Presidenza del Consiglio dei Ministri (Ufficio Cerimoniale di Stato e per le Onoroficenze): dal Cav. De Lisa

0

Regione Campania – Provincia di Salerno – Papa Francesco – Benedetto XVI – Santa Sede – Città del Vaticano – Segreteria Stato Vaticano – Santa Romana Chiesa – Prefettura della Casa Pontificia e Georg Ganswein – Presidenza della Repubblica – Quirinale – Presidente emerito della Repubblica Giorgio Napolitano – Presidente della Repubblica Sergio Mattarella – Corte Costituzionale – CSM – A.S.L. Salerno – Ordine dei Medici di Salerno – Prefettura di Salerno-Napoli-Roma – Procura presso il Tribunale di Lagonegro-Vallo della Lucania-Salerno-Napoli-Roma – Questura di Salerno-Napoli-Roma – Forze Armate (Arma dei Carabinieri,Polizia di Stato,Esercito Italiano,Guardia di Finanza-Forestale-Costiera) – Sindacati (CISL.CGIL,UIL.UGL,FIALS,CISAL,ecc.) – Confindustria – Politica Italiana di cui Partito Democratico,Forza Italia,Movimento 5 Stelle,Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale,UDC, Partito Socialista Italiano, Sinistra Ecologia Libertà, Federazione dei Verdi, Nuovo Centrodestra, Solidarietà – Libertà Giustizia e Pace, Partito della Rifondazione Comunista – Sinistra Europea,Scelta Civica,ecc.),Parlamento Italiano (Senato della Repubblica e Camera dei Deputati).

Il Cav. Attilio De Lisa di Sanza (originario di San Rufo nel Parco Nazionale del Cilento Vallo di Diano e Alburni) della Diocesi di Teggiano-Policastro (di riferimento a Mons. Antonio De Luca e prima ancora a Mons. Angelo Spinillo Vescovo di Aversa e vicepresidente della Conferenza Episcopale Italiana – CEI) appartenente sia all’Ordine Equestre Pontificio di San Silvestro Papa della Santa Sede di Città del Vaticano facendo capo a Papa Francesco Vescovo della Diocesi di Roma e Pontefice della Chiesa Cattolica che a quello dei Cavalieri Templari “Ugone dei Pagani”,apertamente espone (dovuto alla sua Umanità,Legalità e Trasparenza in ogni ambito della vita quotidiana) che ha fatto pervenire all’Ufficio Onorificenza della Presidenza del Consiglio dei Ministri (Ufficio Cerimoniale di Stato e per le Onorificenze) la richiesta per l’Onorificenza a Cavaliere della Repubblica Italiana (con i dovuti documenti legali insieme al curriculum vitae e tutto già in possesso di quello della Presidenza della Repubblica già dai tempi del Presidente emerito Giorgio Napolitano e rinviati con l’attuale Sergio Mattarella).
Quindi anche copia dei telegramma postali ricevuti sia da parte di Giorgio Napolitano che Sergio Mattarella ricambiando alle sue lettere,dell’ex Governatore della Regione Campania Stefano Caldoro come Giunta Regionale Campana oltre ricevuta una telefonata di auguri da parte di Vincenzo De Luca attuale Presidente della Regione Campania e qualche anno fa dalla sua Segreteria in virtù di ex Sindaco di Salerno),del Sindaco di Napoli Luigi De Magistris,dell’ex Sindaco di Sanza Avv. Antonio Peluso e dell’attuale Sindaco Francesco De Mieri,del Prefetto di Napoli Gerarda Maria Pantalone (allora Prefetto di Salerno) e tutti i documenti legali che lo hanno portato a diventare Cavaliere della Santa Sede con tanto di protocollo di cancelleria e firma del Segretario dello Stato Vaticano Sua Em. Rev. Card. Pietro Parolin ( insieme a tutte le altre ricevute: Benedizione Apostolica da parte della Segreteria dello Stato Vaticano insieme al Santo Padre Francesco,la Benedizione Apostolica di Benedetto XVI tramite l’incaricato di allora Assessore per gli Affari Generali Mons. Peter Brian Wells,la Diocesi di Napoli e Sua Em. Rev. Card. Crescenzio Sepe,la Diocesi di Genova e Sua Em. Rev. Card. Angelo Bagnasco attuale Presidente della Conferenza Episcopale Italiana,Padre Federico Lombardi Portavoce del Santo Padre e Direttore della Sala Stampa Vaticana,Sua Em. Rev. Card. Achille Silvestrini Prefetto Emerito della Congregazione delle Chiese Orientali,la Diocesi di Vallo della Lucania e Vescovo Mons. Ciro Miniero,la Diocesi di Aversa e Vescovo Mons. Angelo Spinillo,la Diocesi di Teggiano-Policastro e Mons. Antonio De Luca di riferimento.
Infine da buon cattolico cristiano praticante vicino alla Parola del Signore Gesù e della Madre Chiesa Cattolica (con valori di Legalità e Trasparenza al rispetto della Giustizia) un saluto affettuoso a Mons. Guillermo Javier Karcher Prelato d’Onore e Cerimoniere del Santo Padre e agli amici ex Presidente della Corte Costituzionale Giudice Prof. Giuseppe Tesauro,all’ex Prefetto di Salerno Sabatino Marchione,al Procuratore di Lagonegro Vittorio Russo insieme a quelli di Salerno Corrado Lembo e di Vallo della Lucania Giancarlo Grippo e precedente Alfredo Greco,al Magistrato Nicola D’Angelo,al Presidente dell’Ordine dei Medici di Salerno Dottor Bruno Ravera,al Gen. Vito Ferrara dell’Arma dei Carabinieri di Roma,al Col. Riccardo Piermarini del Comando dell’Arma dei Carabinieri di Salerno,al Col. Luigi Lista dell’Esercito Italiano,al Maggiore Luca Toti dell’Arma dei Carabinieri di Torre Annunziata,al Capitano Emanuele Tamorri della Stazione dei Carabinieri di Sapri,al Tenente Ciro Fanelli della Guardia di Finanza di Sapri,al Tenente Emanuele Corda della stazione dei Carabinieri di Sala Consilina-Polla,alle Direzioni-Strutture Centrali e Resp. CUP dell’A.S.L. Salerno dove lavora come Referente del Governo delle Agende presso la Direzione Sanitaria del P.O. di Sapri all’Ufficio gestione delle Attività ambulatoriali oltre va la stima alla Politica Campana e Italiana compreso il Presidente del Consiglio Matteo Renzi,il Presidente del Senato della Repubblica Pietro Grasso di Palermo e il Presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini.Regione Campania – Provincia di Salerno – Papa Francesco – Benedetto XVI – Santa Sede – Città del Vaticano – Segreteria Stato Vaticano – Santa Romana Chiesa – Prefettura della Casa Pontificia e Georg Ganswein – Presidenza della Repubblica – Quirinale – Presidente emerito della Repubblica Giorgio Napolitano – Presidente della Repubblica Sergio Mattarella – Corte Costituzionale – CSM – A.S.L. Salerno – Ordine dei Medici di Salerno – Prefettura di Salerno-Napoli-Roma – Procura presso il Tribunale di Lagonegro-Vallo della Lucania-Salerno-Napoli-Roma – Questura di Salerno-Napoli-Roma – Forze Armate (Arma dei Carabinieri,Polizia di Stato,Esercito Italiano,Guardia di Finanza-Forestale-Costiera) – Sindacati (CISL.CGIL,UIL.UGL,FIALS,CISAL,ecc.) – Confindustria – Politica Italiana di cui Partito Democratico,Forza Italia,Movimento 5 Stelle,Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale,UDC, Partito Socialista Italiano, Sinistra Ecologia Libertà, Federazione dei Verdi, Nuovo Centrodestra, Solidarietà – Libertà Giustizia e Pace, Partito della Rifondazione Comunista – Sinistra Europea,Scelta Civica,ecc.),Parlamento Italiano (Senato della Repubblica e Camera dei Deputati).

Il Cav. Attilio De Lisa di Sanza (originario di San Rufo nel Parco Nazionale del Cilento Vallo di Diano e Alburni) della Diocesi di Teggiano-Policastro (di riferimento a Mons. Antonio De Luca e prima ancora a Mons. Angelo Spinillo Vescovo di Aversa e vicepresidente della Conferenza Episcopale Italiana – CEI) appartenente sia all’Ordine Equestre Pontificio di San Silvestro Papa della Santa Sede di Città del Vaticano facendo capo a Papa Francesco Vescovo della Diocesi di Roma e Pontefice della Chiesa Cattolica che a quello dei Cavalieri Templari “Ugone dei Pagani”,apertamente espone (dovuto alla sua Umanità,Legalità e Trasparenza in ogni ambito della vita quotidiana) che ha fatto pervenire all’Ufficio Onorificenza della Presidenza del Consiglio dei Ministri (Ufficio Cerimoniale di Stato e per le Onorificenze) la richiesta per l’Onorificenza a Cavaliere della Repubblica Italiana (con i dovuti documenti legali insieme al curriculum vitae e tutto già in possesso di quello della Presidenza della Repubblica già dai tempi del Presidente emerito Giorgio Napolitano e rinviati con l’attuale Sergio Mattarella).
Quindi anche copia dei telegramma postali ricevuti sia da parte di Giorgio Napolitano che Sergio Mattarella ricambiando alle sue lettere,dell’ex Governatore della Regione Campania Stefano Caldoro come Giunta Regionale Campana oltre ricevuta una telefonata di auguri da parte di Vincenzo De Luca attuale Presidente della Regione Campania e qualche anno fa dalla sua Segreteria in virtù di ex Sindaco di Salerno),del Sindaco di Napoli Luigi De Magistris,dell’ex Sindaco di Sanza Avv. Antonio Peluso e dell’attuale Sindaco Francesco De Mieri,del Prefetto di Napoli Gerarda Maria Pantalone (allora Prefetto di Salerno) e tutti i documenti legali che lo hanno portato a diventare Cavaliere della Santa Sede con tanto di protocollo di cancelleria e firma del Segretario dello Stato Vaticano Sua Em. Rev. Card. Pietro Parolin ( insieme a tutte le altre ricevute: Benedizione Apostolica da parte della Segreteria dello Stato Vaticano insieme al Santo Padre Francesco,la Benedizione Apostolica di Benedetto XVI tramite l’incaricato di allora Assessore per gli Affari Generali Mons. Peter Brian Wells,la Diocesi di Napoli e Sua Em. Rev. Card. Crescenzio Sepe,la Diocesi di Genova e Sua Em. Rev. Card. Angelo Bagnasco attuale Presidente della Conferenza Episcopale Italiana,Padre Federico Lombardi Portavoce del Santo Padre e Direttore della Sala Stampa Vaticana,Sua Em. Rev. Card. Achille Silvestrini Prefetto Emerito della Congregazione delle Chiese Orientali,la Diocesi di Vallo della Lucania e Vescovo Mons. Ciro Miniero,la Diocesi di Aversa e Vescovo Mons. Angelo Spinillo,la Diocesi di Teggiano-Policastro e Mons. Antonio De Luca di riferimento.
Infine da buon cattolico cristiano praticante vicino alla Parola del Signore Gesù e della Madre Chiesa Cattolica (con valori di Legalità e Trasparenza al rispetto della Giustizia) un saluto affettuoso a Mons. Guillermo Javier Karcher Prelato d’Onore e Cerimoniere del Santo Padre e agli amici ex Presidente della Corte Costituzionale Giudice Prof. Giuseppe Tesauro,all’ex Prefetto di Salerno Sabatino Marchione,al Procuratore di Lagonegro Vittorio Russo insieme a quelli di Salerno Corrado Lembo e di Vallo della Lucania Giancarlo Grippo e precedente Alfredo Greco,al Magistrato Nicola D’Angelo,al Presidente dell’Ordine dei Medici di Salerno Dottor Bruno Ravera,al Gen. Vito Ferrara dell’Arma dei Carabinieri di Roma,al Col. Riccardo Piermarini del Comando dell’Arma dei Carabinieri di Salerno,al Col. Luigi Lista dell’Esercito Italiano,al Maggiore Luca Toti dell’Arma dei Carabinieri di Torre Annunziata,al Capitano Emanuele Tamorri della Stazione dei Carabinieri di Sapri,al Tenente Ciro Fanelli della Guardia di Finanza di Sapri,al Tenente Emanuele Corda della stazione dei Carabinieri di Sala Consilina-Polla,alle Direzioni-Strutture Centrali e Resp. CUP dell’A.S.L. Salerno dove lavora come Referente del Governo delle Agende presso la Direzione Sanitaria del P.O. di Sapri all’Ufficio gestione delle Attività ambulatoriali oltre va la stima alla Politica Campana e Italiana compreso il Presidente del Consiglio Matteo Renzi,il Presidente del Senato della Repubblica Pietro Grasso di Palermo e il Presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini.