Ravello auditorium, precisazione del Festival riaprirà con le prove di Servillo per "Sconcerto"

0

Ravello, costiera amalfitana . Riceviamo e pubblichiamo In merito, vorrei precisare che l’Auditorium riaprirà dal gorno 7 al giono 9 per le prove dello spettacolo Sconcerto, in scena (in anteprima assoluta) domenica 12 con replica il 13. Toni Servillo, protagonista dello spettacolo, ha fortemente voluto questa location – gentilmente concessa dal Comune di Ravello – per inaugurare la tourneé di una prima così importante (in seguito, sarà all’Auditorium di Roma e al Piccolo di Milano).

Per correttezza, ti segnalo che è opportuno parlare di riapertura dell’Auditorium, ed in particolare di ritorno dopo otto mesi alla “programmazione artistica e culturale”, in occasione di Sconcerto.

 

Paolo Popoli ufficio stampa Ravello Festival
 
ANTEPRIMA DI “SCONCERTO” CON TONI SERVILLO
DOMENICA 12 SETTEMBRE, AUDITORIUM NIEMEYER DI RAVELLO
 
Per l’anteprima di “Sconcerto”, curata dalla Fondazione Ravello e dal Ravello Festival è stato scelto il nuovo Auditorium “Oscar Niemeyer”. Lo spazio polifunzionale della cittadina della Costiera Amalfitana, messo a disposizione per l’occasione dal Comune di Ravello, riapre alla grande programmazione culturale a otto mesi di distanza dalla sua inaugurazione. Lo stesso Toni Servillo, che ha visitato la struttura disegnata da Niemeyer lo scorso 2 luglio, ha rilevato come lo spazio sia «perfetto per progetti di teatro-musica», aggiungendo: «È un capolavoro di architettura in uno dei luoghi più belli del mondo».
“Sconcerto”, la nuova opera del compositore Giorgio Battistelli, va in scena domenica 12 settembre (ore 20.45, con replica lunedì 13 alla stessa ora) presso l’Auditorium “Oscar Niemeyer” di Ravello in prima assoluta. Toni Servillo, che ha curato anche la regia dello spettacolo, sarà il protagonista della piéce nata su testo di Franco Marcoaldi. Sul palco, l’Orchestra del Teatro di San Carlo di Napoli, diretta da Marco Lena, e la partecipazione straordinaria di Peppe Servillo, fratello di Toni e voce degli Avion Travel.
“Sconcerto” si annuncia come un prodotto originale e senza riferimenti scontati. Di «Teatro di musica» parla Giorgio Battistelli, alludendo ad un genere trasversale ed accattivante, sospeso tra musica e prosa, tra melodramma e melologo. Al centro della vicenda troviamo uno «stralunato» direttore d’orchestra (Toni Servillo) che, in preda ad ossessioni e tormenti, non riesce più a dirigere gli strumentisti, che vanno avanti da soli. L’opera, nella quale entrambi i Servillo compaiono anche in veste di cantanti, rappresenta una metafora della caotica realtà contemporanea, tra gesti incomprensibili e un flusso continuo di parole ed informazioni spesso prive di senso. Al tempo stesso, “Sconcerto” è un testo che vuole denunciare lo stato di confusione e di incertezza del nostro Paese, troppo spesso penalizzato – come sottolinea Toni Servillo – da tagli ingiustificati che colpiscono il mondo della musica e della cultura.
“Sconcerto” è una nuova coproduzione firmata Teatri Uniti, Fondazione Teatro di San Carlo, Fondazione Ravello, Fondazione Musica per Roma, in collaborazione con Piccolo Teatro di Milano e MITO SettembreMusica, con il contributo della Regione Campania. Dopo la doppia anteprima di Ravello, “Sconcerto” andrà in scena presso l’Auditorium Parco della Musica di Roma (Sala Sinopoli) dal 14 al 16 settembre, al Piccolo Teatro Strehler di Milano il 19 settembre, ed infine al Teatro Mercadante di Napoli dal 2 al 20 febbraio 2011. La RAI sarà presente a Ravello, durante il montaggio dello spettacolo, con la trasmissione televisiva “Prima della prima”.
 
Domenica 12 e lunedì 13 settembre, ore 20.45
Auditorium “Oscar Niemeyer”, Ravello (SA)
Sconcerto
teatro di Musica
musica Giorgio Battistelli
testo Franco Marcoaldi
con Toni Servillo
Orchestra del Teatro di San Carlo di Napoli
direttore Marco Lena
con la partecipazione di Peppe