Ravello convenzione con Minori per Edilizia, Scala unico comune in Costiera che può costruire grazie al PUA

0

Scala e Ravello i due comuni che si fronteggiano a pochi metri e dominano la Costa d’ Amalfi dall’alto, sono fra i più attivi della Costiera amalfitana, il consiglio comunale della Città della Musica ha approvato la convenzione con Minori Il consiglio comunale di Ravello ha approvato, nella seduta di oggi, gli schemi di convenzione con il Comune di Minori per la gestione in forma associata di funzioni e servizi.
Dopo Polizia locale, Protezione civile, Catasto e Servizi socio-sanitari si è proceduto, con il provvedimento di oggi, ad associare Edilizia Privata, Ragioneria, Contabilità, Risorse Umane, Ambiente e Manutenzioni. “La scelta di privilegiare il comune di Minori è fatta nel rispetto del dettato normativo che indicano la conterminità dei territori quale criterio preferenziale – ha spiegato il sindaco di Ravello, Paolo Vuilleumier – Valutazioni di ambito territoriale, storico, ambientale di rapporti tra le cittadinanze, comuni esigenze ed interessi sociali ed economici ci convincono della bontà della scelta che i Comuni di Ravello e di Minori stanno perseguendo nell’interesse delle comunità rappresentate. Con Minori si è infatti già sviluppato negli anni un proficuo rapporto di collaborazione, che ha visto la progettazione di importanti opere pubbliche strategiche per lo sviluppo del territorio e una piena sinergia nell’attuare politiche di sviluppo economico-sociale e turistico che coinvolge tutto il territorio”.
Tra i punti di forza della gestione associata, si evidenziano l’ottimizzazione della gestione del lavoro e della tecnologia disponibile, la riduzione dei costi fissi di gestione sul medio periodo e un aumento della professionalità del personale coinvolto.A Scala il riconfermato sindaco Luigi Mansi, anche presidente della Comunità Montanta Monti Lattari, ha al suo attivo un risultato che non ha avuto il giusto risalto, l’attuazione del P.U.A., Piano Urbanistico di Attuazione,  che con un colpo di genio è stato fatto unico per tutto il paese, con adesione al PTCP (Piano Territoriale di Coordinamento) della provincia di Salerno che stando al regolamento della Regione Campania gli permette di rilasciare autorizzazioni che altrove , finchè non viene approvato il PUA, non possono essere rilasciate. Anche Ravello e Minori sono avanti con le gestioni associate, consigliate dalla legge per risparmiare, Ravello ne ha anche con Praiano con la dottoressa Laudano per la ragioneria che verrebbe meno in caso di accordo con la più vicina Minori. 

Scala e Ravello i due comuni che si fronteggiano a pochi metri e dominano la Costa d' Amalfi dall'alto, sono fra i più attivi della Costiera amalfitana, il consiglio comunale della Città della Musica ha approvato la convenzione con Minori Il consiglio comunale di Ravello ha approvato, nella seduta di oggi, gli schemi di convenzione con il Comune di Minori per la gestione in forma associata di funzioni e servizi.
Dopo Polizia locale, Protezione civile, Catasto e Servizi socio-sanitari si è proceduto, con il provvedimento di oggi, ad associare Edilizia Privata, Ragioneria, Contabilità, Risorse Umane, Ambiente e Manutenzioni. “La scelta di privilegiare il comune di Minori è fatta nel rispetto del dettato normativo che indicano la conterminità dei territori quale criterio preferenziale – ha spiegato il sindaco di Ravello, Paolo Vuilleumier – Valutazioni di ambito territoriale, storico, ambientale di rapporti tra le cittadinanze, comuni esigenze ed interessi sociali ed economici ci convincono della bontà della scelta che i Comuni di Ravello e di Minori stanno perseguendo nell’interesse delle comunità rappresentate. Con Minori si è infatti già sviluppato negli anni un proficuo rapporto di collaborazione, che ha visto la progettazione di importanti opere pubbliche strategiche per lo sviluppo del territorio e una piena sinergia nell’attuare politiche di sviluppo economico-sociale e turistico che coinvolge tutto il territorio”.
Tra i punti di forza della gestione associata, si evidenziano l’ottimizzazione della gestione del lavoro e della tecnologia disponibile, la riduzione dei costi fissi di gestione sul medio periodo e un aumento della professionalità del personale coinvolto.A Scala il riconfermato sindaco Luigi Mansi, anche presidente della Comunità Montanta Monti Lattari, ha al suo attivo un risultato che non ha avuto il giusto risalto, l'attuazione del P.U.A., Piano Urbanistico di Attuazione,  che con un colpo di genio è stato fatto unico per tutto il paese, con adesione al PTCP (Piano Territoriale di Coordinamento) della provincia di Salerno che stando al regolamento della Regione Campania gli permette di rilasciare autorizzazioni che altrove , finchè non viene approvato il PUA, non possono essere rilasciate. Anche Ravello e Minori sono avanti con le gestioni associate, consigliate dalla legge per risparmiare, Ravello ne ha anche con Praiano con la dottoressa Laudano per la ragioneria che verrebbe meno in caso di accordo con la più vicina Minori. 

Lascia una risposta