Napoli, Vrsaljko non si sblocca. Rispunta l’idea Sala per la fascia

0

Proseguono le grandi manovre in difesa dopo gli arrivi di Chiriches e Hysaj. Il duo Chiavelli-Giuntoli è ancora al lavoro per un laterale e un altro centrale e sono da tenere presenti anche eventuali movimenti in uscita nel reparto arretrato. La trattativa Vrsaljko ancora non si sblocca. Il Sassuolo non si smuove dalla richiesta iniziale di 14 milioni. Il club azzurro ha provato ad inserire nel discorso contropartite tecniche, in maniera particolare El Kaddouri, ma la situazione non ha fatto registrare passi avanti. Discorso sempre caldo, però ora più che mai sono possibili altre soluzioni e torna forte il nome di Sala del Verona, il terzino già trattato una ventina di giorni fa: da raggiungere l’intesa con il club scaligero che ha fissato il prezzo a sei milioni. Il Napoli arriverebbe al massimo alla metà. Tra i terzini in organico potrebbe andare via Ghoulam nel caso arrivasse un’offerta molto significativa. Il terzino algerino è valutato12 milioni dal Napoli: l’Arsenal fu il primo club a mostrare un certo interesse ma poi la situazione non è decollata. Da registrare un interessamento del Chelsea che sarebbe pronto a sferrare l’assalto. L’Everton invece potrebbe decidere di muoversi per Koulibaly, da valutare l’eventuale offerta. Henrique, il difensore brasiliano tra quelli da considerare ancora in bilico, può tornare in Brasile al Palmeiras, una pista che diventa sempre più calda. I movimenti in uscita andrebbero di pari passo con quelli in entrata, eccoperchè il Napoli tiene sempre vive un paio di trattative per i difensori centrali. Quello che piace di più è Bartra del Barcellona, un talento spagnolo che fa già parte del giro della nazionale spagnola ma che il club catalano ha dichiarato incedibile. Valutazione alta e la volontà del giocatore di restare al Barcellona rappresentano ovviamente degli ostacoli non facili da superare ma il Napoli è lì, non si arrende e se dovesse aprirsi uno spiraglio si fionderà senza mezze misure nell’operazione. Tramontata in maniera ormai quasi definitiva l’idea Makisomovic, il difensore centrale che il Torino valuta 20 milioni. Nessuna possibilità di trattare sul prezzo, a queste condizioni il giocatore è irraggiungibile. Si può invece provare per Oikonomou, il difensore greco del Bologna: un giovane promettente considerato però incedibile dal club rossoblu che si convincerebbe a lasciarlo andare solo in presenza di una di quelle offerte irrinunciabili. Si blocca sul nascere l’idea Rudiger: il difensore centrale dello Stoccarda, seguito da diversi club in Italia e in Europa, resterà ancora a giocare in Germania anche la prossima stagione. Capitolo cessioni, Inler piace al Leicester di Ranieri, pronti 4 milioni, offerta che potrebbe andare bene al club azzurro: c’è però da verificare la volontà dello svizzero al trasferimento in Inghilterra dopo le perplessità evidenziate per il suo passaggio al Watford. La sua idea sarebbe quella di restare in Italia e precisamente alla Fiorentina. Per Zuniga si sta facendo nuovamente avanti il Borussia Dortmund, il terzino colombiano cerca una sistemazione adeguata. Rafael è seguito dall’Espanyol e dall’Eintracht, il portiere brasiliano andrà via. Stesso discorso per l’argentino Andujar. Vargas è stato già bloccato da giorni dall’All Rayyan, club del Qatar pronto a garantire dieci milioni al Napoli e una superofferta all’attaccante cileno. La destinazione però non ha convinto Vargas che vorrebbe giocare in Europa ed è attratto dalla tentazione Marsiglia, una trattativa che potrebbe prendere sostanza in questa settimana. L’ex centrocampista azzurro Maiello è a un passo dall’Empoli, domani dovrebbe chiudersi in maniera positiva il discorso con il Crotone. Luperto piace all’Empoli ma Sarri non intende lasciarlo andare via e vuole ancora tenerlo in gruppo. Stesso discorso per Dezi che piace a diversi club di Btra i quali la Salernitana ma per il momento non si muove da Napoli. (Roberto Ventre – Il Mattino)

Proseguono le grandi manovre in difesa dopo gli arrivi di Chiriches e Hysaj. Il duo Chiavelli-Giuntoli è ancora al lavoro per un laterale e un altro centrale e sono da tenere presenti anche eventuali movimenti in uscita nel reparto arretrato. La trattativa Vrsaljko ancora non si sblocca. Il Sassuolo non si smuove dalla richiesta iniziale di 14 milioni. Il club azzurro ha provato ad inserire nel discorso contropartite tecniche, in maniera particolare El Kaddouri, ma la situazione non ha fatto registrare passi avanti. Discorso sempre caldo, però ora più che mai sono possibili altre soluzioni e torna forte il nome di Sala del Verona, il terzino già trattato una ventina di giorni fa: da raggiungere l’intesa con il club scaligero che ha fissato il prezzo a sei milioni. Il Napoli arriverebbe al massimo alla metà. Tra i terzini in organico potrebbe andare via Ghoulam nel caso arrivasse un’offerta molto significativa. Il terzino algerino è valutato12 milioni dal Napoli: l’Arsenal fu il primo club a mostrare un certo interesse ma poi la situazione non è decollata. Da registrare un interessamento del Chelsea che sarebbe pronto a sferrare l’assalto. L’Everton invece potrebbe decidere di muoversi per Koulibaly, da valutare l’eventuale offerta. Henrique, il difensore brasiliano tra quelli da considerare ancora in bilico, può tornare in Brasile al Palmeiras, una pista che diventa sempre più calda. I movimenti in uscita andrebbero di pari passo con quelli in entrata, eccoperchè il Napoli tiene sempre vive un paio di trattative per i difensori centrali. Quello che piace di più è Bartra del Barcellona, un talento spagnolo che fa già parte del giro della nazionale spagnola ma che il club catalano ha dichiarato incedibile. Valutazione alta e la volontà del giocatore di restare al Barcellona rappresentano ovviamente degli ostacoli non facili da superare ma il Napoli è lì, non si arrende e se dovesse aprirsi uno spiraglio si fionderà senza mezze misure nell’operazione. Tramontata in maniera ormai quasi definitiva l’idea Makisomovic, il difensore centrale che il Torino valuta 20 milioni. Nessuna possibilità di trattare sul prezzo, a queste condizioni il giocatore è irraggiungibile. Si può invece provare per Oikonomou, il difensore greco del Bologna: un giovane promettente considerato però incedibile dal club rossoblu che si convincerebbe a lasciarlo andare solo in presenza di una di quelle offerte irrinunciabili. Si blocca sul nascere l’idea Rudiger: il difensore centrale dello Stoccarda, seguito da diversi club in Italia e in Europa, resterà ancora a giocare in Germania anche la prossima stagione. Capitolo cessioni, Inler piace al Leicester di Ranieri, pronti 4 milioni, offerta che potrebbe andare bene al club azzurro: c’è però da verificare la volontà dello svizzero al trasferimento in Inghilterra dopo le perplessità evidenziate per il suo passaggio al Watford. La sua idea sarebbe quella di restare in Italia e precisamente alla Fiorentina. Per Zuniga si sta facendo nuovamente avanti il Borussia Dortmund, il terzino colombiano cerca una sistemazione adeguata. Rafael è seguito dall’Espanyol e dall’Eintracht, il portiere brasiliano andrà via. Stesso discorso per l’argentino Andujar. Vargas è stato già bloccato da giorni dall’All Rayyan, club del Qatar pronto a garantire dieci milioni al Napoli e una superofferta all’attaccante cileno. La destinazione però non ha convinto Vargas che vorrebbe giocare in Europa ed è attratto dalla tentazione Marsiglia, una trattativa che potrebbe prendere sostanza in questa settimana. L’ex centrocampista azzurro Maiello è a un passo dall’Empoli, domani dovrebbe chiudersi in maniera positiva il discorso con il Crotone. Luperto piace all’Empoli ma Sarri non intende lasciarlo andare via e vuole ancora tenerlo in gruppo. Stesso discorso per Dezi che piace a diversi club di Btra i quali la Salernitana ma per il momento non si muove da Napoli. (Roberto Ventre – Il Mattino)