LE HISTORIAE VOLCEIANE A BUCCINO: CULTURA ED ENOGASTRONOMIA FORMULA VINCENTE

0

DOPO LE QUINDICIMILA PRESENZE DELLA PASSATA EDIZIONE
LA CITTADINA SALERNITANA FESTEGGIA LE TRENTASETTE CANDELINE DELLA MANIFESTAZIONE

Un’edizione decisamente all’insegna del binomio tra cultura ed enogastronomia. La manifestazione Historiae Volceianae a Buccino in provincia di Salerno, spegne trentasette candeline con un programma incentrato soprattutto alla valorizzazione dei piaceri della cultura abbinati a quelli della tavola. La manifestazione quest’anno si avvale della collaborazione della Bcc di Buccino con il neo presidente Giuseppe Tuozzo e i consiglieri Umberto Comentale e Giovanni Carucci. E se l’obiettivo resta sempre quello di far conoscere quanto più possibile il Museo Archeologico Nazionale “Marcello Gigante” e le bellezze dell’antica Volcei, si prosegue nella linea vincente che lo scorso anno ha fatto arrivare a Buccino quindicimila presenze. La succulenta novità dell’edizione 2015 è infatti rappresentata dalle sezioni in programma che faranno rivivere le atmosfere delle antiche Tabernae con la rievocazione “Per Bacco, quanto vino s’è versato” a cura del Gruppo di Antropologia Sociale dell’Antichità. Altra novità è rappresentata da “I gioielli degli antichi” laboratori per bambini, didattici e creativi, nel corso dei quali, i piccoli guidati dagli artigiani della materia di Moroeventi potranno realizzare monili e “preziosi”. Fitto ad ogni modo il programma della tre giorni a Buccino. il 16 agosto, a partire dalle 10 e fino alle 13 si svolgeranno le visite guidate al Parco archeologico urbano di Volcei. Alle 19 il taglio del nastro inaugura i percorsi didattici e apre il mercato d’artigianato storico degli Artigiani della materia, per proseguire con i percorsi didattici per bambini e ragazzi. Dalle 19 alle 24 un altro piatto forte della manifestazione: “Una sera fra legionari, artigiani e mercanti dell’antichità” altro itinerario didattico dei rievocatori storici della VIIII Legio sulla vita militare romana e l’allestimento di un antico mercato romano ancora a cura degli Artigiani della Materia. Dalle 20 aprono gli stand enogastronomici “A tavola con Apicio”, alle 21 il Gruppo Danze Antiche si esibirà nella rievocazione di danze antiche. A questa parte delle Historiae che si svolge al Chiostro degli Eremitani, in piazza Municipio fa da contrappunto il resto del programma al parco della Rimembranza, in via Roma con la sezione enogastronomica a partire dalle 20 annuncia “A tavola con i nonni”. Stessa formula anche per il 17 e il 18 agosto con due sole variazioni: alle 16 al Chiostro degli Eremitani i ragazzi dell’Istituto Comprensivo di Buccino consegneranno gli elaborati prodotti nel progetto “Attraverso la storia” e alle 21 del 16 concerto di Skizzekea; Band OWL – Hard Animal Blues che si esibiranno il 17 e Medina Band il 18. Dalle 20 di ogni giorno la Sagra della pasta. Sempre più coinvolgente l’evento Historiae Volceianae ha ormai, di fatto, inglobato la Sagra della pasta fatta in casa, straordinario manufatto che conserva la tradizionale ricetta, che è possibile gustare solo a Buccino. Historiae Volceianae nasce dalla rievocazione delle radici storiche della città un tempo antica Volcei, che ha dato i natali a Brutia Crispina, moglie, poi ripudiata, dell’imperatore Commodo, raccontato nel film “Il gladiatore” come l’uccisore di suo padre Marco Aurelio. I resti dell’antica Volcei sono conservati nell’area museale che in 1600 metri quadrati racconta la storia dei popoli che hanno abitato le colline circostanti.
ufficio stampa
sabatino di maio
histovolcei@libero.it
info per la stampa, materiale fotografico ed interviste: 338 4842826
info per prenotazioni: 339 311 9217
www.prolocobuccino.itDOPO LE QUINDICIMILA PRESENZE DELLA PASSATA EDIZIONE
LA CITTADINA SALERNITANA FESTEGGIA LE TRENTASETTE CANDELINE DELLA MANIFESTAZIONE

Un’edizione decisamente all’insegna del binomio tra cultura ed enogastronomia. La manifestazione Historiae Volceianae a Buccino in provincia di Salerno, spegne trentasette candeline con un programma incentrato soprattutto alla valorizzazione dei piaceri della cultura abbinati a quelli della tavola. La manifestazione quest’anno si avvale della collaborazione della Bcc di Buccino con il neo presidente Giuseppe Tuozzo e i consiglieri Umberto Comentale e Giovanni Carucci. E se l’obiettivo resta sempre quello di far conoscere quanto più possibile il Museo Archeologico Nazionale “Marcello Gigante” e le bellezze dell’antica Volcei, si prosegue nella linea vincente che lo scorso anno ha fatto arrivare a Buccino quindicimila presenze. La succulenta novità dell’edizione 2015 è infatti rappresentata dalle sezioni in programma che faranno rivivere le atmosfere delle antiche Tabernae con la rievocazione “Per Bacco, quanto vino s’è versato” a cura del Gruppo di Antropologia Sociale dell’Antichità. Altra novità è rappresentata da “I gioielli degli antichi” laboratori per bambini, didattici e creativi, nel corso dei quali, i piccoli guidati dagli artigiani della materia di Moroeventi potranno realizzare monili e “preziosi”. Fitto ad ogni modo il programma della tre giorni a Buccino. il 16 agosto, a partire dalle 10 e fino alle 13 si svolgeranno le visite guidate al Parco archeologico urbano di Volcei. Alle 19 il taglio del nastro inaugura i percorsi didattici e apre il mercato d’artigianato storico degli Artigiani della materia, per proseguire con i percorsi didattici per bambini e ragazzi. Dalle 19 alle 24 un altro piatto forte della manifestazione: “Una sera fra legionari, artigiani e mercanti dell’antichità” altro itinerario didattico dei rievocatori storici della VIIII Legio sulla vita militare romana e l’allestimento di un antico mercato romano ancora a cura degli Artigiani della Materia. Dalle 20 aprono gli stand enogastronomici “A tavola con Apicio”, alle 21 il Gruppo Danze Antiche si esibirà nella rievocazione di danze antiche. A questa parte delle Historiae che si svolge al Chiostro degli Eremitani, in piazza Municipio fa da contrappunto il resto del programma al parco della Rimembranza, in via Roma con la sezione enogastronomica a partire dalle 20 annuncia “A tavola con i nonni”. Stessa formula anche per il 17 e il 18 agosto con due sole variazioni: alle 16 al Chiostro degli Eremitani i ragazzi dell’Istituto Comprensivo di Buccino consegneranno gli elaborati prodotti nel progetto “Attraverso la storia” e alle 21 del 16 concerto di Skizzekea; Band OWL – Hard Animal Blues che si esibiranno il 17 e Medina Band il 18. Dalle 20 di ogni giorno la Sagra della pasta. Sempre più coinvolgente l’evento Historiae Volceianae ha ormai, di fatto, inglobato la Sagra della pasta fatta in casa, straordinario manufatto che conserva la tradizionale ricetta, che è possibile gustare solo a Buccino. Historiae Volceianae nasce dalla rievocazione delle radici storiche della città un tempo antica Volcei, che ha dato i natali a Brutia Crispina, moglie, poi ripudiata, dell’imperatore Commodo, raccontato nel film “Il gladiatore” come l’uccisore di suo padre Marco Aurelio. I resti dell’antica Volcei sono conservati nell’area museale che in 1600 metri quadrati racconta la storia dei popoli che hanno abitato le colline circostanti.
ufficio stampa
sabatino di maio
histovolcei@libero.it
info per la stampa, materiale fotografico ed interviste: 338 4842826
info per prenotazioni: 339 311 9217
www.prolocobuccino.it