SALERNITANA: prova pregevole, è Bovo a stendere il Chievo

0

Quella che si è giocata stasera allo Stadio Bentegodi di Verona è stata la gara valida per il terzo turno di Tim Cup, tra il Chievo e la Salernitana. I padroni di casa sono ovviamente stati i favoriti della vigilia, mentre per la Salernitana tutto è iniziato come un test utile all’allenatore granata al fine di riuscire a fare alcune importanti valutazioni circa l’attuale organico attualmente a sua disposizione, in attesa di ulteriori rinforzi che arriveranno nel corso del mercato estivo.

Il Chievo si rende pericoloso sin da subito, con Pellissier che al minuto 6 mette la palla in mezzo, ma il difensore granata Schiavi non si lascia intimidire: con un colpo di testa, pone la palla al sicuro in calcio d’angolo. Passano i minuti, ed il risultato non si sblocca. Al 12′ Schiavi manda di nuovo la palla in corner per via di un Chievo aggressivo. Già al minuto 16 si delinea perfettamente quello che sarà l’andamento della gara per i restanti minuti: un Chievo che tiene palla e la Salernitana a controllare gli spazi. Al minuto 26 è però l’attaccante granata Eusepi a cercare di rendersi pericoloso, tuttavia commette fallo sul clivense Gamberini. Al 27′ è invece Hetemaj a commettere fallo, ai danni del capitano della Salernitana Pestrin: cartellino giallo per il gialloblù. Al minuto 29 la squadra e i tifosi granata provano un brivido: Paloschi tira, ma prende la traversa. Al 31′ ci prova Pellissier, che servito da Birsa effettua un colpo di testa che però va a lato. Al 33′ il terzino sinistro Franco commette fallo sul giocatore del Chievo Birsa, ed in virtù di ciò prende un giallo. Anche Gabionetta viene ammonito, al minuto 37 per un intervento scorretto a centrocampo su Radanovic. Il Chievo gioca meglio, la Salernitana tenta in tutti i modi di fermare le azioni della squadra veneta. Al 40′ un tiro di Castro da calcio d’angolo mette nuovamente i brividi alla Salernitana, tuttavia la palla finisce fuori. Ad ogni modo i campani non restano a guardare: anche la compagine di mister Torrente si mostra pericolosa in certe occasioni. Ad esempio, al minuto 44 Russotto serve Bovo, anche se quest’ultimo non riesce ad andare a segno, giacché la difesa clivense respinge. Finita l’azione, l’arbitro manda tutti negli spogliatoi.

Il secondo tempo comincia con il risultato a reti bianche. La Salernitana ha dimostrato di saper fare buoni movimenti senza palla nel corso dei primi quarantacinque minuti, e prosegue ancora in tale direzione nella ripresa. Al 47′ è Birsa a provarci, ma il suo tiro è facile preda di Strakosha. Al 48′ è la Salernitana a creare grattacapi alla difesa veneta, con Russotto che però viene anticipato dal terzino Frey. I campani tentano di rendersi pericolosi sfruttando principalmente le palle inattive. La Salernitana mischia un po’ le carte in tavola dal minuto 57: entra Sciaudone ed esce Moro; al 67′ Troianiello prende il posto di Russotto, e nello stesso minuto esce il clivense Radanovic favorendo l’ingresso di Christiansen. A venti minuti dal termine, il risultato rimane fermo sullo 0-0, con una Salernitana che si mostra molto attenta nella fase difensiva. Al minuto 73 i granata però si mostrano ancora una volta pericolosi in attacco, con Bovo che viene fermato in angolo. Il corner lo batte Gabionetta, il cross lo riceve Colombo, che tuttavia manda fuori. Al 76′ il difensore granata Schiavi è costretto a fermarsi causa crampi, il suo posto è preso da Bocchetti. A partire dal minuto 78 la squadra di Torrente sembra più aggressiva, mentre il Chievo appare più stanco. Con una ripartenza, la Salernitana mediante un gioco di squadra giunge fino alla porta avversaria, ma Gabionetta spedisce a lato. Allo scoccare del novantesimo, c’è da registrate un grande tiro di Gabionetta, ma l’estremo difensore del Chievo compie una parata davvero pregevole, salvando il risultato. La Salernitana si dimostra in seguito ancora pericolosa, sempre per via di Gabionetta. Nell’ultima mezz’ora i granata giocano decisamente meglio rispetto ai clivensi. La gara regolamentare finisce a reti bianche: sono necessari i tempi supplementari.

Nel corso dei supplementari, la Salernitana presegue con l’infastidire la retroguardia clivense, ma si dimostra molto lucida anche in difesa, con Lanzaro che anticipa Paloschi prima che quest’ultimo possa rendersi pericoloso. I campani continuano ad essere aggressivi anche nell’arco della ripresa dei tempi supplementari, grazie anche ad un ottimo Bovo. A 4 minuti dal termine, infortunio per Gabionetta, che esce in barella ma viene applaudito anche dai clivensi, in segno di sportività. Poi rientra, serve Bovo che riesce ad andare a segno, correndo in contropiede e trovandosi a tu per tu col portiere. Salernitana che così accede al quarto turno della competizione.

CHIEVO – SALERNITANA 0-1

CHIEVO: Bizzarri, Frey, Gobbi, Radovanovic (67′ Christiansen), Gamberini (84′ Dainelli), Cesar, Castro, Hetemaj, Pellissier, Paloschi, Birsa (84′ Pepe). A disposizione: Bressan, Seculin, Rigoni, Vajushi, Sardo, Cacciatore, Inglese e Mattiello. Allenatore: Rolando Maran.

SALERNITANA: Strakosha, Colombo, Franco, Moro (58′ Sciaudone), Schiavi (76′ Bocchetti), Lanzaro, Gabionetta, Pestrin, Eusepi, Bovo, Russotto (67′ Troianiello). A disposizione: Liverani, Pollace, Trevisan, Calil, Perrulli, Ronchi, Grillo. Allenatore: Vincenzo Torrente.

Arbitro: Giacomelli di Trieste.

NOTE: ammoniti Pestrin (S), Franco (S), Gabionetta (S), Cesar (C), Hetemaj (C).
fonte tuttosalernitana.com
articolo inserito dal salernitana club costiera amalfitanaQuella che si è giocata stasera allo Stadio Bentegodi di Verona è stata la gara valida per il terzo turno di Tim Cup, tra il Chievo e la Salernitana. I padroni di casa sono ovviamente stati i favoriti della vigilia, mentre per la Salernitana tutto è iniziato come un test utile all’allenatore granata al fine di riuscire a fare alcune importanti valutazioni circa l’attuale organico attualmente a sua disposizione, in attesa di ulteriori rinforzi che arriveranno nel corso del mercato estivo.

Il Chievo si rende pericoloso sin da subito, con Pellissier che al minuto 6 mette la palla in mezzo, ma il difensore granata Schiavi non si lascia intimidire: con un colpo di testa, pone la palla al sicuro in calcio d’angolo. Passano i minuti, ed il risultato non si sblocca. Al 12′ Schiavi manda di nuovo la palla in corner per via di un Chievo aggressivo. Già al minuto 16 si delinea perfettamente quello che sarà l’andamento della gara per i restanti minuti: un Chievo che tiene palla e la Salernitana a controllare gli spazi. Al minuto 26 è però l’attaccante granata Eusepi a cercare di rendersi pericoloso, tuttavia commette fallo sul clivense Gamberini. Al 27′ è invece Hetemaj a commettere fallo, ai danni del capitano della Salernitana Pestrin: cartellino giallo per il gialloblù. Al minuto 29 la squadra e i tifosi granata provano un brivido: Paloschi tira, ma prende la traversa. Al 31′ ci prova Pellissier, che servito da Birsa effettua un colpo di testa che però va a lato. Al 33′ il terzino sinistro Franco commette fallo sul giocatore del Chievo Birsa, ed in virtù di ciò prende un giallo. Anche Gabionetta viene ammonito, al minuto 37 per un intervento scorretto a centrocampo su Radanovic. Il Chievo gioca meglio, la Salernitana tenta in tutti i modi di fermare le azioni della squadra veneta. Al 40′ un tiro di Castro da calcio d’angolo mette nuovamente i brividi alla Salernitana, tuttavia la palla finisce fuori. Ad ogni modo i campani non restano a guardare: anche la compagine di mister Torrente si mostra pericolosa in certe occasioni. Ad esempio, al minuto 44 Russotto serve Bovo, anche se quest’ultimo non riesce ad andare a segno, giacché la difesa clivense respinge. Finita l’azione, l’arbitro manda tutti negli spogliatoi.

Il secondo tempo comincia con il risultato a reti bianche. La Salernitana ha dimostrato di saper fare buoni movimenti senza palla nel corso dei primi quarantacinque minuti, e prosegue ancora in tale direzione nella ripresa. Al 47′ è Birsa a provarci, ma il suo tiro è facile preda di Strakosha. Al 48′ è la Salernitana a creare grattacapi alla difesa veneta, con Russotto che però viene anticipato dal terzino Frey. I campani tentano di rendersi pericolosi sfruttando principalmente le palle inattive. La Salernitana mischia un po’ le carte in tavola dal minuto 57: entra Sciaudone ed esce Moro; al 67′ Troianiello prende il posto di Russotto, e nello stesso minuto esce il clivense Radanovic favorendo l’ingresso di Christiansen. A venti minuti dal termine, il risultato rimane fermo sullo 0-0, con una Salernitana che si mostra molto attenta nella fase difensiva. Al minuto 73 i granata però si mostrano ancora una volta pericolosi in attacco, con Bovo che viene fermato in angolo. Il corner lo batte Gabionetta, il cross lo riceve Colombo, che tuttavia manda fuori. Al 76′ il difensore granata Schiavi è costretto a fermarsi causa crampi, il suo posto è preso da Bocchetti. A partire dal minuto 78 la squadra di Torrente sembra più aggressiva, mentre il Chievo appare più stanco. Con una ripartenza, la Salernitana mediante un gioco di squadra giunge fino alla porta avversaria, ma Gabionetta spedisce a lato. Allo scoccare del novantesimo, c’è da registrate un grande tiro di Gabionetta, ma l’estremo difensore del Chievo compie una parata davvero pregevole, salvando il risultato. La Salernitana si dimostra in seguito ancora pericolosa, sempre per via di Gabionetta. Nell’ultima mezz’ora i granata giocano decisamente meglio rispetto ai clivensi. La gara regolamentare finisce a reti bianche: sono necessari i tempi supplementari.

Nel corso dei supplementari, la Salernitana presegue con l’infastidire la retroguardia clivense, ma si dimostra molto lucida anche in difesa, con Lanzaro che anticipa Paloschi prima che quest’ultimo possa rendersi pericoloso. I campani continuano ad essere aggressivi anche nell’arco della ripresa dei tempi supplementari, grazie anche ad un ottimo Bovo. A 4 minuti dal termine, infortunio per Gabionetta, che esce in barella ma viene applaudito anche dai clivensi, in segno di sportività. Poi rientra, serve Bovo che riesce ad andare a segno, correndo in contropiede e trovandosi a tu per tu col portiere. Salernitana che così accede al quarto turno della competizione.

CHIEVO – SALERNITANA 0-1

CHIEVO: Bizzarri, Frey, Gobbi, Radovanovic (67′ Christiansen), Gamberini (84′ Dainelli), Cesar, Castro, Hetemaj, Pellissier, Paloschi, Birsa (84′ Pepe). A disposizione: Bressan, Seculin, Rigoni, Vajushi, Sardo, Cacciatore, Inglese e Mattiello. Allenatore: Rolando Maran.

SALERNITANA: Strakosha, Colombo, Franco, Moro (58′ Sciaudone), Schiavi (76′ Bocchetti), Lanzaro, Gabionetta, Pestrin, Eusepi, Bovo, Russotto (67′ Troianiello). A disposizione: Liverani, Pollace, Trevisan, Calil, Perrulli, Ronchi, Grillo. Allenatore: Vincenzo Torrente.

Arbitro: Giacomelli di Trieste.

NOTE: ammoniti Pestrin (S), Franco (S), Gabionetta (S), Cesar (C), Hetemaj (C).
fonte tuttosalernitana.com
articolo inserito dal salernitana club costiera amalfitana

Lascia una risposta