Capri. Maria Rosaria, dall´aliscafo al mondo dello spettacolo?

0

Capri. Ricordate Maria Rosaria Federico, la 25enne caprese finita sui giornali a Ferragosto per aver guidato per alcuni minuti l’aliscafo Snav che faceva rotta verso Capri? Ebbene, la Endemol (nota società di produzione di format televisivi), l’ha convocata a Roma per sottoporla a un provino. Maria Rosaria non ha dubbi ed afferma: «Le mie aspirazioni sono ben precise, ho fatto il provino per il quale sono stata chiamata dopo essere stata contattata dalla redazione di Endemol, ma se la selezione a cui ho partecipato è finalizzata solo alla ricerca di personaggi per un reality, sia il Grande Fratello o l’Isola dei Famosi, a me non interessa. Le mie passioni continuano ad essere il canto e il ballo. La danza la studio fin da bambina, mentre il mio mito musicale continua ad essere Ligabue. Ma se il mio sogno non dovesse avverarsi mi concentrerò sulla professione per la quale ho studiato e che mi ha portato ad avere un diploma di massoterapia, e cioè quella di lavorare per un centro di riabilitazione». Insomma, sembra proprio che la giovane caprese voglia difendersi dalle accuse di protagonismo che le sono state mosse recentemente, insieme all’accusa di essersi inventata un caso di stalking per il quale ha presentato una circostanziata denuncia alla stazione dei carabinieri di Capri, che ha inserito addirittura sul suo spazio su Youtube (spazio oramai famoso). Maria Rosaria quando ha inserito sul You Tube il video che la riprendeva alla guida dell’aliscafo, non credeva certo di suscitare tanto clamore. «I miei coetanei vedono in Youtube un mezzo per comunicare e io lo uso alla stessa maniera di tanti altri. Infatti ho creato un mio canale personale». Il primo settembre è stata convocata in Capitaneria ma lei tiene a precisare che «Non si trattava di un interrogatorio. Gli ufficiali hanno voluto visionare insieme a me il video sotto accusa, le hanno chiesto alcune spiegazioni su come si erano svolti i fatti e per quanti minuti fossi stata alla guida». Insomma, il tristemente famoso video ha creato due diverse situazioni; da una parte rischia di avere gravi conseguenze per il comandante dell’aliscafo (che in questo momento è ancora sospeso dal servizio), dall’altra potrebbe aprire le porte del mondo dello spettacolo a Maria Rosaria che si è già guadagnata un servizio sulle pagine di un famoso settimanale e un book con un centinaio di foto che sarà diffuso fra le agenzie a caccia di talenti. «Ma c’è anche qualcuno che ha tentato di farmi un bidone – spiega sorridendo Maria Rosaria – come una persona, che spacciandosi per un editore mi ha proposto di fare un calendario per il 2011 e un altro che mi ha proposto di partecipare a una fiction. In entrambi i casi ho visto che si trattava di millantatori. La proposta che invece è arrivata da Endemol si è rivelata seria. Al primo approccio telefonico mi hanno fatto delle domande sulle mie aspirazioni, sui miei hobby, sull’ultimo libro che ho letto e gli aggettivi con i quali potevo descrivermi. Certamente per fare queste cose dovrò studiare, ma a me non spaventa imparare, ho 25 anni e quindi mi sento di poter tentare, anche se al primo posto c’è sempre la voglia di costruire una famiglia».

A.C.

Lascia una risposta