Vietri, mare migliore per la depurazione a Furore sul Fiordo si lamentano macchie. Ravello e Praiano senza depuratore

0

Il mare in Costiera amalfitana è ancora blu , ma non sempre. Così giungono in redazione lamentele su macchie sul mare del suggestivo Fiordo di Furore, mentre Positano, unica bandiera blu, ha problematiche segnalate dagli ambientalisti, con l’amministrazione che ha potenziato il servizio di raccolta serale,  ci sono ancora paesi della Costa d’ Amalfi senza depuratore , come Praiano, Ravello e Maiori , La nota positiva è Atrani che per la prima volta da anni non ha avuto il bollino rosso dall’ Arpac Campania per la balneazione e poi, come scrive Antonio Di Giovanni,  Vietri sul mare , al confine con Salerno e Cava de Tirreni, dunque centro urbano molto antropizzato e più a rischio inquinamento,  sembra riservare molte sorprese ai bagnanti che stanno affluendo a Marina. Infatti il mare è migliorato, merito anche del servizio di depurazione che sta funzionando in modo eccellente. Un mare limpido e cristallino accoglie i bagnanti che stanno accorrendo numerosi sulle spiagge. Il miglioramento era già balzato agli occhi già nell’ambito del progetto ambientale “Operazione Corallo” – iniziativa promossa dall’associazione Vigili di Protezione Civile – Regione Campania di Salerno – con il supporto dell’amministrazione con il monitoraggio nelle acque antistanti Marina di Vietri che aveva messo in evidenza che la situazione del mare era molto migliorata. La zona che rimane a divieto assoluto di balneazione è solo il primo tratto della spiaggia di Marina di Vietri, ovvero quella verso Salerno, dove è stata riscontrata come causa di inquinamento la Foce del Torrente Bonea. Eccellenti le acque di Marina d’Albori Punta, Fuenti, Crestarella. Una buona notizia per gli operatori del settore turistico.

Il mare in Costiera amalfitana è ancora blu , ma non sempre. Così giungono in redazione lamentele su macchie sul mare del suggestivo Fiordo di Furore, mentre Positano, unica bandiera blu, ha problematiche segnalate dagli ambientalisti, con l'amministrazione che ha potenziato il servizio di raccolta serale,  ci sono ancora paesi della Costa d' Amalfi senza depuratore , come Praiano, Ravello e Maiori , La nota positiva è Atrani che per la prima volta da anni non ha avuto il bollino rosso dall' Arpac Campania per la balneazione e poi, come scrive Antonio Di Giovanni,  Vietri sul mare , al confine con Salerno e Cava de Tirreni, dunque centro urbano molto antropizzato e più a rischio inquinamento,  sembra riservare molte sorprese ai bagnanti che stanno affluendo a Marina. Infatti il mare è migliorato, merito anche del servizio di depurazione che sta funzionando in modo eccellente. Un mare limpido e cristallino accoglie i bagnanti che stanno accorrendo numerosi sulle spiagge. Il miglioramento era già balzato agli occhi già nell’ambito del progetto ambientale “Operazione Corallo” – iniziativa promossa dall’associazione Vigili di Protezione Civile – Regione Campania di Salerno – con il supporto dell’amministrazione con il monitoraggio nelle acque antistanti Marina di Vietri che aveva messo in evidenza che la situazione del mare era molto migliorata. La zona che rimane a divieto assoluto di balneazione è solo il primo tratto della spiaggia di Marina di Vietri, ovvero quella verso Salerno, dove è stata riscontrata come causa di inquinamento la Foce del Torrente Bonea. Eccellenti le acque di Marina d’Albori Punta, Fuenti, Crestarella. Una buona notizia per gli operatori del settore turistico.