LAVORO NERO A BATTIPAGLIA DENUNCIATI IMPRENDITORI

0

Blitz contro il lavoro nero in due aziende agricole. I carabinieri durante i controlli, all’alba di ieri, hanno individuato dieci braccianti agricoli che lavoravano senza essere assunti. I datori di lavoro dei braccianti agricoli, due imprenditori del posto sono stati denunciati a piede libero per impiego di manodopera irregolare. Una trentina di militari hanno partecipato ai controlli mirati contro il lavoro nero e hanno dato subito risultati. Qualche bracciante agricolo, appena ha notato i militari nelle aziende ubicate nella zona rurale di Battipaglia, ha tentato di fuggire, ma è stato bloccato e condotto in caserma per gli accertamenti di rito. Tre braccianti agricoli, marocchini, sono stati espulsi dall’Italia perché clandestini, mentre tutti i lavoratori irregolari sono stati condotti in caserma e interrogati. Nelle ultime settimane i carabinieri di Battipaglia hanno intensificato i controlli nelle aziende agricole per combattere il fenomeno del caporalato e del lavoro nero. Un caporale, durante un’altra operazione di controllo, è stato denunciato. I carabinieri hanno scoperto che reclutava i braccianti agricoli e in cambio di denaro li accompagnava con un furgone nelle aziende. Ieri, inoltre, i militari hanno individuato i braccianti irregolari e sono scattate le denunce.Blitz contro il lavoro nero in due aziende agricole. I carabinieri durante i controlli, all’alba di ieri, hanno individuato dieci braccianti agricoli che lavoravano senza essere assunti. I datori di lavoro dei braccianti agricoli, due imprenditori del posto sono stati denunciati a piede libero per impiego di manodopera irregolare. Una trentina di militari hanno partecipato ai controlli mirati contro il lavoro nero e hanno dato subito risultati. Qualche bracciante agricolo, appena ha notato i militari nelle aziende ubicate nella zona rurale di Battipaglia, ha tentato di fuggire, ma è stato bloccato e condotto in caserma per gli accertamenti di rito. Tre braccianti agricoli, marocchini, sono stati espulsi dall’Italia perché clandestini, mentre tutti i lavoratori irregolari sono stati condotti in caserma e interrogati. Nelle ultime settimane i carabinieri di Battipaglia hanno intensificato i controlli nelle aziende agricole per combattere il fenomeno del caporalato e del lavoro nero. Un caporale, durante un’altra operazione di controllo, è stato denunciato. I carabinieri hanno scoperto che reclutava i braccianti agricoli e in cambio di denaro li accompagnava con un furgone nelle aziende. Ieri, inoltre, i militari hanno individuato i braccianti irregolari e sono scattate le denunce.