Difesa, altro assalto per Romagnoli. De Laurentiis vuole un centrale di spessore. I giallorossi chiedono 30 milioni

0

Una suggestione, Salah, l’attaccante che ha lasciato tra le polemiche la Fiorentina ed è tornato al Chelsea, obiettivo della Roma da tempo. Una voce, come quella di un intervento del Napoli presso l’agente Rami Abbas per convincere Salah ad accettare la destinazione partenopea. Pista ovviamente complicatissima anche perché l’egiziano preferirebbe comunque la Roma, che tratta sulla base di 22 milioni. Sarebbe stato, invece, fatto dal Chelsea un sondaggio per Callejon. Operazione conclusa è quella di Astori. Decisivo l’incontro di ieri pomeriggio a Milano tra il direttore sportivo Giuntoli e Contratto, il procuratore del difensore del Cagliari. Messi a posto i problemi relativi ai diritti d’immagine che all’ultimo momento avevano bloccato la trattativa. Trovato un punto d’intesa: Astori si libera dal suo sponsor personale (Puma) e firma oggi il contratto che lo legherà per quattro anni al club azzurro con un ingaggio di circa 850mila euro a stagione. Il difensore al Napoli è costato 5 milioni, chiuso più o meno a questa cifra il discorso con il Cagliari: il suo arrivo è previsto in mattinata qui in ritiro, visite mediche e test atletici, poi la firma sul contratto e l’annuncio ufficiale con il tweet sul sito del club azzurro. Astori è il difensore di centrosinistra che formerà la coppia con Albiol, ruolo ricoperto in questi ultimi giorni di ritiro da Britos, passato ufficialmente al Watford («Non ci ho pensato su due volte, Behrami e Reina mi hanno parlato molto bene del club e volevo vivere un’esperienza in Premier League», la dichiarazione dell’uruguaiano sul sito del club inglese) e dal giovane Luperto. Il direttore sportivo Giuntoli continua, comunque, a monitorare altri difensori: il sogno continua ad essere Romagnoli della Roma. Trattativa complicatissima per la valutazione del gioiellino giallorosso (30 milioni) e perché sul giocatore sono in corsa anche altre società, in prima battuta il Milan. L’altro sogno difficilissimo da raggiungere è Bartra del Barcellona. Tenuto sempre d’occhio Oikonomou, il difensore greco del Bologna che però il club rossoblu non vorrebbe far partire: una possibile contropartita tecnica per sviluppare il discorso può essere El Kaddouri. Caldissima la pista Vrsaljko: il Sassuolo vuole 12 milioni per il terzino destro croato che ha già manifestato il suo gradimento alla soluzione Napoli. Si lavora per definire l’intesa e nella trattativa il club azzurro ha provato ad inserire El Kaddouri e De Guzman e si attende da un momento all’altro la svolta definitiva alla trattativa. Resta lui il primo obiettivo del Napoli, il laterale destro che sarebbe ideale per il modulo di Sarri: ieri un altro contatto anche con gli agenti del terzino croato. Altra pista concreta è quella di Widmer, lo svizzero dell’Udinese seguito anche dalla Roma, una trattativa alternativa a quella di Vrsaljko. (Roberto Ventre – Il Mattino)

Una suggestione, Salah, l’attaccante che ha lasciato tra le polemiche la Fiorentina ed è tornato al Chelsea, obiettivo della Roma da tempo. Una voce, come quella di un intervento del Napoli presso l’agente Rami Abbas per convincere Salah ad accettare la destinazione partenopea. Pista ovviamente complicatissima anche perché l’egiziano preferirebbe comunque la Roma, che tratta sulla base di 22 milioni. Sarebbe stato, invece, fatto dal Chelsea un sondaggio per Callejon. Operazione conclusa è quella di Astori. Decisivo l'incontro di ieri pomeriggio a Milano tra il direttore sportivo Giuntoli e Contratto, il procuratore del difensore del Cagliari. Messi a posto i problemi relativi ai diritti d'immagine che all'ultimo momento avevano bloccato la trattativa. Trovato un punto d'intesa: Astori si libera dal suo sponsor personale (Puma) e firma oggi il contratto che lo legherà per quattro anni al club azzurro con un ingaggio di circa 850mila euro a stagione. Il difensore al Napoli è costato 5 milioni, chiuso più o meno a questa cifra il discorso con il Cagliari: il suo arrivo è previsto in mattinata qui in ritiro, visite mediche e test atletici, poi la firma sul contratto e l'annuncio ufficiale con il tweet sul sito del club azzurro. Astori è il difensore di centrosinistra che formerà la coppia con Albiol, ruolo ricoperto in questi ultimi giorni di ritiro da Britos, passato ufficialmente al Watford («Non ci ho pensato su due volte, Behrami e Reina mi hanno parlato molto bene del club e volevo vivere un'esperienza in Premier League», la dichiarazione dell'uruguaiano sul sito del club inglese) e dal giovane Luperto. Il direttore sportivo Giuntoli continua, comunque, a monitorare altri difensori: il sogno continua ad essere Romagnoli della Roma. Trattativa complicatissima per la valutazione del gioiellino giallorosso (30 milioni) e perché sul giocatore sono in corsa anche altre società, in prima battuta il Milan. L'altro sogno difficilissimo da raggiungere è Bartra del Barcellona. Tenuto sempre d'occhio Oikonomou, il difensore greco del Bologna che però il club rossoblu non vorrebbe far partire: una possibile contropartita tecnica per sviluppare il discorso può essere El Kaddouri. Caldissima la pista Vrsaljko: il Sassuolo vuole 12 milioni per il terzino destro croato che ha già manifestato il suo gradimento alla soluzione Napoli. Si lavora per definire l'intesa e nella trattativa il club azzurro ha provato ad inserire El Kaddouri e De Guzman e si attende da un momento all'altro la svolta definitiva alla trattativa. Resta lui il primo obiettivo del Napoli, il laterale destro che sarebbe ideale per il modulo di Sarri: ieri un altro contatto anche con gli agenti del terzino croato. Altra pista concreta è quella di Widmer, lo svizzero dell'Udinese seguito anche dalla Roma, una trattativa alternativa a quella di Vrsaljko. (Roberto Ventre – Il Mattino)