La fase difensiva del Napoli: Albiol e Chiriches poco sicuri, Hysaj e Maggio in difficoltà

0

La fase difensiva, il cruccio dell’anno scorso, l’aspetto sul quale Sarri ha lavorato moltissimo in ritiro. Letture però non ancora perfette, come in occasione dei due gol subiti dal Sassuolo, errori di reparto più che di singoli. La linea a quattro di difesa fin quando si è riuscita a mantenere alta ha funzionato perché gli attaccanti di Di Francesco non sono mai riusciti a puntare verso Reina. Appena però la squadra si è schiacciata più all’indietro e sono aumentate le distanze tra i reparti il quadro è cambiato. La coppia centrale Albiol-Chiriches ha perso le sicurezze mostrate nella fase di avvio e soprattutto Hysaj è andato in grande difficoltà a sinistra, visto che di piede è un destro, soprattutto contro un elemento molto tecnico come Berardi e poi anche nella ripresa su Politano. Situazioni di difficoltà che hanno coinvolto pure sull’altra fascia Maggio, tagliato fuori dal lancio di Berardi sul gol di Floro Flores e sorpreso alle spalle da Sansone sul 2-1, ingannato anche dalla deviazione di Albiol che ha allungato la traiettoria del cross. L’idea di base del calcio di Sarri prevede che la squadra riesca a difendersi il più in alto possibile puntando molto sull’anticipo perché quando il baricentro arretra subentrano i maggiori problemi. Proprio come contro il Sassuolo. (Roberto Ventre – Il Mattino) 

La fase difensiva, il cruccio dell’anno scorso, l’aspetto sul quale Sarri ha lavorato moltissimo in ritiro. Letture però non ancora perfette, come in occasione dei due gol subiti dal Sassuolo, errori di reparto più che di singoli. La linea a quattro di difesa fin quando si è riuscita a mantenere alta ha funzionato perché gli attaccanti di Di Francesco non sono mai riusciti a puntare verso Reina. Appena però la squadra si è schiacciata più all’indietro e sono aumentate le distanze tra i reparti il quadro è cambiato. La coppia centrale Albiol-Chiriches ha perso le sicurezze mostrate nella fase di avvio e soprattutto Hysaj è andato in grande difficoltà a sinistra, visto che di piede è un destro, soprattutto contro un elemento molto tecnico come Berardi e poi anche nella ripresa su Politano. Situazioni di difficoltà che hanno coinvolto pure sull’altra fascia Maggio, tagliato fuori dal lancio di Berardi sul gol di Floro Flores e sorpreso alle spalle da Sansone sul 2-1, ingannato anche dalla deviazione di Albiol che ha allungato la traiettoria del cross. L’idea di base del calcio di Sarri prevede che la squadra riesca a difendersi il più in alto possibile puntando molto sull’anticipo perché quando il baricentro arretra subentrano i maggiori problemi. Proprio come contro il Sassuolo. (Roberto Ventre – Il Mattino)