CAPRI: ESTRAEVANO DATTERI SOTTO I FARAGLIONI, DENUNCIATI IN TRE

0

Pur di pescar datteri facevano a pezzi i Faraglioni. Operazione contro la pesca abusiva dei datteri di mare: tre persone denunciate a Capri. A scoprirli sono stati, nel corso della notte, i carabinieri della motovedetta 627 di capri (al comando del maresciallo aiutante Ferdinando Varriale), insieme ai militari del nucleo carabinieri subacquei del comando provinciale di Napoli, coordinati dal capitano Massimo de Bari della compagnia di Sorrento, nell’ambito di uno specifico servizio di polizia giudiziaria. Nella circostanza, i militari hanno scoperto e deferito in stato di liberta’ un 40enne, un 37enne ed un 30enne, tutti di Castellammare di Stabia (Na) e gia’ noti alle forze dell’ordine. I tre sono stati sorpresi sotto i Faraglioni, uno dei simboli dell’isola di Capri, mentre erano intenti ad esercitare la pesca di frodo del dattero di mare mediante la distruzione di rocce e fondali marini tramite mazzuole e pinze al fine di estrarvi i prelibati frutti di mare la cui pesca è severamente vietata dalla legge. Nella circostanza, i carabinieri hanno sottoposto a sequestro sei kg. di datteri, successivamente distrutti tramite affondamento in acque profonde, nonche’ le attrezzature subacque utilizzate per la commissione dell’attivita’ criminosa: 3 mute da sub, bombole, respiratori, cinture in piombo, picozze, mazzuole ed estrattori.

Michele Pappacoda

Lascia una risposta