense Lorenzo Balducelli

Infatti,il neo Sindaco, ad appena due mesi dall’insediamento al palazzo di Piazza Vescovado, ha già dimostrato,in varie occasioni di non volere affatto rimanere con le mai in mano. Soprattutto quando si parla di tutela del nostro territorio. Un inizio di consiliatura che rompe con il passato e si differenzia totalmente anche dal modo di amministrare dei comuni confinanti. Dove, può capitare come a Sorrento,che il Primo cittadino anch’esso eletto , anzi confermato a furor di popolo, checché ne dica una certa stampa locale, sta dimostrando di non voler cambiare affatto il percorso intavolato con la vecchia legislatura . Ossia cullarsi in una inerzia totale assistendo al cosi detto assalto alla diligenza del nostro turismo mentre lungo il territorio le ataviche problematiche continuano ad aggravarsi. Non in ultimo l’inquinamento marino che da anni ormai rappresenta un vero flagello per il nostro turismo. A proposito del quale Lorenzo Balducelli non ha esitato a passare all’azione. Con tenacia e senza alcuna remora l’ho si è visto sin dal primo momento affrontare tale grave problematica. La quale, seppure vede Massalubrense da anni essere affidataria della bandiera blu, stavolta l’ha marginalmente coinvolta , a Marina di Puolo, nel tratto di spiaggia confinante con il Comune di Sorrento. Dove il Sindaco Balducelli ha immediatamente emanato un’Ordinanza che vieta in tale area la balneazione.

Una veduta di Marina della Lobra

Una veduta di Marina della Lobra

Non solo, mentre nel resto della penisola i sindaci rimanevano come al solito inerti, oppure con ritardo imitavano tale iniziativa, aspettando nuovi rilievi dell’Arpac, mentre incalzavano le polemiche da parte della Federalberghi per i danni al turismo sorrentino, per poi scoprire che erano proprio alcuni albergatori a sversare le loro fogne nere nelle condotte delle acque bianche, nel frattempo Balducelli passava all’azione. Dando via a controlli che interessano eventuali sversamenti illegali nel rivolo che divide i Comuni di Massalubrense e Sorrento, più volte in passato oggetto di segnalazioni. Controlli che hanno dato i propri frutti ed in seguito estesi anche tutta la zona collinare con lo scopodi portare alla luce eventuali scarichi abusivi e colpire, a detta del Sindaco, con fermezza gli autori di tali reati. Oltre all’inquinamento marino l’azione di Balducelli si è evidenziata in modo concreto nell’emanare un progetto, immediatamente messo in pratica, circa la legalità e la sicurezza. Un segnale nuovo, che rompe completamente con quanto fatto sinora dalle passate amministrazioni.

Un’immagine di Punta Campanella a Massalubrense

Iniziando infatti con controlli radicali da effettuare da parte delle Autorità di Polizia preposte, lungo tutte le spiagge del Comune per porre finalmente fine ad alcune palesi irregolarità. Come il rispetto delle concessioni demaniali e le relative tipologie di licenza,i cui controlli immediatamente hanno evidenziato varie occupazioni indebite del suolo pubblico de del demanio marittimo. Non solo sempre nell’abito dell’operazione denominata “Progetto sicurezza”,in collaborazione con il Comando della Polizia Municipale sono iniziati e si susseguono tuttora controlli radicali lungo tutto il territorio comunale con lo scopo di garantire un costante e sostenuto presidio delle strade e delle piazze cittadine. Sopralluoghi serali e notturni da parte degli Agenti che si prolungano abbondantemente fino oltre la mezzanotte. Controllando le attività di intrattenimento,invitando qualora ve ne fosse il bisogno i gestori a ridurre i decibel della musica al fine di conciliare la voglia di divertirsi di taluni il desiderio di altri di godersi un meritato riposo notturno.

L'assessore comunale Aldo Insigne

L’assessore comunale Aldo Insigne

Un esempio che senz’altro dovrebbe essere imitato dai comuni circostanti in special modo dalla vicina Sorrento. Dove tra le numerose problematiche irrisolte in questi anni si sono persi milioni di finanziamenti per opere pubbliche , un esempio per tutti il finanziamento relativo al collegamento tra il parcheggio Achille Lauro in via Correale con il porto di Marina Piccola. Ebbene proprio a tale proposito in pochi mesi la nuova Amministrazione di Massalubrense sta dimostrando abilità anche sotto tale profilo. Probabilmente uno dei tasselli indovinati della giunta Balducelli è stato quello di affidare importanti e delicate Deleghe come Edilizia Scolastica e Lavori Pubblici ad Aldo Insigne. Il quale ha già dimostrato ,in questo breve periodo, anche grazie alla sua grande esperienza nel settore delle costruzioni, di saperle gestire in modo ottimale. Dal percorso pedonale di Punta Campanella, finanziato con due milioni di euro dalla Comunità Europea, all’ormai famoso Project Financing di Marina della Lobra sono soltanto i primi in ordine di tempo i numerosi progetti da realizzare da parte dell’Amministrazione Balducelli. Per i quali in primis il neo assessore Aldo Insigne assicura il massimo impegno affinché i lavori a Punta della Campanella siano terminati entro fine anno onde non perdere il finanziamento europeo ma soprattutto tiene a sottolineare che saranno eseguiti in maniera compatibile nel massimo rispetto dell’ambiente circostante.

Il Comune di Massalubrense

Il Comune di Massalubrense

Stesso parere, sebbene al momento la vicenda potrebbe apparire ancora complessa, su Marina della Lobra il cui impegno da parte dell’Amministrazione sarà costante e senz’altro produttivo per la comunità. Insomma a neanche tre mesi da suo insediamento l’Amministrazione Balducelli appare su diversi fronti superattiva, dimostrando all’intero territorio peninsulare che determinate situazioni con impegno ed audacia ma soprattutto con una buona dose di quelli che impropriamente vengono detti “attributi”si possono facilmente superare, affinché poi si raggiungano obbiettivi finora insperati. Se poi a tali impegni si aggiunge che uno dei primi provvedimenti da parte della Maggioranza in Consiglio Comunale è stato quello di dimezzare le indennità del Sindaco e della Giunta onde creare poi un fondo per la collettività per sostenere e finanziare iniziative a sostegno della cittadinanza, senza dubbio l’amministrazione Balducelli è da prendere da esempio. Senz’altro il merito di avere un ‘amministrazione efficiente e capace di capire e gestire determinate esigenze è merito soprattutto della cittadinanza di Massalubrense. La cui maggioranza ha saputo in modo concreto rompere con il passato e scegliere , a differenza di altre situazioni peninsulari, dando una forte lezione di democrazia,coloro e colui che senz’altro nel rispetto delle regole, li condurrà verso ulteriori ed ambiziosi traguardi.

 Salvatore Caccaviello Napoli Sud News