Massa Lubrense Bruce Springsteen e Spielberg allo Scoglio a Nerano

0

E’ arrivato lunedì a Malpensa e poi con un volo privato a Napoli. Poi, si è fiondato dall’amico Steven Spielberg, che lo attendeva a Positano sul suo mega yacht, “Seven Seas”. Bruce Springsteen è tornato in Campania, terra alla quale è particolarmente legato: il nonno era originario di Vico Equense, comune che nel 2013 gli ha attribuito la cittadinanza onoraria. Con la moglie Patti Scialfa, con il celeberrimo regista statunitense e consorte, a pranzo a “Lo Scoglio”, nella baia di Nerano a Massa Lubrense, anche l’attore Daniel Day-Lewis, più volte premio Oscar come migliore attore. Ed è proprio a Nerano che “The Boss”, un vero e proprio mito del rock, ha incontrato gli amici del fan club “Pink Cadillac Music”. “Avevamo avuto una soffiata – confessa entusiasta Paola Jappelli, in avanscoperta con il presidente del club, Gianni Scognamiglio, Bruno Fin e Peppino Cuccurullo – e ci siamo fiondati a Nerano”. Consegnando a Springsteen la targa della cittadinanza onoraria del Comune di Vico Equense, che il cantante statunitense non riuscì a ritirare nel 2013, quando arrivò in Campania per il suo concerto a Napoli. “Gli abbiamo anche regalato una medaglietta del nostro Fan Club in argento, con un biglietto, che Bruce ha letto, ringraziandoci carinamente e di cuore”. Dopo il pranzo (Springsteen ha apprezzato la tradizionale pasta con le zucchine alla Nerano, ma anche la parmigiana di melanzane), la comitiva ha fatto ritorno sullo yacht. Ma dal pontile, il cantante e la moglie hanno salutato turisti e fan. E c’è, come la Jappelli, chi si è persino tuffato in mare per raggiungerlo, agognando un preziosissimo selfie. Top secret, naturalmente, il programma della vacanze del cantautore e chitarrista statunitense: il “Seven Seas” potrebbe toccare anche l’isola di Capri, dove Springsteen fu avvistato più volte nel 2013. (pasquale raicaldo) Repubblica 

E’ arrivato lunedì a Malpensa e poi con un volo privato a Napoli. Poi, si è fiondato dall’amico Steven Spielberg, che lo attendeva a Positano sul suo mega yacht, “Seven Seas”. Bruce Springsteen è tornato in Campania, terra alla quale è particolarmente legato: il nonno era originario di Vico Equense, comune che nel 2013 gli ha attribuito la cittadinanza onoraria. Con la moglie Patti Scialfa, con il celeberrimo regista statunitense e consorte, a pranzo a “Lo Scoglio”, nella baia di Nerano a Massa Lubrense, anche l’attore Daniel Day-Lewis, più volte premio Oscar come migliore attore. Ed è proprio a Nerano che “The Boss”, un vero e proprio mito del rock, ha incontrato gli amici del fan club “Pink Cadillac Music”. “Avevamo avuto una soffiata – confessa entusiasta Paola Jappelli, in avanscoperta con il presidente del club, Gianni Scognamiglio, Bruno Fin e Peppino Cuccurullo – e ci siamo fiondati a Nerano”. Consegnando a Springsteen la targa della cittadinanza onoraria del Comune di Vico Equense, che il cantante statunitense non riuscì a ritirare nel 2013, quando arrivò in Campania per il suo concerto a Napoli. “Gli abbiamo anche regalato una medaglietta del nostro Fan Club in argento, con un biglietto, che Bruce ha letto, ringraziandoci carinamente e di cuore”. Dopo il pranzo (Springsteen ha apprezzato la tradizionale pasta con le zucchine alla Nerano, ma anche la parmigiana di melanzane), la comitiva ha fatto ritorno sullo yacht. Ma dal pontile, il cantante e la moglie hanno salutato turisti e fan. E c’è, come la Jappelli, chi si è persino tuffato in mare per raggiungerlo, agognando un preziosissimo selfie. Top secret, naturalmente, il programma della vacanze del cantautore e chitarrista statunitense: il “Seven Seas” potrebbe toccare anche l’isola di Capri, dove Springsteen fu avvistato più volte nel 2013. (pasquale raicaldo) Repubblica