Catturata una colomba che trasportava droga. L’uccello stava trasportando quattordici grammi di marijuana e altre droghe

0

La Polizia ha catturato un piccione usato per il trasporto di droga dentro una prigione. Al momento della cattura, l’uccello stava trasportando all’interno di un sacchetto attaccato al suo petto quattordici grammi di marijuana e altri quattordici grammi di cocaina. Il direttore della polizia penitenziaria, Pablo Bertozzi, ha assicurato che il piccione è stato addestrato, per raggiungere senza difficoltà uno dei moduli del Penitenziario, situato a San Rafael de Alajuela. “Questa è la prima volta che viene scoperta una colomba per questo compito”, ha concluso il direttore. Lo ZooAve dell’Animal Rescue Centre, ha preso in custodia e in cura l’animale, che si trova in quarantena prima di essere spostato in un’altra gabbia con le colombe della sua specie. Tuttavia, è escluso che l’animale potrà essere rilasciato nuovamente. Una novità nelle tecniche utilizzate dai trafficanti, per Giovanni D’Agata, fondatore dello “Sportello dei Diritti”, che rivela come la criminalità utilizzi sempre nuove modalità per trasportare le sostanze stupefacenti. Non resta che alzare la guardia e intensificare i controlli anche da parte della autorità italiane.

Lecce, 13 agosto 2015                                                                                                                                                                                            

Giovanni D’AGATA

La Polizia ha catturato un piccione usato per il trasporto di droga dentro una prigione. Al momento della cattura, l'uccello stava trasportando all'interno di un sacchetto attaccato al suo petto quattordici grammi di marijuana e altri quattordici grammi di cocaina. Il direttore della polizia penitenziaria, Pablo Bertozzi, ha assicurato che il piccione è stato addestrato, per raggiungere senza difficoltà uno dei moduli del Penitenziario, situato a San Rafael de Alajuela. "Questa è la prima volta che viene scoperta una colomba per questo compito", ha concluso il direttore. Lo ZooAve dell'Animal Rescue Centre, ha preso in custodia e in cura l'animale, che si trova in quarantena prima di essere spostato in un'altra gabbia con le colombe della sua specie. Tuttavia, è escluso che l'animale potrà essere rilasciato nuovamente. Una novità nelle tecniche utilizzate dai trafficanti, per Giovanni D'Agata, fondatore dello “Sportello dei Diritti”, che rivela come la criminalità utilizzi sempre nuove modalità per trasportare le sostanze stupefacenti. Non resta che alzare la guardia e intensificare i controlli anche da parte della autorità italiane.

Lecce, 13 agosto 2015                                                                                                                                                                                            

Giovanni D’AGATA