Non sgorga acqua dalle fontane dell’epoca De Luca

0

Sembrano oramai lontani i tempi in cui i cittadini salernitani affibbiarono all’ex sindaco De Luca l’affettuoso appellativo di “Vicienzo ’a funtana”, proprio per evidenziare la forte presenza di questo tipo di opere in città, simbolo da sempre di igiene e prosperità. La situazione negli ultimi anni però è divenuta abbastanza critica. Il dato, assai curioso, è che le fontane della Salerno vecchia sono perfettamente funzionanti mentre quelle di più recente costruzione sono diventate enormi fioriere impiantate sulle onnipresenti rotatorie, quando non in totale abbandono.
E non sono stati nemmeno pochi i capitali investiti in queste opere nell’ultimo ventennio, alcune delle quali entrate decisamente nel cuore dei salernitani ma che, tra costi di manutenzione rivelatisi troppo alti e progettazioni errate, hanno avuto vita breve. La carrellata inizia sempre dal centro cittadino, con la fontana, voluta proprio dal sindaco De Luca diversi anni fa, sita dinanzi il sagrato della chiesa di San Pietro in Camerellis, a due passi dalle poste centrali e ad oggi trasformata in una colorata fioriera.
EMILIO D’ARCO LA CITTASembrano oramai lontani i tempi in cui i cittadini salernitani affibbiarono all’ex sindaco De Luca l’affettuoso appellativo di “Vicienzo ’a funtana”, proprio per evidenziare la forte presenza di questo tipo di opere in città, simbolo da sempre di igiene e prosperità. La situazione negli ultimi anni però è divenuta abbastanza critica. Il dato, assai curioso, è che le fontane della Salerno vecchia sono perfettamente funzionanti mentre quelle di più recente costruzione sono diventate enormi fioriere impiantate sulle onnipresenti rotatorie, quando non in totale abbandono.
E non sono stati nemmeno pochi i capitali investiti in queste opere nell’ultimo ventennio, alcune delle quali entrate decisamente nel cuore dei salernitani ma che, tra costi di manutenzione rivelatisi troppo alti e progettazioni errate, hanno avuto vita breve. La carrellata inizia sempre dal centro cittadino, con la fontana, voluta proprio dal sindaco De Luca diversi anni fa, sita dinanzi il sagrato della chiesa di San Pietro in Camerellis, a due passi dalle poste centrali e ad oggi trasformata in una colorata fioriera.
EMILIO D’ARCO LA CITTA