NAPOLI, UBRIACO GUIDA CONTROMANO PER 5 KM IN TANGENZIALE, POI LO SCHIANTO: DUE MORTI

0

La Polizia Stradale di Napoli – diretta dal primo dirigente Carmine Soriente – in particolare il personale della Sottosezione Autostrade di Fuorigrotta, è intervenuta nel rilevamento di un grave incidente verificatosi sulla Tangenziale di Napoli alle ore 4,35 circa. L’incidente è stato provocato da una Renault Clio che ha imboccato la Tangenziale contromano proveniente da Agnano. L’auto ha percorso oltre 5 chilometri andando ad impattare frontalmente una Fiat Panda il cui conducente, un uomo di 48 anni di Torre del Greco che si stava recando al lavoro, ha perso la vita sul colpo. Sono apparse subito gravissime le condizioni della passeggera della Clio, di 22 anni, successivamente deceduta al Cardarelli.

Il conducente della Renault Clio, di 29 anni, rimasto ferito nell’impatto, è risultato positivo all’alcoltest con una concentrazione di alcool nel sangue di gran lunga superiore a quanto consentito dalla norma. Sono in corso ulteriori accertamenti volti a verificare lo stato psicofisico del conducente della Renault Clio ed in particolare se lo stesso avesse fatto uso di sostanze stupefacenti; inoltre sono state acquisite le immagini registrate dalle telecamere presenti sull’arteria per la ricostruzione della dinamica del sinistro.

LEGGO.ITLa Polizia Stradale di Napoli – diretta dal primo dirigente Carmine Soriente – in particolare il personale della Sottosezione Autostrade di Fuorigrotta, è intervenuta nel rilevamento di un grave incidente verificatosi sulla Tangenziale di Napoli alle ore 4,35 circa. L’incidente è stato provocato da una Renault Clio che ha imboccato la Tangenziale contromano proveniente da Agnano. L’auto ha percorso oltre 5 chilometri andando ad impattare frontalmente una Fiat Panda il cui conducente, un uomo di 48 anni di Torre del Greco che si stava recando al lavoro, ha perso la vita sul colpo. Sono apparse subito gravissime le condizioni della passeggera della Clio, di 22 anni, successivamente deceduta al Cardarelli.

Il conducente della Renault Clio, di 29 anni, rimasto ferito nell’impatto, è risultato positivo all’alcoltest con una concentrazione di alcool nel sangue di gran lunga superiore a quanto consentito dalla norma. Sono in corso ulteriori accertamenti volti a verificare lo stato psicofisico del conducente della Renault Clio ed in particolare se lo stesso avesse fatto uso di sostanze stupefacenti; inoltre sono state acquisite le immagini registrate dalle telecamere presenti sull’arteria per la ricostruzione della dinamica del sinistro.

LEGGO.IT