L’Endas dà appuntamento al Moonlight mercoledi 19 alle 21,00 per la terza serata di Cine Cibo.

0

Continua con grande riscontro di pubblico e critica la prima edizione del “Cinema e Cibo Sant’Agnello Festival”: “Un viaggio alla riscoperta dei sapori e delle immagini di ieri e di oggi della nostra Costiera, raccontate attraverso i film girati in zona e la cucina tradizionale della nostra terra”, come recita il sottotitolo della rassegna. Con il patrocinio del Comune di Sant’Agnello, grazie all’interessamento al progetto del consigliere con delega alla cultura Maria “Susetta” de Martino, e l’organizzazione del Circolo Endas Associnema Penisola sorrentina onlus(Presidente Adele Paturzo, Direzione artistica Antonio Volpe, Responsabile eventi Carlo Alfaro) e la straordinaria partecipazione di Antonino De Angelis, autore del volume “Sorrento Movies”, il festival, partendo dal libro, accompagna il pubblico nell’universo cinematografico legato a Sorrento, proiettando per ciascuna delle sei sere previste, a cadenza settimanale- il mercoledi- una pellicola che ha avuto come set la penisola. Dunque questo libro rappresenta un pò il fil rouge, il filo d’arianna che conduce il pubblico in un tour enogastronomico e cinematografico per i rioni e le frazioni di Sant’Agnello, associando film e cene. Ogni proiezione avviene infatti in un ristorante santanellese che propone le sue specialità, e sono previste altre edizioni coinvolgendo nuovi ristoranti. Abbinato al film girato in Penisola sorrentina, e a sant’Agnello in particolare, ogni sera viene anche proposto un momento di spettacolo a cura di un gruppo di talentuosi attori positanesi, I Murattori, per la prima volta con un appuntamento fisso in Penisola sorrentina. Ogni serata ha anche un padrino o una madrina, personaggi del territorio che si sono distinti nel campo della cultura o spettacolo. Mercoledi 5 agosto per l’inaugurazione al Ristorante “Ciao Totò” al Corso Marion Crawford, 8 (Rione Angri) i Murattori hanno parlato d’amore in chiave comica sui testi di Stefano Benni, e mentre gli avventori degustavano la speciale cena con antipasto Ciao Totò(grigliata di verdure, insalata di mare, prosciutto crudo, treccia), misto di carne con patate al forno, torta caprese con gelato, scorreva la romantica commedia Love is all you need (Ger-Dan-Fra-Ita-Sve , 2012) con Pierce Brosnan, per la regia di Susanne Bier. Madrina la bellissima candidata della penisola sorrentina al titolo di Miss Italia 2015, Francesca Tizzano, pronta a partire per le finali ad Iesolo a settembre. Mercoledì 12 agosto è toccato al Ristorante “Il Capanno” in via Marion Crawford, 58 (Rione Cappuccini) ospitare il binomio teatro-cinema con la performance dei Murattori sul femminicidio, coadiuvata dalle suggestive coreografie del Centro Danza Positano, e il film drammatico Luna rossa (Ita, 1951), mentre il palato degli ospiti veniva solleticato dalle delizie dello chef: frittura all’italiana(crocchè, arancini, fiorilli, pizzette calde), pizza(tre gusti), dolce alla crema e panna. Madrina della serata, la grande pittrice Paola Cetani, di Sant’Agnello, con una mini-mostra dei suoi delicati dipinti. Appuntamento ora con la terza serata, mercoledì 19 agosto ore 21 al Ristorante “Moonlight”, in Via Cappuccini 68/A (Telefono: 081 8772234 per prenotare la cena con insalata caprese, gnocchi alla sorrentina, macedonia). Il film è una chicca per cinefili, “The white sister”(Usa, 1923), drammatico-sentimentale, basato sul romanzo” The White Sister” di Francis Marion Crawford. I Murattori hanno preparato un intervento dedicato a Marion Crawford, autore del romanzo White sister, riducendo in forma teatrale il racconto Cristina, in una performance di video-teatro ad impronta un pò horror. Per il madrinato, addirittura stavolta una coppia di grandissimi artisti santanellesi, Lina e Michele De Angelis reduci dal successo della mostra dei lavori di Michele nel giardino della loro villa: una folla di artisti, fotografi, poeti, scrittori, giornalisti, amici, parenti, conoscenti e curiosi ha invaso amorevolmente nei giorni della mostra, l’8 e 9 agosto, la dimora di Michele e Lina, inondando il web di messaggi, recensioni, foto meravigliose, complimenti, poesie. Un giardino magico, surreale, fiabesco, il loro, dove regnano sovrane l’Arte, l’Amicizia, l’Amore, la Natura.Continua con grande riscontro di pubblico e critica la prima edizione del “Cinema e Cibo Sant’Agnello Festival”: “Un viaggio alla riscoperta dei sapori e delle immagini di ieri e di oggi della nostra Costiera, raccontate attraverso i film girati in zona e la cucina tradizionale della nostra terra”, come recita il sottotitolo della rassegna. Con il patrocinio del Comune di Sant’Agnello, grazie all’interessamento al progetto del consigliere con delega alla cultura Maria “Susetta” de Martino, e l’organizzazione del Circolo Endas Associnema Penisola sorrentina onlus(Presidente Adele Paturzo, Direzione artistica Antonio Volpe, Responsabile eventi Carlo Alfaro) e la straordinaria partecipazione di Antonino De Angelis, autore del volume “Sorrento Movies”, il festival, partendo dal libro, accompagna il pubblico nell’universo cinematografico legato a Sorrento, proiettando per ciascuna delle sei sere previste, a cadenza settimanale- il mercoledi- una pellicola che ha avuto come set la penisola. Dunque questo libro rappresenta un pò il fil rouge, il filo d’arianna che conduce il pubblico in un tour enogastronomico e cinematografico per i rioni e le frazioni di Sant’Agnello, associando film e cene. Ogni proiezione avviene infatti in un ristorante santanellese che propone le sue specialità, e sono previste altre edizioni coinvolgendo nuovi ristoranti. Abbinato al film girato in Penisola sorrentina, e a sant’Agnello in particolare, ogni sera viene anche proposto un momento di spettacolo a cura di un gruppo di talentuosi attori positanesi, I Murattori, per la prima volta con un appuntamento fisso in Penisola sorrentina. Ogni serata ha anche un padrino o una madrina, personaggi del territorio che si sono distinti nel campo della cultura o spettacolo. Mercoledi 5 agosto per l’inaugurazione al Ristorante “Ciao Totò” al Corso Marion Crawford, 8 (Rione Angri) i Murattori hanno parlato d’amore in chiave comica sui testi di Stefano Benni, e mentre gli avventori degustavano la speciale cena con antipasto Ciao Totò(grigliata di verdure, insalata di mare, prosciutto crudo, treccia), misto di carne con patate al forno, torta caprese con gelato, scorreva la romantica commedia Love is all you need (Ger-Dan-Fra-Ita-Sve , 2012) con Pierce Brosnan, per la regia di Susanne Bier. Madrina la bellissima candidata della penisola sorrentina al titolo di Miss Italia 2015, Francesca Tizzano, pronta a partire per le finali ad Iesolo a settembre. Mercoledì 12 agosto è toccato al Ristorante “Il Capanno” in via Marion Crawford, 58 (Rione Cappuccini) ospitare il binomio teatro-cinema con la performance dei Murattori sul femminicidio, coadiuvata dalle suggestive coreografie del Centro Danza Positano, e il film drammatico Luna rossa (Ita, 1951), mentre il palato degli ospiti veniva solleticato dalle delizie dello chef: frittura all’italiana(crocchè, arancini, fiorilli, pizzette calde), pizza(tre gusti), dolce alla crema e panna. Madrina della serata, la grande pittrice Paola Cetani, di Sant’Agnello, con una mini-mostra dei suoi delicati dipinti. Appuntamento ora con la terza serata, mercoledì 19 agosto ore 21 al Ristorante “Moonlight”, in Via Cappuccini 68/A (Telefono: 081 8772234 per prenotare la cena con insalata caprese, gnocchi alla sorrentina, macedonia). Il film è una chicca per cinefili, “The white sister”(Usa, 1923), drammatico-sentimentale, basato sul romanzo” The White Sister” di Francis Marion Crawford. I Murattori hanno preparato un intervento dedicato a Marion Crawford, autore del romanzo White sister, riducendo in forma teatrale il racconto Cristina, in una performance di video-teatro ad impronta un pò horror. Per il madrinato, addirittura stavolta una coppia di grandissimi artisti santanellesi, Lina e Michele De Angelis reduci dal successo della mostra dei lavori di Michele nel giardino della loro villa: una folla di artisti, fotografi, poeti, scrittori, giornalisti, amici, parenti, conoscenti e curiosi ha invaso amorevolmente nei giorni della mostra, l’8 e 9 agosto, la dimora di Michele e Lina, inondando il web di messaggi, recensioni, foto meravigliose, complimenti, poesie. Un giardino magico, surreale, fiabesco, il loro, dove regnano sovrane l’Arte, l’Amicizia, l’Amore, la Natura.