Amalfi Capodanno Bizantino. De Simone “Donerò brani inediti alla Città”

0

Cresce l’attesa per il Capodanno Bizantino. Amalfi e Atrani sono in fermento per l’organizzazione della quindicesima edizione che si svolge lunedì 31 agosto e martedì 1° settembre, nel cuore dell’eccezionale scenario Costiera Amalfitana. Tanti gli appuntamenti in programma per l’evento organizzato dal Comune di Amalfi in collaborazione con il Comune di Atrani, il Centro di Cultura e Storia Amalfitana e con il cofinanziamento della Regione e Unione Europea nell’ambito della programmazione Pac III. Ma anche tanta la curiosità degli amalfitani e gli atranesi pe conoscere il Magister 2015. Ha suscitato clamore e vivo interesse la scelta compiuta dalla commissione che quest’anno ha puntato sull’eccezionale carisma del Maestro Roberto De Simone. Da Napoli il noto musicologo e regista internazionale, ha già confermato la volontà di stringere un rapporto elettivo con la sua città di adozione, tanto che ha inteso donare alla Civiltà Amalfitana alcuni suoi brani inediti che saranno declamati durante la sua presentazione martedì 1° settembre alle 11 all’Arsenale in compagnia del musicologo Agostino Ziino. Solo poche ore dopo con l’avvio del Corteo Storico ( che quest’anno parte da Amalfi Piazza Spirito Santo alle 16,30 con molti più figuranti e l’eccezionale presenza degli Sbandieratori della Città Regia) il Maestro De Simone riceverà l’ ufficiale investitura durante la tradizionale cerimonia ad Atrani prevista per le 17,30. Curiosità anche per molti turisti stranieri e italiani che si sono già prenotati in tanti all’educational tour gratuito in italiano e inglese lungo un panoramico percorso storico culturale tra Amalfi e Atrani che partirà dall’Arsenale lunedì 31 dalle 9,30. C’è attesa anche tra i numerosi appassionati e cultori di storia medievale che all’avvio dell’evento lunedì 31 agosto alle 18 presso l’Arsenale potranno partecipare al convegno organizzato in collaborazione con il Centro di Cultura e Storia Amalfitana. Il confronto sulle tradizioni e suoni delle terre di mare tra l’Impero di Bisanzio e Amalfi vedrà la partecipazione del medievalista Giuseppe Gargano, l’antropologo Vincenzo Esposito e il maestro musicologo Giuseppe Di Bianco. Sempre lunedì 31 agosto ma alle 21,30 sarà il borgo marinaro di Atrani ad ospitare turisti e residenti con uno spettacolo di canti popolari del Sud Italia con la “Piccola Orchestra Aizammavoce” a cura della “Piccola Orchestra Aizammavoce”. E aumenta di ora in ora anche l’attesa per il concerto, ad ingresso gratuito, di martedì 1° settembre alle 21,30 in Piazza Municipio. Sonorità miste a soul jazz e tutta la verve partenopea con il particolarissimo sound di Enzo Avitabile che con i Bottari e la partecipazione di Tony Esposito, che darà vita ad uno spettacolo speciale per il Capodanno Bizantino. “Siamo felici e onorati per le importanti presenze di quest’edizione – commenta l’Assessore alla Cultura del Comune di Amalfi Enza Cobalto – Riscopriamo le tradizioni e suoni delle nostre terre di mare , la nostra gloriosa storia con un evento ormai irrinunciabile nel contesto culturale internazionale”. Il Comune di Amalfi informa che durante il Corteo Storico di martedì 1 settembre saranno possibili interruzioni del tratto stradale provinciale da Atrani ad Amalfi, previsti percorsi alternativi mentre si consiglia l’arrivo ad Amalfi utilizzando il traghetto in partenza da Salerno e da Maiori.

Cresce l'attesa per il Capodanno Bizantino. Amalfi e Atrani sono in fermento per l'organizzazione della quindicesima edizione che si svolge lunedì 31 agosto e martedì 1° settembre, nel cuore dell'eccezionale scenario Costiera Amalfitana. Tanti gli appuntamenti in programma per l'evento organizzato dal Comune di Amalfi in collaborazione con il Comune di Atrani, il Centro di Cultura e Storia Amalfitana e con il cofinanziamento della Regione e Unione Europea nell'ambito della programmazione Pac III. Ma anche tanta la curiosità degli amalfitani e gli atranesi pe conoscere il Magister 2015. Ha suscitato clamore e vivo interesse la scelta compiuta dalla commissione che quest'anno ha puntato sull'eccezionale carisma del Maestro Roberto De Simone. Da Napoli il noto musicologo e regista internazionale, ha già confermato la volontà di stringere un rapporto elettivo con la sua città di adozione, tanto che ha inteso donare alla Civiltà Amalfitana alcuni suoi brani inediti che saranno declamati durante la sua presentazione martedì 1° settembre alle 11 all'Arsenale in compagnia del musicologo Agostino Ziino. Solo poche ore dopo con l'avvio del Corteo Storico ( che quest'anno parte da Amalfi Piazza Spirito Santo alle 16,30 con molti più figuranti e l'eccezionale presenza degli Sbandieratori della Città Regia) il Maestro De Simone riceverà l' ufficiale investitura durante la tradizionale cerimonia ad Atrani prevista per le 17,30. Curiosità anche per molti turisti stranieri e italiani che si sono già prenotati in tanti all'educational tour gratuito in italiano e inglese lungo un panoramico percorso storico culturale tra Amalfi e Atrani che partirà dall'Arsenale lunedì 31 dalle 9,30. C'è attesa anche tra i numerosi appassionati e cultori di storia medievale che all'avvio dell'evento lunedì 31 agosto alle 18 presso l'Arsenale potranno partecipare al convegno organizzato in collaborazione con il Centro di Cultura e Storia Amalfitana. Il confronto sulle tradizioni e suoni delle terre di mare tra l'Impero di Bisanzio e Amalfi vedrà la partecipazione del medievalista Giuseppe Gargano, l'antropologo Vincenzo Esposito e il maestro musicologo Giuseppe Di Bianco. Sempre lunedì 31 agosto ma alle 21,30 sarà il borgo marinaro di Atrani ad ospitare turisti e residenti con uno spettacolo di canti popolari del Sud Italia con la "Piccola Orchestra Aizammavoce" a cura della "Piccola Orchestra Aizammavoce". E aumenta di ora in ora anche l'attesa per il concerto, ad ingresso gratuito, di martedì 1° settembre alle 21,30 in Piazza Municipio. Sonorità miste a soul jazz e tutta la verve partenopea con il particolarissimo sound di Enzo Avitabile che con i Bottari e la partecipazione di Tony Esposito, che darà vita ad uno spettacolo speciale per il Capodanno Bizantino. "Siamo felici e onorati per le importanti presenze di quest'edizione – commenta l'Assessore alla Cultura del Comune di Amalfi Enza Cobalto – Riscopriamo le tradizioni e suoni delle nostre terre di mare , la nostra gloriosa storia con un evento ormai irrinunciabile nel contesto culturale internazionale". Il Comune di Amalfi informa che durante il Corteo Storico di martedì 1 settembre saranno possibili interruzioni del tratto stradale provinciale da Atrani ad Amalfi, previsti percorsi alternativi mentre si consiglia l'arrivo ad Amalfi utilizzando il traghetto in partenza da Salerno e da Maiori.