ASSUNZIONE EX LAVORATORI DESPAR: A RISCHIO 485 POSTI DI LAVORO

0

 

Torna di attualità, purtroppo, la vicenda dei 500 lavoratori dell’ex Despar. Il lavoro di mediazione, svolto nei mesi scorsi da parte dei sindacati, in modo particolare dalla CGIL, che aveva consentito di sottoscrivere un accordo per la ricollocazione di 485 lavoratori adesso si potrebbe profilare la revoca da parte della curatela fallimentare dei punti vendita affittati dal gruppo 2C che, nei mesi scorsi, ha rilevato la società CAVA MARKET. Una circostanza che comporterebbe, ovviamente, il rischio dell’immediato licenziamento dei lavoratori. Ma i problemi per gli ex dipendenti della DESPAR riguardano anche altri aspetti a cominciare dalla lentezza con la quale si è proceduto all’assunzione dei lavoratori, che sta mettendo a rischio il futuro di oltre 500 famiglie. Questi lavoratori, infatti, dopo esser stati licenziati da un’azienda fallita avevano tra mille difficoltà ritrovato un posto di lavoro ed oggi non possono correre il rischio di vedersi revocata l’assunzione. A questo punto La Cgil ha deciso di riprendere la vertenza proprio per la tutela degli interessi dei lavoratori: un appello è stato immediatamente rivolto al Prefetto di Salerno ed ai sindaci dei comuni interessati affinchè intervengano per scongiurare drammatiche ripercussioni a livello sociale.

Tv Oggi Salerno

scelto da Michele Pappacoda