Tramonti costiera amalfitana, sequestrato ristorante. Era abusivo

0

Tramonti, costiera amalfitana. Sequestrato ristorante, era abusivo. L’operazione è stata portata avanti dai carabinieri della stazione di Tramonti della compagnia di Amalfi. Il ristorante, verso il valico di Chiunzi, a pochi chilometri da Ravello e dall’Agro Nocerino Sarnese, posto panoramico e apprezzatissimo, sarebbe risultato però abusivo.

Abusivo non solo l’immobile, ma abusiva pure l’attivitá di ristorazione che si esercitava al suo interno. Perché il locale “Il Rifugio”, che si trova in localitá “Chiancolella”, sul Valico di Chiunzi, non solo sarebbe stato “illegale” da un punto di vista edilizio, ma non avrebbe avuto nemmeno l’autorizzazione amministrativa per poter accogliere i clienti e somministrare loro cibi e bevande. E, perciò, l’immobile, di circa 200 mq, per un valore commerciale di un milione e cinquecento mila euro, è stato posto sotto sequestro, mentre l’esercizio di ristorazione è stato chiuso. Il blitz è stato portato a termine dai carabinieri della Stazione di Tramonti, diretti dal maresciallo Sebastiano Luca D’Aleo, che hanno apposto i sigilli al ristorante e, assieme al personale dell’Asl, deciso di sospendere l’attivitá ristorativa. La proprietaria e il gestore, invece, sono stati denunciati a piede libero, non solo per abusivismo edilizio, ma anche per violazione di sigilli. Una parte del manufatto, infatti, era giá stata sottoposta a misure cautelari reali nel 2004 ma, in barba ai sigilli, i lavori erano comunque continuati e l’opera era stata completata e rifinita, in un’area con vincolo paesaggistico e ricadente nel Parco Monti Lattari e, dunque, con divieto assoluto di edificabilitá. In questa situazione di illegalitá, quindi, sarebbe stata portata avanti l’attivitá di ristorazione, senza che nessuno sospettasse qualcosa. L’operazione dei carabinieri, invece, ha portato alla luce tutte le presunte irregolaritá che, invece, inspiegabilmente, in tutti questi anni, sarebbero rimaste nell’ombra.