Mercato del Napoli. Rispunta Dragovic. Cessioni: si attende il sì di De Guzman al Sunderland, Andujar all’Estudiantes

0

Heurtaux, il difensore centrale francese resta il primo nella lista azzurra dei rinforzi. Le conferme da Udine. «Ci sono diverse società su Thomas. E’ un giocatore ambito da molte squadre, non c’è solo il Napoli», ha dichiarato Franco Soldati, il presidente dell’Udinese. Ma non è il solo perché si sta monitorando il mercato per altri centrali di qualità e possibilmente in prospettiva, anche all’estero. Rispunta il nome di Dragovic, il difensore centrale della Dinamo Kiev, capitano della nazionale austriaca. Operazioni in entrata da collegare strettamente a quelle in uscita. Koulibaly piace in Premier, interesse mostrato da Norvich e Southampton, ma offerte concrete ancora non sono arrivate. Stesso discorso per Henrique, seguito da Bordeaux e Villareal. Solo se partisse un elemento in organico ne arriverebbe un altro nel gruppo di Sarri. Discorso simile per il terzino, Widmer, pista ancora in piedi, operazione che però non è ancora decollata, anche perché numericamente il Napoli sulle fasce è a posto. Ghoulam fa gola in Premier e all’Inter ma il Napoli lo valuta 15 milioni, altrimenti non va via. Il direttore sportivo Giuntoli dopo i sei acquisti si è dedicato alle cessioni, dopo quella di Inler al Leicester e quella di Vargas all’Hoffenheim, sta lavorando per Zuniga, in uscita su alcune soluzioni estere (Bundesliga o Premier), visto che l’operazione con la Sampdoria non è andata in porto. Attese a breve novità per il colombiano che non farà parte del gruppo azzurro. Tutto fatto per De Guzman al Sunderland, operazione conclusa tra le due società sulla base del prestito annuale a un milione e mezzo con riscatto a 4.5 milioni. Si è in attesa dell’ok del centrocampista olandese che ha preso tempo, dopo l’operazione che non è andata a buon fine con il Marsiglia. Un rallentamento che ha fatto ulteriormente slittare la firma ma che ormai sembra in arrivo. La sua partenza libererà un posto a centrocampo che potrebbe essere occupato da Sala del Verona o da Vecino della Fiorentina. Il portiere argentino Andujar è invece vicinissimo all’Estudiantes, operazione da considerare ai dettagli conclusivi. Il giovane attaccante Dumitru resta nel mirino del Latina, passaggio in prestito. Rafael resta da vice Reina, insieme all’altro brasiliano Gabriel, preso in prestito dal Milan. Si lavora anche per un altro centrocampista, il nome nuovo è quello di Romulo del Verona ma non c’è stato l’affondo. Per il momento resta in gruppo Dezi. L’olandese Mertens è seguitissimo anche all’estero ma resta a Napoli, l’attaccante belga è incedibile esattamente come Gabbiadini e Callejon. L’attacco non subirà modifiche e El Kaddouri sarà il vice Insigne, si è guadagnato la riconferma nelle amichevoli estive. (Roberto Ventre – Il Mattino)

Heurtaux, il difensore centrale francese resta il primo nella lista azzurra dei rinforzi. Le conferme da Udine. «Ci sono diverse società su Thomas. E’ un giocatore ambito da molte squadre, non c’è solo il Napoli», ha dichiarato Franco Soldati, il presidente dell’Udinese. Ma non è il solo perché si sta monitorando il mercato per altri centrali di qualità e possibilmente in prospettiva, anche all’estero. Rispunta il nome di Dragovic, il difensore centrale della Dinamo Kiev, capitano della nazionale austriaca. Operazioni in entrata da collegare strettamente a quelle in uscita. Koulibaly piace in Premier, interesse mostrato da Norvich e Southampton, ma offerte concrete ancora non sono arrivate. Stesso discorso per Henrique, seguito da Bordeaux e Villareal. Solo se partisse un elemento in organico ne arriverebbe un altro nel gruppo di Sarri. Discorso simile per il terzino, Widmer, pista ancora in piedi, operazione che però non è ancora decollata, anche perché numericamente il Napoli sulle fasce è a posto. Ghoulam fa gola in Premier e all’Inter ma il Napoli lo valuta 15 milioni, altrimenti non va via. Il direttore sportivo Giuntoli dopo i sei acquisti si è dedicato alle cessioni, dopo quella di Inler al Leicester e quella di Vargas all’Hoffenheim, sta lavorando per Zuniga, in uscita su alcune soluzioni estere (Bundesliga o Premier), visto che l’operazione con la Sampdoria non è andata in porto. Attese a breve novità per il colombiano che non farà parte del gruppo azzurro. Tutto fatto per De Guzman al Sunderland, operazione conclusa tra le due società sulla base del prestito annuale a un milione e mezzo con riscatto a 4.5 milioni. Si è in attesa dell’ok del centrocampista olandese che ha preso tempo, dopo l’operazione che non è andata a buon fine con il Marsiglia. Un rallentamento che ha fatto ulteriormente slittare la firma ma che ormai sembra in arrivo. La sua partenza libererà un posto a centrocampo che potrebbe essere occupato da Sala del Verona o da Vecino della Fiorentina. Il portiere argentino Andujar è invece vicinissimo all’Estudiantes, operazione da considerare ai dettagli conclusivi. Il giovane attaccante Dumitru resta nel mirino del Latina, passaggio in prestito. Rafael resta da vice Reina, insieme all’altro brasiliano Gabriel, preso in prestito dal Milan. Si lavora anche per un altro centrocampista, il nome nuovo è quello di Romulo del Verona ma non c’è stato l’affondo. Per il momento resta in gruppo Dezi. L’olandese Mertens è seguitissimo anche all’estero ma resta a Napoli, l’attaccante belga è incedibile esattamente come Gabbiadini e Callejon. L’attacco non subirà modifiche e El Kaddouri sarà il vice Insigne, si è guadagnato la riconferma nelle amichevoli estive. (Roberto Ventre – Il Mattino)