“UNA NOTTE SOTTO LE STELLE” LA MARINELLA STRAPIENA PER IL CANTASTORIE E GLI ARTISTI DI STRADA ALLA MARINELLA

0

Di Nunzia Marina Bozza

Piazzetta gremita alla marinella a Sant’Agnello da tantissimi bambini,turisti e famiglie per l’evento “Una notte sotto le stelle”la manifestazione voluta dal Sindaco Pietro Sagristani, supportata dall’Assessore al turismo e spettacolo Giuseppe Gargiulo e dall’Associazione Mamme al Centro di Roberta d’Esposito con la collaborazione organizzativa di Enzo Cirillo. “Una Notte sotto le stelle” è scampata alla pioggia grazie anche alla puntualità e alla perfetta organizzazione che ha permesso lo svolgersi di tutto il programma, dal cantastorie alle esibizione delle ginnaste e delle ballerine e dagli artisti di strada. Roberta d’Esposito molto soddisfatta della serata ha detto: “una serata davvero magica con fiabe, arte, tantissimi bambini e famiglie, la magia era con e tra di noi. I piccoli ospiti avevano gli sguardi incantati, erano proprio ipnotizzati dalle piume , dalle gigantesche bolle di sapone, dalle ballerine che sembravano uscire da un libro di fiabe e dei giochi con il fuoco. La magia è stata resa possibile grazie tutte le persone – prosegue la presidentessa d’Esposito – che hanno lavorato giorni e giorni affinché tutto questo fosse possibile. Ringrazio le autrici della bellissima e istruttiva fiaba “Anna che divenne principessa con una piuma” Valentina De Angelis, Giulia Caporizzi, Roberta Esposito, grazie a chi ha fatto sì che questa fiaba bellissima potesse essere rappresentata. Il dott. pediatra Carlo Alfaro è sempre bravissimo e impeccabile e l’interpretazione delle ballerine preparate da Mariana Gargiulo e Mariangela Morvillo di Spazio Danza hanno dato luce insieme ai piccoli attori a tutto lo spettacolo. Magistrale è stato l’intervento delle ginnaste di Gym Academy ritmica ASD di Federica Gaudenzi che ha preparato le allieve e lo spettacolo. Ringrazio tanto per il supporto e l’attiva partecipazione all’evento l’Assessore Giuseppe Gargiulo e il Sindaco Pietro Sagristani”. Durante la serata, presentata da Luca De Angelis, di magie e favole con protagonisti i più piccoli si sono esibiti anche tanti artisti da strada giunti per l’occasione da Marsico Nuovo (pz). Nora De Gregori eventi e Maria Luisa Barbante hanno portato i migliori tra gli artisti da strada che ci sono, veri e propri dominatori degli elementi acqua, terra e fuoco con meravigliose bolle giganti, giocolieri, mangiafuoco, clown e Nora vera artista di body painting che ha abbellito con disegni sgargianti i visini innocenti dei baby ospiti. La serata è stata un vero successo e tantissimi presenti hanno trascorso delle ore spensierate in compagnia dell’allegria, della magia e dell’arte facendo un vero e proprio tuffo in un mondo incantato. Grazie all’anima pura e trascinante di Carlo Alfaro, che con la sua interpretazione e il suo amore per quello che fa, è diventato il volto ufficiale del cantastorie in penisola sorrentina con la sua caratteristica maschera, capace di far immergere in un mondo incantato non soli i più piccoli ma tutte le persone che lo ascoltano. Il cantastorie della notte di san Lorenzo vi aspetta l’anno prossimo.

Di Nunzia Marina Bozza

Piazzetta gremita alla marinella a Sant’Agnello da tantissimi bambini,turisti e famiglie per l’evento “Una notte sotto le stelle”la manifestazione voluta dal Sindaco Pietro Sagristani, supportata dall’Assessore al turismo e spettacolo Giuseppe Gargiulo e dall’Associazione Mamme al Centro di Roberta d’Esposito con la collaborazione organizzativa di Enzo Cirillo. “Una Notte sotto le stelle” è scampata alla pioggia grazie anche alla puntualità e alla perfetta organizzazione che ha permesso lo svolgersi di tutto il programma, dal cantastorie alle esibizione delle ginnaste e delle ballerine e dagli artisti di strada. Roberta d’Esposito molto soddisfatta della serata ha detto: “una serata davvero magica con fiabe, arte, tantissimi bambini e famiglie, la magia era con e tra di noi. I piccoli ospiti avevano gli sguardi incantati, erano proprio ipnotizzati dalle piume , dalle gigantesche bolle di sapone, dalle ballerine che sembravano uscire da un libro di fiabe e dei giochi con il fuoco. La magia è stata resa possibile grazie tutte le persone – prosegue la presidentessa d’Esposito – che hanno lavorato giorni e giorni affinché tutto questo fosse possibile. Ringrazio le autrici della bellissima e istruttiva fiaba “Anna che divenne principessa con una piuma” Valentina De Angelis, Giulia Caporizzi, Roberta Esposito, grazie a chi ha fatto sì che questa fiaba bellissima potesse essere rappresentata. Il dott. pediatra Carlo Alfaro è sempre bravissimo e impeccabile e l’interpretazione delle ballerine preparate da Mariana Gargiulo e Mariangela Morvillo di Spazio Danza hanno dato luce insieme ai piccoli attori a tutto lo spettacolo. Magistrale è stato l’intervento delle ginnaste di Gym Academy ritmica ASD di Federica Gaudenzi che ha preparato le allieve e lo spettacolo. Ringrazio tanto per il supporto e l’attiva partecipazione all’evento l’Assessore Giuseppe Gargiulo e il Sindaco Pietro Sagristani”. Durante la serata, presentata da Luca De Angelis, di magie e favole con protagonisti i più piccoli si sono esibiti anche tanti artisti da strada giunti per l’occasione da Marsico Nuovo (pz). Nora De Gregori eventi e Maria Luisa Barbante hanno portato i migliori tra gli artisti da strada che ci sono, veri e propri dominatori degli elementi acqua, terra e fuoco con meravigliose bolle giganti, giocolieri, mangiafuoco, clown e Nora vera artista di body painting che ha abbellito con disegni sgargianti i visini innocenti dei baby ospiti. La serata è stata un vero successo e tantissimi presenti hanno trascorso delle ore spensierate in compagnia dell’allegria, della magia e dell’arte facendo un vero e proprio tuffo in un mondo incantato. Grazie all’anima pura e trascinante di Carlo Alfaro, che con la sua interpretazione e il suo amore per quello che fa, è diventato il volto ufficiale del cantastorie in penisola sorrentina con la sua caratteristica maschera, capace di far immergere in un mondo incantato non soli i più piccoli ma tutte le persone che lo ascoltano. Il cantastorie della notte di san Lorenzo vi aspetta l’anno prossimo.